Rhut Maldonado Tinoco

Rhut Maldonado Tinoco nasce in Ecuador a Cuenca , che si trova nella cosiddetta Sierra, tra le due cordigliere delle Ande e sorge a circa 2.500 metri sul livello del mare. La città ha un tipico aspetto coloniale: il suo centro storico, molto ben conservato, è stato per questa ragione inserito nell'elenco dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO. E’ una delle città culturalmente più vivaci  dell’Ecuador con università e scuole molto importanti. E’ stata anche la seconda capitale dell’impero incaico che da Cuzco, nell’attuale Perù, si erano diffuso fino al Cile e all’Argentina (4 mila km).

Rhut  fin dall’infanzia amò dipingere insieme alla nonna e alla madre; la sua famiglia ebbe un’influenza positiva sullo sviluppo della sue doti artistiche: studiò pittura all’università di Cuenca e poi divenne insegnante di incisione e analisi artistica presso la Scuola di Belle Arti “Crespo Toral” per conto della stessa università.
Importante e interessante anche il lavoro prestato presso il Centro Interamericano di Artesanias Populares, creando disegni di indumenti e di oggetti di artigianato.

Sempre la sua famiglia, interessata alla sua formazione artistica, le diede la possibilità di effettuare dei  viaggi studio all’estero, in particolare in Europa per vedere e studiare le grandi opere degli artisti, fino ad allora viste solo sui libri.

Per capire la sua più recente  produzione pittorica è utile conoscere le opere del passato. Per questo ne pubblicheremmo  alcune relative al periodo ecuadoregno, altre del periodo italiano (dal 1990 in poi) , così da avere più elementi per capire meglio la sua formazione e l’evoluzione del linguaggio fino allo stile attuale.
Le immagini dei dipinti saranno seguite da commenti e note critiche con lo scopo di fornire informazioni e una chiave di lettura  della sua arte.