Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Inaugurati i nuovi spazi di accoglienza delle Gallerie dell'Accademia di Venezia.

Nuovi spazi alle Gallerie dell'Accademia

Le Gallerie dell’Accademia di Venezia si sono dotate di spazi di accoglienza totalmente rinnovati nel design e nell’allestimento e adeguati ai più moderni standard europei

Con l'inaugurazione, avvenuta il 20 novembre, le Gallerie si sono dotate di un nuovo bookshop con un innovativo progetto editoriale e un’originale linea di merchandising, percorsi personalizzati e tour virtuali in base all’età e agli interessi, che saranno messi a disposizione dei visitatori.  
 
Tra i primi ad aver concluso – secondi tra i musei autonomi statali dopo la GNAM di Roma – i lavori di affidamento di servizi di biglietteria, bookshop e assistenza alla visita – assegnati lo scorso 28 agosto all’ATI composta da Opera Laboratori Fiorentini, TOSC Ticketone, Civita Tre Venezie, Marsilio Editori –  le Gallerie hanno trasformato il grande atrio d’ingresso non solo in uno spazio funzionale a una migliore gestione dei flussi, ma anche in un punto di accoglienza e informazione, necessario a orientarsi all’interno della più importante collezione di pittura veneta del mondo. 
 
“Nel percorso di rinnovamento delle Gallerie – sottolinea il Direttore Giulio Manieri Elia – che vede l’ampliamento e il restauro del complesso nonché il riallestimento dell’intera collezione, festeggiamo oggi l’apertura della nuova biglietteria e del nuovo bookshop interamente ripensati, poiché un sempre migliore servizio di accoglienza al pubblico rappresenta una priorità assoluta per il nostro museo”. 
 
Il progetto dell’allestimento, curato da Paolo Lucchetta e dallo studio RetailDesign, si sviluppa lungo l’asse longitudinale della navata sul quale è posizionata, ad accogliere i visitatori, un’installazione multimediale formata da una composizione di schermi informativi – con, tra le altre, la sezione “What’s on”, dedicata a tutti gli eventi, le mostre e gli incontri del momento – dietro la quale sono stati collocati la Biglietteria e il Bookshop. Tale disposizione consente di distinguere i flussi di accoglienza e di sosta da quelli, successivi alla visita, di selezione di libri ed oggetti. Inoltre permette di valorizzare opportunamente l’abside, con la collocazione di una parete di libri a tutt’altezza e un particolare sistema di illuminazione. L’isola centrale dello spazio è ideata con elementi che dialogano con il banco di Carlo Scarpa, completato dal figlio Tobia. 
 
Oltre all’allestimento, un ulteriore elemento di novità è rappresentato dalla nuova linea di merchandising, che, realizzata secondo modalità ecosostenibili e plastic free, vuole sottolineare il nesso tra la collezione permanente, il contesto di riferimento veneziano e i gadget, oggetti e souvenir proposti. Tra gli elementi cardine del progetto grafico, curato dallo studio di Sebastiano Girardi, spiccano l’originale declinazione del logo delle Gallerie per potenziarne la riconoscibilità e il coinvolgimento di artigiani e designer locali.  
 
 
 
Tra questi, il progetto di collaborazione con la cooperativa laboratorio LE MALEFATTE di Venezia, che ha prodotto shopper e astucci partendo dai gonfaloni di mostre precedenti, o l’esposizione del Vaso Venini di Vittorio Zecchin, che si è ispirato all’Annunciazione della Vergine di Veronese del 1580.  
 
Parallelamente, le Gallerie stanno mettendo a punto, grazie all’esperienza di Marsilio, da anni impegnata nella pubblicazione di numerosi cataloghi e volumi monografici sui più grandi artisti italiani e stranieri, un nuovo progetto editoriale che accompagni il visitatore all’interno dell’ampio percorso. A tal fine è prevista la pubblicazione di nuove guide del Museo, oltre a prodotti editoriali dedicati all’intera collezione e ai suoi restauri, e piccoli cataloghi monografici su particolari nuclei di opere. 
 
Un nuovo strumento cui il Museo sta lavorando è costituito dalle video-guide, che proporranno un approfondimento audiovisivo con 4 distinti percorsi (per adulti, adolescenti, bambini e per persone ipoudenti nella lingua dei segni), al fine di consentire di costruire un’esperienza di visita unica grazie a un’evoluta interattività e modalità di coinvolgimento innovative. Ad aprire il racconto sarà l’introduzione del Direttore Giulio Manieri Elia. 
 
Infine, nell’ottica di privilegiare un dialogo con i visitatori, le Gallerie presentano, da oggi, una membership card annuale, pensata per vivere appieno il Museo e favorire un’interazione diretta e speciale con benefits esclusivi, tra i quali l’ingresso gratuito, illimitato e prioritario alla collezione permanente, l’invito alle inaugurazioni delle mostre per due persone, la proposta di incontri e lectures e sconti dedicati al bookshop.

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu