Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

"La morte e la fanciulla" - 11 Gennaio - Belluno Miraggi 19/20

La morte e la fanciulla 1
La morte e la fanciulla 2

Sabato 11 gennaio al Teatro Comunale di Belluno arriva per la Stagione di SlowMachine la Compagnia Abbondanza/Bertoni, per iniziare un nuovo anno di Miraggi

Sabato 11 gennaio al Teatro Comunale di Belluno arriva per la Stagione di SlowMachine, Belluno Miraggi edizione VI, una compagnia che ha segnato la storia del teatrodanza internazionale, la Compagnia Abbondanza/Bertoni con uno spettacolo di straordinaria bellezza e poesia, “La morte e la fanciulla”,candidato ai Premi Ubu come miglior spettacolo di Danza 2017 e vincitore del premio Danza&Danza 2017 come produzione italiana dell’anno.

Secondo appuntamento della Stagione, questo spettacolo si fa portatore di uno dei vari “linguaggi artistici” di cui è composta questa multiforme edizione di Miraggi, il teatrodanza, ramo della danza contemporanea nato negli anni ’60 e diffusosi poi in tutto il modo e di cui si riconosce una delle pioniere e maggiori esponenti la celeberrima danzatrice e coreografa tedesca Pina Bausch.

La Compagnia Abbondanza/Bertoni, attiva già dalla fine degli anni ’80, è riconosciuta internazionalmente come una delle maggiori rappresentati di tale genere, con questo lavoro, debuttato nel 2017, inaugura la prima tappa di una trilogia che si basa sul costruire lo spettacolo a partire dalla musica, un campo più concettuale quindi rispetto al passato, ma che non vuole comunque rinunciare al racconto.

In scena tre danzatrici di toccante bravura ed espressività, dialogano attraverso il loro corpo con il più grande mistero, quello che tutti condividiamo, la morte.

Tre differenti "capolavori" a confronto:

Uno musicale: il quartetto in re minore "La morte e la fanciulla" di Schubert; uno fisico: l'essere umano nell'eccellenza delle sue dinamiche; uno spirituale-filosofico: il mistero della fine e il suo continuo sguardo su di noi.

Michele Abbondanza e Antonella Bertoni.
Dall’esperienza newyorkese nella scuola di Alwin Nikolais agli studi francesi con Dominique Dupuy, attraverso le improvvisazioni ‘poetiche’ di Carolyn Carlson, lo studio e la pratica dello zen, Michele Abbondanza (co-fondatore del gruppo Sosta Palmizi e docente alla Scuola di Teatro del Piccolo di Milano) e Antonella Bertoni fondano la Compagnia Abbondanza/Bertoni riconosciuta come una delle realtà artistiche più prolifiche del panorama italiano per le loro creazioni, per l'attività formativa e pedagogica e per la diffusione del teatro danza contemporaneo.
“La vita e la morte, l’inizio e la fine sono i miracoli della nostra esistenza. Ci sono argomenti così importanti e trasversali che spesso sono presenti e traspaiono in qualsiasi soggetto si voglia trattare. Sempre il tema del nascere e del morire, del cominciare e del finire, ci ha accompagnato pur nelle multiformi sfaccettature del nostro cercare, immaginare e comporre.
L'impermanenza dell'essere, delle forme che continuamente mutano, fino alla trasformazione finale e definitiva, che così come alla nascita, ci vede protagonisti incoscienti anche di quell'ultimo misterioso passaggio. Questo transitare da una forma all'altra, ha a che fare con l'arte coreutica e alla sua specialità nell'osservazione dei contorni delle forme nello spazio: la danza è portatrice di un tale compito, è essa stessa un balenare di forme che appaiono e scompaiono continuamente  trovando il suo senso proprio nella continuità e legamento delle sue immagini; per questo abbiamo indugiato proprio su quell'aspetto che potremmo definire "crepuscolare" della danza, colta, nelle nostre intenzioni, proprio nel suo attimo impermanente e transitorio…”.
Abbondanza/Bertoni

Domenica 12 gennaio seguirà la MasterClass con la coreografa e danzatrice Antonella Bertoni “L’essere scenico” presso lo Studio SlowMachine, un percorso sull’azione fisica come contorno presumibile dell’anima, per danzare nel corpo prima che con il corpo.

Iscrizione obbligatoria scrivendo a formazione@slowmachine.org.

CREDITS
Regia e coreografia Michele Abbondanza e Antonella Bertoni
Con Eleonora Chiocchini, Valentina Dal Mas, Claudia Rossi Valli
Musiche F. Schubert “la morte e la fanciulla” 
Ideazione luci Andrea Gentili
Luci Andrea Gentili e Nicolo' Pozzerle
Video jump cut
Organizzazione Dalia Macii
Amministrazione e ufficio stampa Francesca Leonelli 
Produzione compagnia Abbondanza/Bertoni
Con il sostegno di Mibact direzione generale per lo spettacolo dal vivo, Provincia Autonoma di Trento – Servizio Attività Culturali, Comune di Rovereto - Assessorato alla Cultura, Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto
Si ringraziano Danio Manfredini, Tommaso Monza, Luca Fronza

INFO
INIZIO SPETTACOLO ORE 21:00 - Teatro Comunale di Belluno - Al termine dello spettacolo seguirà l’incontro con gli artisti

PRENOTAZIONI
biglietteria@slowmachine.org / tel. 328 9252116

BIGLIETTI
Platea: Intero 22 € / Ridotto* 18 €
*RIDUZIONI fino a 30 anni e Over 65
ABBONAMENTO SPECIALE SCUOLE SUPERIORI (ancora attivabile) 30 € 3 spettacoli
Per la Stagione Belluno Miraggi è possibile usufruire del Bonus Cultura 18app e della Carta del Docente

BIGLIETTERIA
Via del Piave 4, Belluno - ORARI: Venerdì 10/01 17:00-19:00 - Sabato 11/01 10:30-12:30
Sabato 11/01 dalle 18:00 al Teatro Comunale

Facebook: SlowMachine/Belluno Miraggi     www.slowmachine.org

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu