Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

L'Italia cede al 3° supplementare contro la Germania nella 2a giornata del Torneo di Domegge.

La-Formazione-Italiana 1

L'ITALIA CEDE CONTRO LA GERMANIA NELLA SECONDA GIORNATA DEL 20° TORNEO U20 DI DOMEGGE. LA SLOVENIA SOPRENDE LA GRECIA 

Nella seconda giornata 20° Torneo Internazionale U20 Memorial V. De Silvestro-Trofeo B. Meneghin, gli azzurrini di coach Capobianco cedono al terzo supplementare in un'autentica battaglia contro la Germania 101-97. Nella prima gara della la Slovenia sorprende Grecia 86-83. Domenica ultima giornata con Slovenia-Germania alle 18 , mentre alle 20.30 ultimo match tra Italia e Grecia. 

GERMANIA - ITALIA 101-97 d.3t.s. 
Germania: Griesel 7, Kraushaar 7, Ihnen 1, Hassfurther 8, Stoll 2, Brenneke 10, Vrcic 5, Binapfl 5, Herkenhoff 39, Thiemann 13, Seric, Emanga 4. All. Ibrahimagic 
Italia: Stafanini 28, Lucarelli, Conti 2, Valentini 6, Zampini 2, Pajola 8, Caruso 9, Morgillo 7, Serpilli 14, Vigori 6, Ebeling 8, De Zardo 7. All. Capobianco 
Arbitri: Pellicani, Valzani, Gonella
 Al termine di una battaglia infinita e spettacolare la Germania supera l'Italia (101-97) e ipoteca il 20° Torneo Internazionale di Domegge: ci sono voluti ben tre tempi supplementari per decretare il vincitore di questa sfida epica. 
Partita che stenta a decollare, con l'Italia (che per il tabellone è squadra ospite), che si fa preferire all'inizio (4-6). La Germania si affida a Herkenhoff che sorpassa e allunga sino al 13-6, Vigori risponde con un gioco da tre punti (13-9), ma è Stefanini con 6 punti a produrre il quasi aggancio (18-17 a fine quarto). 
Nel secondo quarto arrivano subito due triple di Serpilli (20-23), Emanga risponde sempre da tre (23-25) e la contesa si mantiene equilibrata. Herkenhoff guida i suoi sino al -2 (31-33), Conti ricaccia indietro i tedeschi (31-35) che accelerano nel finale di tempo e impattano con Herkenhoff e Thiemann (38-38 all'intervallo lungo). 
Ad inizio terzo periodo, nuovo vantaggio della Germania (44-40) che allunga con Kraushaar (48-41), il quale poi commette un fallo antisportivo che permette agli Azzurri di riportarsi a -3 (48-45). La tripla di Stefanini consente il quasi aggancio (49-48), ma il solito Herkenhoff ricaccia indietro la formazione di Capobianco (57-50). Morgillo dà fiato agli azzurri che però perdono qualche pallone di troppo e chiudono questo quarto sul -6 (58-52). 
Nella frazione conclusiva il copione non cambia, Germania che sembra in controllo (62-55) e punteggio che non si muove per almeno 3 minuti. De Zardo sblocca i nostri (62-57) ma Hassfurther si guadagna tre liberi che trasforma (65-57). A due minuti dalla fine la Germania trova la doppia cifra di vantaggio con la tripla del solito Herkenhoff (70-60). 
La partita sembra in ghiaccio per i tedeschi che però si suicidano: Stefanini mette due triple (70-66), coach Ibra si fa fischiare tecnico (70-67) e ancora Stefanini infila la tripla del pareggio a 4 secondi dalla fine: overtime (70-70) 
Nel primo supplementare coach Ibrahimagic si fa espellere dopo aver subìto il secondo fallo tecnico ma la Germania è tenuta in piedi dall'immarcabile Herkenhoff (77-77). Thiemann dà il +2 a poco più di un minuto dalla sirena (79-77), Pajola commette fallo in attacco e Emenga fa 1/2 dalla linea (80-77) a 0':18". Dall'altra parte Serpilli pareggia (80-80) a 0':10" e si va al secondo supplementare. 
Il cuore dell'Italia esce nel secondo overtime: la tripla di Valentini sigla l'81-85, i liberi di Pajola l'83-88 ma Binapfl ne mette 4 in fila e firma l'88-88. 
Il terzo supplementare è dominato dall'assoluto MVP Herkenhoff (39 punti e 39 di valutazione ) che conduce la Germania al meritato successo.
 ------------------------------------------------------------------------------------------------
 
GRECIA-SLOVENIA 83-86 
Grecia: Nikolaidis 6, Koufopoulos 2, Fotopoulos 1, Liounis, Ballos 12, Moraitis 24, Kalaitsakis 12, Kamperidis 21, Nesis 5. All. Limniatis 
Slovenia: Strel 1, Pavliha, Skedelj 26, Klavzar 11, Susec, Stergar 11, Licen 2, Andolsek, Hirschmann 18, Kralj 6, Tomazic, Stipanicev 11. All. Jakara 
Arbitri: Costa, Perocco, Giovannetti
 La Slovenia rompe il ghiaccio e vince la sua prima partita al 20° Torneo Internazionale di Domegge di Cadore: Grecia ko 83-86 al termine di un match combattuto e di buon livello. 
Primo quarto ad alto punteggio e condotto sempre dalla Grecia che viene raggiunta dai coriacei sloveni soltanto all'ultimo possesso del periodo. I verdi sono tenuti in piedi praticamente dal solo Skedelj che mette a segno 14 punti sui 26 di squadra. A metà tempo la Grecia è avanti 13-9, ma il fallo antisportivo fischiato a Kamperidis consente alla Slovenia di rifarsi sotto e di pareggiare poco prima della sirena di fine quarto (23-23). 
L'equilibrio prosegue nella seconda frazione (28-28), Ballos con due cesti consecutivi riporta avanti gli ellenici (35-32), ma a tre minuti dalla fine del tempo arriva il sorpasso (35-36). Kralj deve uscire per infortunio, ma i compagni non ne risentono e volano sul 35-40 con il contropiede di Skedelj al termine di un break di 0-8. Moraitis spezza il parziale "ospite" (37-40), ma Stergal dalla lunetta ripristina il +5 (37-42) e all'intervallo lungo il tabellone segna 38-42. 
Skdelj è già a quota 20 ad inizio del terzo quarto (38-44), Moraitis non è da meno in quanto dice 19 dopo aver completato un'azione da tre punti (41-44). Il sorpasso arriva, manco a dirlo con Moraitis (47-46), Hirschmann riporta avanti i suoi (49-52) ma arriva il fallo tecnico alla panchina ellenica e gli sloveni tornano avanti (59-60). Il finale di tempo è tutto per i greci che, con Kamperidis, Nikolaidis e Kalaitsakis, confezionano un 10-0 che vale il 69-60. 
Ad inizio quarto periodo arriva la risposta slovena: 0-9 frutto di due triple consecutive di Hirschmann (69-69). La Grecia è rottura prolungata nonostante il time-out di Limniatis e il parziale sloveno si allunga sino allo 0-14 (69-74). Moraitis prende per mano i suoi e li guida sino al -1 (78-79), ritardo che rimane invariato dopo la tripla di Kamperidis a un minuto e mezzo dalla fine (80-81). Poi non segna più nessuno fino alla tripla dall'angolo ancora di Kamperidis che vale il sorpasso (83-82). Klavzar risorpassa a 24 secondi dalla sirena (83-84), la Slovenia non è in bonus e può gestire i falli, affidandosi al solito Skedelj che la chiude dalla lunetta.

Nella foto: La formazione dell'Italia U20 e Michele Serpilli in azione contro la Germania

Classifica 20° Torneo U20 "V.De Silvestro - B.Meneghin"
Germania 4 pt
Italia 2 pt
Slovenia 2 pt
Grecia 0 pt 

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu