Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Progetto Sicurezza Auser Questura

Logo Auser

Auser, Questura e Comuni assieme contro le truffe. - Quattro appuntamenti da gennaio a marzo per informare e dare consigli agli anziani.

Tutti insieme per aiutare chi, causa la solitudine e spesso l’innato senso di fiducia negli altri, è vittima di truffe e raggiri. Raccogliendo l'invito della Questura di Belluno, l'Auser provinciale ha voluto stimolare i suoi Circoli ad organizzare degli incontri per combattere, ma soprattutto per prevenire, truffe e raggiri ai danni degli anziani. L’iniziativa “Progetto sicurezza”, ha trovato per ora il consenso dei Comuni di Sospirolo, Domegge, Borgo Valbelluna e Pedavena, interpellati dai Circoli Auser locali, fornendo convintamente il patrocinio e in taluni casi anche i locali dove tenere gli incontri. Piena disponibilità inoltre da parte della Polizia di Stato che, con agenti deputati allo scopo, forniranno ai cittadini tutte le indicazioni per evitare spiacevoli sorprese. Il calendario degli incontri prevede in apertura quello del 21 gennaio alle ore 15.00 nella sede del Circolo Auser “Monte Sperone” di Gron di Sospirolo (info: 0437 89439). Seguiranno quelli del 31 gennaio alle ore 16.00 nella Sala consiliare del Municipio di Domegge; del 4 febbraio alle ore 15.30 a Lentiai, in via Galilei 8, nella sede del Circolo; e del 10 marzo alle ore 15.00 nella Biblioteca comunale di Pedavena in via Roma, 24. Gli incontri naturalmente sono aperti a tutta la cittadinanza. “Crediamo in questo modo - spiega la presidente provinciale Auser Dall'Omo - di intervenire in anticipo su una problematica purtroppo diffusa e che va ad attaccare gli anelli più deboli della nostra società. E', insomma, l’ennesima dimostrazione che fare rete tra i vari soggetti coinvolti può essere un valido aiuto per la comunità. Un sentito ringraziamento ai Circoli che finora hanno aderito ed organizzato gli incontri, ai Comuni ospitanti e, in particolare, alla Polizia di Stato che con entusiasmo ha dato la propria disponibilità. Ci auguriamo che la popolazione, quella anziana in particolare, risponda in maniera numerosa a questa proposta.”

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu