Eventi, avvenimenti, manifestazioni Belluno e provincia

Pamali Festival 10- 15 agosto al Passo San Boldo

Pamali Festival 2018
Parco-e-benessere_agosto_Pagina_1

9^ edizione // 10>15 Agosto 2018 // Passo San Boldo - Al via il Pamali Festival, apre il vicentino Luca Bassanese

Sei giorni nella suggestiva cornice del Passo San Boldo: prenderà il via venerdì 10 agosto la nona edizione del Pamali Festival (dal 10 al 15 agosto 2018), un’esperienza unica ricca di musica live, performance artistiche, DJ set, laboratori per grandi e bambini, incontri,  spettacoli di fuoco e flow art, arte contemporanea, e ancora cucina biologica, campeggio, un mercatino, tante sorprese.

Organizzato dall'Associazione Culturale Pamali Project, con il patrocinio del Comune di Mel,  il festival fa convivere musica, arte, enogastronomia, campeggio, relax in un contesto naturale: questi gli ingredienti speciali di un festival che si pone come obiettivo la creazione di uno spazio magico in cui fondere arte e musica, sperimentazione, partecipazione e valorizzazione del territorio.

Ad aprire l’edizione 2018 il cantautore vicentino Luca Bassanese, considerato dalla critica di settore tra i più importanti nuovi esponenti della scena Folk Popolare Italiana. Propone uno show unico nel suo genere, una miscela di musica popolare con ritmi sfrenati e influenze electro-balkan.
Un concerto per chi ha gambe e cuori allenati dove il pubblico si ritrova catapultato dentro ad un incredibile circo, fatto di allegria, canzoni, poesia, voglia di ballare e bolle di sapone.
Un percorso anomalo quello di Luca Bassanese, attivista ambientalista e artista indipendente, che riempie le piazze dei paesi nelle Feste dei Popoli, della Solidarietà, per l’Ambiente.

“Il menestrello, attivista, poeta e musicista italiano che critica l’austerità convocando fanfare e tarantelle trans alpine, in una grande operetta felliniana popolare e mondiale. Musicista, Luca Bassanese, cresciuto con i dischi di Fabrizio de André e ravvivato dal potente folklore delle due rive adriatiche (quella italiana e quella balcanica) che soffia sul braciere acceso dell’impegno sociale italiano con folate di fiati klezmer e ventate calde di opera buffa. Il suo è uno spettacolo moderno, circense e straordinario, nuova pietra miliare nella sua opera di restaurazione della grande musica popolare italiana. (Festival internazionale “Le Grand Soufflet” – Rennes, Francia).”

Nella stessa serata il reggae roots di The Admirals e Go-go megafon, una street band moderna, un quintetto di strumenti e voci amplificate con piccoli megafoni.

Inoltre grande spazio aopere e installazioni di artisti tra i più significativi del panorama nazionale e internazionale con"Pamarte - 706 Arte in Quota", che vedrà la presenza di artisti in residenza, che esporranno le loro opere e svilupperanno i loro progetti nei sei giorni del festival.
Da segnalare l’inglese Flee Jones, fabbro e creativa, è stata parte del team di artisti che hanno creato le sculture per la cerimonia di chiusura dei Giochi paralimpici di Londra e nel 2015 ha lavorato con l’artista Joe Rush, costruendo una scultura di 27 metri per il palco principale del Glastonbury, il più grande e il più prestigioso festival musicale e di spettacolo del Regno Unito; direttamente da Mutonia (“villaggio degli scarti" di Santarcangelo di Romagna)Nikki  Rifiutile, parte del gruppo Mutoid Waste Co. dal 1992, capace di dar vita a qualsiasi materiale di recupero trasformandolo in qualcosa di nuovo. Si specializza nella realizzazione di opere di illuminazione, mobili d'arredo e sculture particolari. Da Torino arrivano invece Bamboolero, con costruzioni ecosostenibili realizzate in bambù a Km 0, pianta infestante il cui utilizzo non crea deforestazione ed è reperibile in quasi tutto il mondo. E ancora Collettivo Caleido (Antonio Pipolo e Nicola Pisanti) con un sistema interattivo di proiezione laser a interagire con la musica del festival e con il contesto naturale della valle.
Grande spazio anche alla flow art con le performance di fire-dancer di calibro internazionale che daranno  vita al "PAMALI Flow".

Non mancherà un ampio spazio per la cucina biologica. Tra i progetti dell’Associazione Pamali Project la Bio Pizza, nata dalla passione per gli ingredienti biologici e dalla volontà di promuovere il consumo consapevole di prodotti locali e di sana qualità. Lo staff del Pamali mette letteralmente le mani in pasta per dare vita ad una pizza biologica, prodotta con ingredienti a Km 0.

Quando
Data/e: 10 agosto 2018 – 15 agosto 2018

Dove
Passo San Boldo
Prezzo
Biglietti e pass da 10 € a 55 €  ◦ ◦ ◦ L'ingresso è gratuito per i minori di 14 anni ◦ ◦ ◦

FOTO https://drive.google.com/drive/folders/0B23ULEPmWMW8bC0tOTZyR3hzRDg?ogsrc=32

Altre informazioni
www.pamali.it ◦ ◦ ◦In caso di pioggia area totalmente coperta◦ ◦ ◦

◦ ◦ ◦
TICKETS
Disponibili abbonamenti e day-ticket:
http://bit.ly/Pamali_Festival18_Tickets
Il biglietto include: area concerti, camping e parcheggio.
Full Festival Pass - 6 days • 55 € + D.P.
3-DAY PASS • 40 € + D.P.
Biglietto ingresso venerdì 10 agosto • 10 € + D.P.
Biglietto ingresso sabato 11 agosto • 15 € + D.P.
Biglietto ingresso domenica 12 agosto • 15 € + D.P.
Biglietto ingresso lunedì 13 agosto • 15 € + D.P.
Biglietto ingresso martedì 14 agosto • 10 € + D.P.

◦ ◦ ◦camping e parcheggio sono inclusi nei prezzi dei biglietti e dei pacchetti abbonamento◦ ◦ ◦

◦ ◦ ◦
CONTACTS
Pamali Festival
Mail: info@pamali.it
Website: www.pamali.it
Facebook: www.facebook.com/PAMALIFESTIVAL
Instagram: www.instagram.com/pamalifestival

Comunicazione Pamali Festival
Katiuscia Sassaro   T// +39 339.8548610   Mail//
stampa@pamali.it  | www.pamali.it

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu