Eventi, avvenimenti, manifestazioni Belluno e provincia

Paolo Vivian – Ambasciatore artistico italiano in Cina nel mese di settembre

PAOLO VIVIAN _PROGETTO_LA GIOIA _ CINA

L'artista perginese è un ospite speciale e il partecipante al Silk Road Art Festival - uno dei più grandi e prestigiosi forum internazionali per l'arte contemporanea in Cina 

QUANDO  - 7 - 21 settembre 2017
.
COSA: - SILK ROAD INTERNATIONAL ART FESTIVAL  il progetto internazionale dell`arte contemporanea XI`AN, CINA
.
LUOGHI:
- SHAANXI PROVINCE ART MUSEUM -  XI`AN ( SHAANXI PROVINCE). CINA

THE FOURTH SILK ROAD INTERNATIONAL ART EXHIBITION - l`inaugurazione: 7 settembre 2017 alle 9.00 - durata dal 8 al 21 settembre 2017 &
SONGYANG ART GALLERY, SONGYANG ( ZHEJIANG PROVINCE). CINA

INTERNATIONAL CONTEMPORARY ART EXHIBITION - l`inaugurazione: 12 settembre 2017 alle 9.00 - durata dal 13 al 21 novembre 2017
…………………………………………..
PAOLO VIVIAN – AMBASCIATORE ARTISTICO ITALIANO IN CINA NEL MESE DI SETTEMBRE
L'artista perginese è un ospite speciale e il partecipante al Silk Road Art Festival - uno dei più grandi e prestigiosi forum internazionali per l'arte contemporanea in Cina
Un grande riconoscimento per il lavoro dell`artista perginese Paolo Vivian è l'invito della autorevole giuria al grande evento culturale Silk Road Art Festival in Cina nel mese di settembre nella capitale della provincia della Cina nord-occidentale di Xi'An.  L`evento organizzato dal Dipartimento di Cultura della provincia Shaanxi e con il patrocinio  del Ministero cinese della cultura e di Governo popolare della Provincia Shaanxi. Il ricco programma del festival comprende mostre, spettacoli, concerti, incontri scientifici, simposi, workshop e tavole rotonde dedicate all'arte contemporanea. L'obiettivo degli organizzatori è quello di creare una piattaforma per il dialogo culturale e lo scambio di energie creative, nonché per dare una visione comune delle tendenze dell'arte contemporanea mondiale, nello spirito dell'armonia e della bellezza. Il tema della rassegna è Eternal Silk Road. Il pubblico cinese incontrerà le opere di 270 autori di 106 paesi in tutto il mondo. Il direttore artistico è Wu Weishan, il capo curatore  - Wen Ji.
Paolo Vivian è tra i 50 ospiti speciali, gli artisti invitati e provenienti da 42 paesi di tutto il mondo. Saranno gli ambasciatori culturali dei loro paesi durante l'apertura ufficiale del Festival il 7 settembre presso il Museo Provinciale delle Belle Arti di Shaanxi, quando sarà ufficialmente inaugurata Silk Road International Art Exhibition. Le opere di 270 autori di 106 paesi di cinque continenti - pittura, grafica, scultura, fotografia, installazioni saranno esposte sui quasi 20.000 mq. dell'impressionante edificio futuristico del Shaanxi Provincial Art Museum - Il più grande museo cinese dell`arte. Costruito nel 2001, il museo organizza ogni anno più di 60  eventi cuturali con il pubblico di oltre mezzo milione di visitatori.  Nella Silk Road International Art Exhibition, Paolo  Vivian presenta il progetto selezionato dalla giuria "La Gioia", una scultura in legno dedicata all'amore.   
"La gioia" di Paolo Vivian è scolpita nel calore del legno e dalla delicatezza dell'aria . La composizione segue la forma lineare della bellezza del corpo maschile e femminile uniti l'uno nell'altro.  Lo spazio vuoto crea una silohuette che da la vita ad una terza forma, eterea, che da visibilità allo spirito, all'amore, alla gioia di stare insieme. Attraverso la linea rossa, l'artista segna il percorso della passione” scrive sul progetto la critica d`arte Dora Bulart.

La citta di Xi`an  (il suo nome significa la pace perpetua) é una delle città cinesi più antiche, la città in cui è iniziata la Via della seta, e una delle 13 Megalopoli cinesi, centro politico, industriale e culturale, oggi  diventa la più grande scena cinese per la pittura, la grafica, la scultura, la fotografia, la musica, la performance. Il palco del dialogo per le culture di tutto il mondo, fino al 21 settembre.
La città, conosciuta anche come la dimora dell`Esercito di terracotta  dell'imperatore Qin Shi Huang, conosciuta anche per la sua  più alta e grande Pagoda della Grande Oca Selvatica e con la sua ricca storia e grande passato. Oggi Xi`An crea per la quarta volta il suo armonico puzzle creativo, della bellezza e del dialogo culturale internazionale - Silk Road Art Festival.  Gli artisti invitati, tra cui  Paolo Vivian, parteciperanno a tavole rotonde e discussioni su temi d'arte contemporanea, visite alla biblioteca di Shaanxi, Qujiang radio e televisione, l`Università di Xi'an di Architettura e tecnologia, Museo cinese  di bronzo, Bao Ji , la piazza culturale della scultura urbana ecc.

La visita creativa dell'artista Trentino prosegue con la partecipazione alla International Contemporary art exhibition  in Songyang (provincia di Zhejiang) , una grande mostra collettiva che sarà presentata ufficialmente al pubblico il 12 settembre presso la galleria civica  Songyang Art Gallery.  Fino al 21 novembre, i residenti e gli ospiti di questa città storica situata sulla costa orientale della Cina incontrano le opere di 47 artisti provenienti da 35 paesi. La mostra è organizzata dal Governo del popolo della contea di Songyang e l`Associazione cinese degli artisti astratti.
 L`evento è a cura di Li Zhao  e Gian Sihua. Il programma della visita degli artisti include lezioni, feste interattive, laboratori e visite al grande giardino di montagna in legno, alla torre del tempio di yanqing, al complesso familiare di huang e la residenza antica di magazzini in pietra.

Gli organizzatori del Silk Road Art Festival hanno documentato il grande evento culturale  con la pubblicazione del catalogo illustrato e i testi critici dedicati alla mostra.
Vivian ha promesso che condividerà le sue impressioni, quando tornerà in Patria dall`Oriente, in un incontro nel programma della galleria “Contempo” -  "Incontri Culturali" al settembre.

breve bio
PAOLO VIVIAN è nato a Serso di Pergine (TN) nel 1962. Lui opera nel campo della memoria collettiva attraverso scultura, oggetti ed installazione. Le sue opere sono state presentate nel programma di Vilnius - Capitale Europea della Cultura 2009; in occasione delle celebrazioni del 100° anniversario dalla fondazione della città di Differdange, Lussemburgo; “Heroes Corner” progetto , Museo di belle arti   (Kunsthalle ), Budapest; “Art&Nature” a Drenthe, sotto l’egida della Regina olandese; ”Off-ON” progetto di scultura, Amburgo; “Exi[s]t”,Bulart gallery, Varna e “Shape Shifters”, progetto internazionale a cura di Raul Zamudio (USA); Museo della Porziuncola, Assisi; Abbazia di Novacella, Varna (BZ); “Mitologia del legno”, Spazio Klien a Borgo Valsugana (TN), Castel Ivano (TN); Galleria "Actus Magnus", Vilnius; Palazzo Ducale,Genova; Contempo – festival internazionale dell`arte contemporanea, Varna, Bulgaria.   Nel 2014 è artista dell’anno e il comune di Pergine Valsugana (TN) gli dedica una mostra antologica con catalogo “Paolo Vivian. Mappa Memoria:(im)possibile utopie”. Conta inoltre più di 17 mostre personali in Italia, Bulgaria e Lituania. Ha vinto molti premi internazionali per la scultura e l`arte contemporanea in Italia e all'estero. Le sue sculture monumentali fanno parte di collezioni pubbliche nei Paesi Bassi, Lussemburgo, Italia, Germania, Polonia, Austria, Norvegia, Francia, Bulgaria. E stato direttore artistico di FreeDom - l`Incontro Internazionale di scultura monumentale in Bulgaria, a Varna ( 2016 -2015), Van Spitz Holzbildhauer Simposyum, Valle dei Mocheni (TN) (2016-2017), Il Primo simposio internazionale della scultura sulla pietra e legno del Trentino “Memoria di Amnesia”, Pergine Valsugana (2007 ), “Seix Sei” - il progetto internazionale della scultura , Baselga di Pine ( 2008 – 2013).  È presentato da galleria Bulart (Bulgaria/Belgio) e da galleria Contempo (TN).
Vive e lavora Palù del Fersina ( Trento).

ufficio stampa  - galleria Contempo
per i contatti: - Paolo Vivian  vivian.paolo@gmail.com | tel. (+39) 349 8109200  www.paolovivian.it
.
galleria contempo   - dorabulart@gmail.com | tel. (+39) 3405 68 22 86 
 

menu
menu