Zatôichi di Takeshi Kitano

Zatôichi

Giappone 2003, di Takeshi Kitano con Takeshi Kitano, Michiyo Ookusu, Taka Gatarukanaru, Yûko Daike, Saburo Ishikura, Tadanobu Asano, Ittoku Kishibe, Yui Natsukawa, 116 min
Leone d'Argento a Venezia 2003

Il cinema di genere ha senz’altro dei limiti. Eppure, quando a visitarlo è un regista geniale come Takeshi Kitano, i risultati sono sorprendenti.
Zatoichi è un “chanbara”, ossia una storia ambientata nel Giappone feudale, con il dovuto corredo di samurai, geishe, duelli ad alta tensione e combattimenti spettacolari in cui uno spadaccino solitario affronta e abbatte orde di nemici.
Non mancano le scene comiche che si ispirano al repertorio tradizionale giapponese (come per certi personaggi goffi al limite dell'inverosimile) o quelle in cui la scena è dominata dall’estro e dall’originalità di Kitano, che recita peraltro nei panni del protagonista.
Zatoichi è un massaggiatore cieco che girovaga di villaggio in villaggio guadagnandosi da vivere offrendo i suoi servizi e giocando d’azzardo, ma è anche un formidabile maestro di spada. Attorno a lui si dipanano le vicende di diversi personaggi, tutti tipici del genere: un samurai in disgrazia con la sua donna malata, due geishe in cerca di vendetta, alcuni banditi e molti altri.
Kitano costruisce un film di genere, ma ne è cosciente ed ammicca allo spettatore attraverso una serie di dettagli molto divertenti (uno per tutti, gli zappatori che lavorano a ritmo, seguendo la musica del film). Evidenti anche i “debiti” nei confronti di Kurosawa (Yojimbo).
Le scene di combattimento sono volutamente esagerate: velocissime e sanguinosissime danze di spade nella migliore tradizione giapponese. Pur restando nell'ambito del genere, Kitano ci regala un film originale, pieno di humor ed ironia. Cinema autentico, divertente, emozionante.


CAST TECNICO ARTISTICO
Regia: Takeshi Kitano
Sceneggiatura: Takeshi Kitano
Fotografia: Katsumi Yanagishima
Montaggio: Takeshi Kitano, Yoshinori Oota
Scenografia: Norihiro Isoda
Costumi: Yohji Yamamoto
Musiche: Keiichi Suzuki
Prodotto da: Shinji Komiya
Produzione: Office Kitano
Distribuzione: Mikado
Durata: 116'

menu
menu