Dummy Title /belluno-dolomiti/ 2018-12-13T13:38:03+01:00 http://example.comnews-5208.atom A San Gregorio nelle Alpi la XIX edizione del “Premio internazionale bellunesi che onorano la provincia in Italia e all’estero” - 2018-12-13T07:51:34+01:00 2018-12-13T08:06:39+01:00 Tutto è pronto per la XIX edizione del Premio internazionale in programma a San Gregorio nelle Alpi, nella chiesa arcipretale, sabato 15 dicembre 2018.

Questo l'elenco dei premiati:
Valdir Fontanella (Brasile), Adriano Ghedina (Spagna), Carlo De Conz (Italia) sono i tre premiati rispettivamente per i settori “Economia”, “Cultura” e “Sociale”, mentre il riconoscimento alla memoria quest’anno è rivolto ad Arturo Costella, Fiorella Ganz, Raffaele Gasperin, Valdecir Mioranza, Primo Nessenzia, Luigi Querincig, Franca Speranza ed Aldo Sponga.
«Ringrazio il parroco don Recchia», le parole del presidente Abm Oscar De Bona, «per avere messo a disposizione la chiesa arcipretale per ospitare il premio. Inoltre il mio ringraziamento va all’Amministrazione comunale di San Gregorio nelle Alpi e ai meravigliosi volontari che coordineranno l’evento». Evento che sarà arricchito con la partecipazione degli alunni della Scuola Primaria “Loris Giazzon” di San Gregorio nelle Alpi, Chiara Strazzabosco, Luigi Budel e Federico Paniz. La premiazione avrà inizio alle ore 10.00 con il corteo, rappresentato dai gagliardetti delle Famiglie Abm, da diversi Gruppi Alpini e dai gonfaloni della Provincia di Belluno, del Comune di San Gregorio nelle Alpi e del Rotary, che attraverserà il Viale delle lampade spente per rendere omaggio al sacrificio dei minatori. L’ingresso è libero.

Di seguito il profilo dei premiati.

Settore economico, imprenditoriale, professionale
Valdir Fontanella, nato a Lauro Muller – Santa Catarina (Brasile) nel 1957 da famiglia originaria di Longarone emigrata a fine ‘800. Nono di dieci figli, dopo una dura infanzia, con sacrificio e gran caparbietà, che lo porta a conseguire un diploma tecnico-amministrativo, lavora dapprima con i fratelli nel settore del legno e poi nel 1991 fonda la Fontanella Transportes, la più grande azienda di trasporti specializzata nella ceramica del Brasile con sede a Lauro Muller e con 20 filiali. Attualmente possiede 500 camion propri e numerosi aggregati. Nel 2016 la Camera Municipale di Criciuma (Santa Catarina) lo nomina Cittadino Onorario. Dal 2016 è sindaco della sua città, Lauro Muller.

Settore istituzioni, arte e cultura
Adriano Ghedina, ampezzano di nascita (1970), bellunese d’adozione, si è laureato in Astronomia all’Università di Padova nel 1997 con una tesi sperimentale su uno strumento per il Telescopio Nazionale Galileo (TNG), di cui è uno dei maggiori conoscitori al mondo. Nello stesso anno si trasferisce nell’isola di La Palma alle Canarie (Spagna) dove lavora e dirige vari team di scienziati in collaborazione con diverse università (Harvard, Roma, Catania) compiendo anche studi sulla meccanica quantistica. Ha pubblicato importanti studi su varie testate scientifiche tra le quali la rivista Nature.

Settore sociale e solidaristico
Carlo De Conz, (1926) dopo aver trascorso la sua vita in giro per il mondo (Canada, Nuova Zelanda, USA), ed essersi stabilito a Miami per lavoro, rientra alla fine degli anni Novanta a San Gregorio nelle Alpi, paese in cui ha trascorso la sua infanzia e in cui c’è la casa di famiglia, che diventerà sede della Fondazione Lucia De Conz, in memoria della madre, dedicata “alla mente e al cuore dei giovani”. Appassionato di filosofia e di musica, De Conz ha ospitato gruppi di studenti da tutto il mondo, offrendo uno spazio di doposcuola e contribuendo significativamente allo sviluppo culturale della comunità.

Riconoscimenti alla memoria
Arturo Costella, (1934-2018) nato a Pieve di Cadore, dopo la fine della Seconda guerra mondiale parte in cerca di fortuna. Trova lavoro nelle miniere attorno a Johannesburg (Sud Africa) e poi con la qualifica di perito minerario passa ad altri impieghi: meccanico, dirigente industriale, perfino ristoratore e commerciante. Con lui, a migliaia di chilometri da Pieve di Cadore, una sorella e tre fratelli. Da sempre socio dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, nel 1995 costituisce la Famiglia Bellunesi del Sud Africa, ricoprendo numerosi incarichi, quali la vice presidenza del Comitato delle Associazione dei Veneti in Sudafrica (ADVISA), membro del Comitato Esecutivo dello Zonderwater Block e promotore dell’omonimo Museo fondato a Pretoria nel 1990.Fiorella Ganz, (1940-2018), nata a Sappade di Falcade ed emigrata a Zurigo agli inizi degli anni ‘60, inizia a lavorare in una fabbrica di confezioni dove si è fatta benvolere per la bravura, ma anche per la giovialità, nonostante i problemi di salute. Ha sempre avuto nel cuore la sua terra e le sue montagne, donando i suoi risparmi al sostegno di attività dedicate ai ragazzi e agli anziani della sua valle.
Raffaele Gasperin, (1941-2018) Mel, imprenditore nell’edilizia, amministratore pubblico, insignito del titolo di Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana nel 2008. Protagonista delle attività della Famiglia Sinistra Piave dell’ABM e promotore dell’arte, ha curato il gemellaggio con Severiano de Almeida in Brasile.
Valdecir Mioranza, (1935-2016), nato a Nova Veneza – Santa Catarina (Brasile). E’ discendente di Pietro Mioranza e Luigia Caldart, che partiti dalla Valle del Mis, hanno portato le barbatelle delle viti in Brasile nel 1883. Dopo varie esperienze commerciali, si specializza nel settore vitivinicolo e dei trasporti. Ha denominato “Sospirolo” e “Valdemiz” alcuni vini pregiati, rendendo così omaggio alla storia dell’emigrazione che lo ha visto partecipe di un viaggio alla ricerca delle radici a Sospirolo dove è stato insignito della cittadinanza onoraria nel 2012.
Primo Nessenzia, (1929-2018) di Trichiana già presidente della Famiglia Bellunese di Lucerna e coordinatore delle Famiglie Bellunesi della Svizzera. Una vita di lavoro con la moglie in Svizzera, prima a Lucerna, dove nascono i figli e poi come muratore a Hochdorf. Raggiunta la pensione rientra a Frontìn di Trichiana, dove è stato presidente della Famiglia Ex emigranti della Sinistra Piave dal 2008 al 2011.
Luigi Querincig, nato a Pieve di Cadore (1926-2018), segretario della Famiglia emigranti ed ex emigranti del Cadore sin dalla sua costituzione,  ha contribuito alla sua crescita e ha lasciato il servizio soltanto per motivi di età. Ha svolto un ruolo fondamentale nell’assistenza agli emigranti di ritorno, soprattutto dal Sud America, costretti a rientrare in Veneto per motivi politici, economici o familiari.
Franca Speranza, (1946-2018) nata a Belluno, emigrò in Svizzera nel 1957 per raggiungere il padre, fu il punto di riferimento della comunità italiana di Sion, in Svizzera. Sposata con Andrea Quarto Giannini e madre di Sandro e Mauro, si riconosce il fondamentale contributo nell’organizzazione delle celebrazioni per il 50° anniversario della tragedia di Mattmark nel 2015.
Aldo Sponga, (1931-2018) nato a Sedico, emigrò in Svizzera nel 1956 come muratore, nel ‘58 si sposò con Odetta Ferrari da cui ebbe due figli, Claudio e Enzo. Fondatore nel ‘69 della Famiglia Bellunese di Bienne, Aldo ne è stato storico segretario e dal 1982 Presidente.

http://example.comnews-5209.atom Apertura Belluno Miraggi V - La Lettera Paolo Nani - 2018-12-13T07:45:00+01:00 2018-12-13T08:25:48+01:00 La V edizione di Belluno Miraggi apre con uno dei più grandi mimi della scena internazionale sabato 15 Dicembre alle ore 21:00 presso il Teatro Comunale di Belluno

La Stagione Teatrale Belluno Miraggi, organizzata da SlowMachine con ladirezione artistica di Rajeev Badhan ed Elena Strada, si avvia all’apertura della sua V edizione. Grazie ad un sempre più numeroso e affezionato pubblico, il successo di questa innovativa Stagione Teatrale è indiscusso e il capoluogo dolomitico può dirsi sempre più vicino alle proposte culturali delle grandi città e alle sfide artistiche del contemporaneo.
Apre così sabato 15 Dicembre alle ore 21:00 presso il Teatro Comunale di Belluno, con lo spettacolo La Lettera di Paolo Nani, Belluno Miraggi 2018/2019.
Premio United Slapstick a Francoforte, Premio Roner SurPris, Premio del Pubblico alla Mostra Internazionale di Teatro di Santo André in Portogallo, Menzione d’onore al Copenaghen Stage Festival, questo piccolo,
prezioso e pluripremiato spettacolo, dal 1992 è in perenne rappresentazione ai quattro angoli del globo, l'hanno visto in Groenlandia e in Cile, in Turchia e in Cina, in Norvegia e in Giappone, ma a Belluno non ancora. Oltre 1.200 repliche per questo perfetto meccanismo che continua a stupire, anche dopo averlo visto decine di volte, per la sua capacità di tenere avvinto il pubblico di tutte le età alle sorprendenti trasformazioni di un formidabile artista. Paolo Nani, solo sul palco con un tavolo e una valigia di oggetti, riesce a dar vita a 15 micro-storie, tutte contenenti la medesima trama ma interpretate ogni volta da una persona diversa. Perché non si smette mai di ridere per tutta la durata dello spettacolo? - vien da chiedersi. La risposta sta nell’incredibile precisione, dedizione, studio e serietà di un artista che è considerato a livello internazionale uno dei maestri indiscussi del teatro fisico.
Il tema de LA LETTERA è molto semplice: un uomo entra in scena, si siede a un tavolo, beve un sorso di vino che però sputa, contempla la foto della nonna e scrive una lettera. La imbusta, affranca e sta per uscire quando gli viene il dubbio che nella penna non ci sia inchiostro. Controlla e constata che non ha scritto niente. Deluso, esce. Tutto qui. La storia si ripete 15 volte in altrettante varianti come: All'indietro, con sorprese, volgare, senza mani, horror, cinema muto, circo, etc. etc. Uno studio sullo stile, sulla sorpresa e sul ritmo portati all'estremo della precisione ed efficacia comica in costante evoluzione, liberamente ispirato al libro dello scrittore francese Raymond Queneau "Esercizi di Stile", scritto nel 1947, dove una breve storia è ripetuta 99 volte in altrettanti stili letterari.
A seguire, il consueto incontro con l’artista.
La Repubblica:  “Un distillato di maestria comica, sapienza teatrale, tecnica e inventiva. Il pubblico impazzisce, applausi scroscianti durante e alla fine. E per una volta il termine cult non suona a sproposito...”

Paolo Nani
Uno dei più grandi mimi del mondo, attore di teatro fisico o non verbale con un talento sterminato e una comicità irrefrenabile e, allo stesso tempo, delicata e poetica. Nato a Ferrara, ora vive in Danimarca, ma Paolo Nani è cosmopolita per vocazione, ha presentato i suoi spettacoli in 38 paesi, dal Brasile alla Costa Rica, dalla Groenlandia al Giappone, è stato invitato 5 volte al Köln Comedy Festival, 4 volte al London International Mime Festival, ha registrato numerosissimi sold out all’Edinburgh Fringe Festival ed è stato ospite di molti altri prestigiosi festival, rassegne e stagioni.

CREDITS
con Paolo Nani, concetto Nullo Facchini e Paolo Nani, regia Nullo Facchini

Ricordiamo che fino al 15 Dicembre è possibile abbonarsi alla V edizione di Belluno Miraggi, 6 spettacoli imperdibili in un percorso tutto da seguire che va da Dicembre a Maggio.

ABBONAMENTI
(comprende 6 spettacoli: 15/12 - 19/01 - 16/02 - 16/03 - 13/04 - 25/05)
Platea: intero 111 € / Ridotto* 96 €
ABBONAMENTO SPECIALE SCUOLE SUPERIORI 3 spettacoli a scelta a 30 € - INFO: biglietteria@slowmachine.org

BIGLIETTI
Prenotazioni a: biglietteria@slowmachine.org - Tel. 328 9252116
Platea e Galleria Centrale: Intero 22 € / Ridotto* 18 €
Galleria Laterale: Intero 15 € / Ridotto* 12 €
*RIDUZIONI Under 30 e Over 65
Ricordiamo che per la Stagione Belluno Miraggi è possibile usufruire della Carta del Docente e del Bonus Cultura 18app.

BIGLIETTERIA
Via del Piave 4, Belluno
Venerdì 17:00-19:00
Sabato 10:30-12:30
Il giorno dello spettacolo dalle 18:00 al botteghino del Teatro Comunale

Facebook: SlowMachine/Belluno Miraggi
www.slowmachine.org
Ufficio Stampa SlowMachine
comunicazione@slowmachine.org

http://example.comnews-5207.atom Turismo Mel - "Le stalle raccontano " a Trichiana - iniziative per bambini a Limana - Personale di Elvio Meneghetti - 2018-12-12T10:18:29+01:00 2018-12-12T10:28:05+01:00 DOMENICA 16 Dicembre 2018 alle ore 17.30  presso la Stalla alla Fontana  a Carfagnoi di Trichiana

Si rinnova anche quest’anno il consueto appuntamento con “LE STALLE RACCONTANO”, filò, teatro e storie di un tempo,  organizzato da Comune di Trichiana, Frazione di Carfagnoi,  Pro Loco Trichiana
e Consorzio Pro Loco Sinistra Piave.
In questa edizione la Pro Loco propone   “Poesia delle cose vecchie”  dal libro di Teresa D’Incà  con Nonna Olivia
A conclusione della serata potrete degustare i sapori di un …tempo offerti dalla Pro Loco e dal Gruppo Frazionale  Carfagnoi
Per informazioni dettagliate contattare 366 1091084  oppure  366 1090914
Un’occasione per non dimenticare le nostre antiche tradizioni e  per trascorrere un po’ di tempo assieme.

Ingresso libero

Vi informiamo inoltre che in attesa del Natale, la Biblioteca di Limana propone le seguenti iniziative per i più piccoli e le loro famiglie presso la Nuova Biblioteca Comunale di Limana :  

VENERDÌ 14 DICEMBRE  ore 17.00  spettacolo per bambini dai 5 anni in su "Che Natale strega Ferdi!" Racconti, animazioni e musica  con il Teatro Piteco 
LUNEDÌ 17 DICEMBRE  ore 16.15  letture per bambini 0-3 anni ed i loro genitori  con Alessandra Bortot
LUNEDÌ 17 DICEMBRE  ore 17.15,  ore 17.00  letture per bambini 3-5 anni ed i loro genitori, con laboratorio natalizio, insieme a Alessandra Bortot

Segnaliamo la prima personale dell’artista   ELVIO MENEGHETTI, un cantore dell’esistenza,  organizzata dalla Pro Loco di Alano di Piave 
L’inaugurazione avrà luogo   VENERDI 28  DICEMBRE  alle ore 18.30 presso la Sala Consigliare del Municipio di Alano di Piave. Seguirà un breve rinfresco
L’esposizione, che gode del patrocinio di Dolomiti Prealpi, Comune di Alano di Piave e Terre del Basso Feltrino, sarà visitabile fino a Domenica  30  Dicembre nei seguenti orari :
Venerdi 18.00 – 22.00      Sabato  9.00 – 12.00   e 16.00  - 22.00    Domenica 10.00  -  22.00

http://example.comnews-5205.atom Centro Culturale Piero Rossi - Pipistrelli e zanzare: incredibili inseguimenti nella notte più buia - Venerdì 14 dicembre alle ore 18.00 - 2018-12-12T09:50:48+01:00 2018-12-12T10:00:40+01:00 Prosegue il ciclo di incontri dal titolo “Animali sorprendenti! La meravigliosa biodiversità del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi”

Gli eventi sono organizzati grazie alla preziosa collaborazione della Cooperativa Mazarol.
Il secondo appuntamento è previsto per venerdì 14 dicembre 2018, alle ore 18.00 con: “Pipistrelli e zanzare. Incredibili inseguimenti nella notte più buia”.
Grazie ai racconti di Flora, Guida naturalistica e Educatrice Ambientale della Coop. Mazarol, a immagini, scoperte e curiosità, andremo a conoscere questi animali poco conosciuti, che a volte ci fanno un po' di paura e su cui ci sono ancora tanti pregiudizi.

L’ingresso è libero e gli appuntamenti sono pensati per tutti, grandi e piccoli!

http://example.comnews-5204.atom Fondazione Stěpán Zavřel - Le immagini della fantasia 36 | Il video e gli eventi di sabato 15 e domenica 16 dicembre - 2018-12-12T09:33:41+01:00 2018-12-12T09:49:21+01:00 La Fondazione Stěpán Zavřel presenta a Sarmede Le immagini della fantasia 36, il video e gli eventi di sabato 15 e domenica 16 dicembre

Una "visita virtuale" alla Casa della fantasia
A metà strada del viaggio de Le immagini della fantasia 36 e, dopo la consueta frenesia dei preparativi, viene presentato il video animato realizzato durante le giornate di inaugurazione della mostra. Una “pillola” di pochi minuti per esplorare la rivoluzione creativa che ha trasformato la Casa della fantasia, tra orsi parlanti, libri in fuga, cavalieri erranti e melodie persiane. E una domanda aperta, a cui dare una risposta tutti insieme: Che cos'è per noi la bellezza? Una visita nel paese della fiaba potrebbe essere un buon punto di partenza...
 Guarda il video 

Sabato, ore 11.00 | Piccole Guide per Grandi Storie
Ritornano le Piccole Guide per l’ormai consueto appuntamento Piccole Guide per Grandi Storie. Gli studenti della Scuola Secondaria di I grado “Sandro Pertini” di Sàrmede si trasformano in Piccole Guide e accompagnano il pubblico in una visita alla 36^ edizione de Le immagini della fantasia ricchissima di storie! La visita è aperta a tutti e gratuita con il biglietto di ingresso della mostra.

Sabato, ore 15.00 | Viaggio in note
Un concerto che porta i visitatori in un viaggio in terre lontane e sconosciute, tra popoli e culture diverse: dall’Iran, Paese ospite della mostra, alla Polonia, Paese dell’Ospite d’onore Józef Wilkoń, per arrivare ai paesi anglosassoni dove nascono le più note melodie natalizie… ascoltando con il cuore ogni canzone. A cura del Coro Piccole Voci dell’Orsetto d’Oro, diretto dal M° Simonetta Mandis. Il concerto è aperto a tutti e gratuito con il biglietto di ingresso della mostra. 

Domenica, ore 10.30 e 11.30 | Nel mondo dell'illusione
Altri due appuntamenti con il caleidoscopico spettacolo di magia Nel mondo dell’illusione, tra carte, monete, foulard, corde, cubo di Rubik… e giocoleria! A cura di Denis Marcon, in arte Mago Artman. Gli spettacoli sono aperti a tutti e gratuiti con il biglietto di ingresso della mostra.

Informazioni generali, orari di apertura e biglietti 

Fondazione Stěpán Zavřel, via Marconi 2A—31026 Sàrmede (Treviso, Italy)   T. +39 0438 959582, info@fondazionezavrel.it, www.fondazionezavrel.it

http://example.comnews-5203.atom Teatro a Sospirolo 16/12 - 2018-12-12T09:30:34+01:00 2018-12-12T09:33:36+01:00 A teatro con “L Kalieron” che presenta “La scorzeta de limon”. È l’appuntamento firmato Pro loco “Monti del Sole” domenica 16 dicembre (al Centro civico di Sospirolo

L'appuntamento firmato Pro loco “Monti del Sole” con il patrocinio del Comune di Sospirolo-Biblioteca civica di domenica 16 dicembre (al Centro civico di Sospirolo alle 17.30). Si tratta della commedia di Gino Rocca in un atto per la regia di Giulio A. Fajeti. In un imprecisato paese della campagna veneta, la quieta e sonnolenta vita di tutti i giorni viene sconvolta dalle presunte avventure che il protagonista della commedia, Giacomo Supià, onesto padre di famiglia, avrebbe consumato con una ballerina di teatro. Dopo la rappresentazione de "La Gioconda" di Amilcare Ponchielli, si sarebbe infatti con lei appartato, lasciando immaginare a tutti tutto il possibile anche se nella realtà nulla è successo… La commedia è stata rappresentata la prima volta a Milano il 10 aprile 1928 dalla Compagnia di Gianfranco Giachetti; dagli anni '80 è il cavallo di battaglia della compagnia teatrale 'I Kalieron. Ingresso libero.

http://example.comnews-5206.atom PROROGATA A DOMENICA 6 GENNAIO 2019 LA MOSTRA MASSIMILIANO E MANET - 2018-12-12T09:01:00+01:00 2018-12-12T10:08:59+01:00 La mostra MASSIMILIANO e MANET. Un incontro multimediale, a cura di Andreina Contessa, Rossella Fabiani e Silvia Pinna, è stata prorogata fino al 6 gennaio 2019.

L’itinerario – promosso dal Museo storico e il Parco del Castello di Miramare e prodotto da Civita Tre Venezie e Villaggio Globale International – ha dato vita all’incontro impossibile tra l’imperatore del Messico, Massimiliano D’Asburgo, fucilato nel 1867, e il grande pittore francese Édouard Manet, autore di quattro versioni de L’Exécution de Maximilien. Grazie a una dimensione immersiva di suoni, proiezioni, ambienti ricreati e attraverso diverse testimonianze vengono ripercorse le tappe di questa vicenda, da Miramare al Messico a Parigi. Ad accompagnare i visitatori è la narrazione ideata dallo sceneggiatore Alessandro Sisti e recitata da Lorenzo Acquaviva, che nei panni di Massimiliano racconta in prima persona le preoccupazioni dell’imperatore, il suo amore per Carlotta e per Trieste e il suo impegno per il Messico.
A chiudere il percorso sono i video di due giovani artisti Calixto Ramírez e Enrique Méndez de Hoyos, che si confrontano con una vicenda cruciale della storia del loro Paese e offrono uno sguardo che restituisce alla (nostra) prospettiva europea la lente d’ingrandimento messicana, intrecciando presente e passato, storia e arte.
 
 Uffici stampa
Civita Tre Venezie   Giovanna Ambrosano   T + 39 0412725912  M + 39 3384546387   ambrosano@civitatrevenezie.it 
Villaggio Globale International   Antonella Lacchin   T 041 5904893, M 335 7185874   lacchin@villaggio-globale.it

http://example.comnews-5202.atom Natale a Feltre - NATALE PER I BAMBINI ANCHE AL CASEL - 2018-12-11T07:28:21+01:00 2018-12-11T07:51:41+01:00 come si legge nella locandina l'appuntamento di Celarda è per il giorno 26 dicembre alle ore 15.30.

Nella locandina "Natale a Feltre" sono indicati tutti gli appuntamenti Natalizi previsti in alcuni paesi della zona di Feltre:

Natale in Biblioteca - Racconti d'Inverno:
Polo Bibliotecario Feltrino

> venerdì 21 dicembre - bambini 3 6 anni
> venerdì 28 dicembre - bambini 6 10 anni
> venerdì 4 gennaio - bambini 6 10 anni

Voilà Natale:
Casel di Celarda - mercoledì 26 dicembre ore 15.30
> Sala Taverna di Foen - sabato 29 dicembre ore 15.30
Sala Civica di Mugnai - mercoledì 2 gennaio ore 15.30
Sala Parrocchiale di Vignui - sabato 5 gennaio ore 15.30

http://example.comnews-5201.atom Diritti Universali Umani - 2018-12-11T07:18:09+01:00 2018-12-11T07:24:17+01:00 Conferenza sul "Difficile cammino della convivenza" che si terrà Venerdì 14 Dic. alle h 18 presso la Sala Bianchi di Belluno

L'associazione Mazziniana Italiana di Belluno, in collaborazione con la Consulta di Bioetica, per il 70° della Dichiarazione universale dell'ONU  dei Diritti Umani ha organizzato in rapporto a tale tema una conferenza sul "Difficile cammino della convivenza" che si terrà Venerdì 14 Dic. alle h 18 presso la Sala Bianchi di Belluno. Relatori: prof. Franco Chemello, Coordinatore delle Scuole in rete per un Mondo di Solidarietà e Pace e l'avv. Laura De Biasi, Presidente del Comitato Pari Opportunità degli Avvocati del Triveneto.

In Foto la locandina dell'evento.

Comunicato di Romano Cavagna, Presidente Sez. Doveri dell'Uomo AMI Belluno

http://example.comnews-5200.atom Turismo Mel - Natale in PIazza a Mel - 2018-12-08T07:21:40+01:00 2018-12-08T07:26:38+01:00 “Natale in Piazza a Mel” nuova iniziativa promossa dall'Amministrazione Comunale Zumellese, dalle Associazioni del Territorio Zumellese  e Pro Loco Zumellese

L'iniziativa prenderà il via nella suggestiva  Piazza Papa Luciani a  Mel  domani  Sabato 8 Dicembre  2018 alle ore 18:00 con  l’accensione delle luminarie e  l’apertura della Casetta del Brulè.
Seguirà  un Brindisi di ringraziamento per il risultato del Borgo dei Borghi.
Dall' 8 dicembre al 6 gennaio, i sabati, le domeniche ed i giorni festivi, dalle ore 10:00 alle 18:00  sarà in funzione  la  Casetta del Brulè  gestita dalle Associazioni Zumellesi.
Il ricavato sarà devoluto alle popolazioni colpite dal maltempo dello scorso ottobre.

http://example.comnews-5199.atom Castello di Zumelle - UN MAGICO NATALE AL CASTELLO! - 2018-12-08T07:07:13+01:00 2018-12-08T07:18:21+01:00 Natale al Castello  Dal 25 novembre al 6 gennaio. L'inverno sta arrivando e con lui l'atmosfera che tinge di magia il Castello di Zumelle!

Natale al Castello  Dal 25 novembre al 6 gennaio
L'inverno sta arrivando e con lui l'atmosfera che tinge di magia il Castello di Zumelle! Impossibile perdere l'occasione di visitare il Villaggio di Babbo Natale che sarà il cuore pulsante dell'evento! Le novità sono moltissime e le animazioni tutte rinnovate e sfavillanti per questo magico periodo dedicato a grandi e piccini! E come non fermarsi per una sosta presso la Casetta degli elfi? O conoscere di persona Babbo Natale? Ma non dimentichiamo le risate, perché il Grinch è sempre dietro l'angolo per cercare di fare gli scherzi più simpatici e dispettosi a tutti! Tenete gli occhi aperti se lo avvistate perché potrebbe essere nascosto ovunque! Noi siamo pronti e voi?
Prezzo del biglietto nelle giornate con animazione (02,08,09,16,23,24,26,30 dicembre, 01 e 06 gennaio) 9 euro per adulti e bambini sopra gli 8 anni (compiuti) 7 euro per bambini dai 2 anni (compiuti) agli 8 anni (non compiuti) gratuito per bambini sotto i 2 anni
Orario di apertura dalle 10 alle 19 
Per info mandare un'email ad eventi@castellodizumelle.it

Pranzo di Natale al Castello! 25 dicembre 2018 
Un Natale indimenticabile vi aspetta per rendere un giorno speciale assolutamente eccezionale!
Menù adulti
Prosecco di Benvenuto
Flan di funghi in camicia di speck con salsa Asiago
Crema di Patate allo zafferano con crumble di castagne e guanciale croccante
Quadrelli di cioccolato e arancia con ragù di gamberi allardellati
Filetto di suino in crosta di sesamo allo zenzero e miele su letto di zucchine e patate arrosto
Semifreddo al panettone ricoperto con uvetta al Marsala e cannolo di cialda al cioccolato bianco
Acqua, vino Cabernet e Pinot grigio, caffè
Costo: 48 euro
Menù bambini 2-8 anni compiuti
Quadrelletti di pizza
Pasticcio al Ragù
Cotoletta e patatine fritte
Gelato alla fragola e cioccolato
Acqua
Costo: 25 euro
Per info e prenotazioni mandare una email a eventi@castellodizumelle.it oppure chiamare il numero 0437548122

Capodanno al Castello!
Un magico capodanno al Castello di Zumelle con principi e principesse che animeranno la serata e intratterranno grandi e piccini trasportandoli nel magico mondo delle favole!
Animazione a cura di Fate in Festa e molte altre sorprese!!!
Menù adulti
Prosecco di Benvenuto
Scrigno di pasta fillo con zucca e taleggio su letto di funghi
Risotto alla liquirizia e pere
Panciotti ripieni di capesante e gamberi con succo di lime
Sorbetto al limone
Pancia di maialino arrotolata con castagne e fichi accompagnata da patate novelle
Cheesecake con marron glaces e cachi
Acqua, vino Pinot grigio e Cabernet
Spumante di mezzanotte
Menù bambini
Valdostana
Pasticcio al ragù
Cordon Bleu e patate fritte
Gelato al cioccolato e panna
 Prezzi, comprensivi di cenone e animazione:
80 euro adulti
50 euro bambini dai 2 agli 8 anni (compiuti)
Gratuito bambini 0-2 anni non compiuti (non è previsto il menù)
 Al momento della prenotazione sarà richiesta una caparra pari al 30% del costo a persona, che potrà essere restituita in caso di disdetta effettuata entro e non oltre il 30 novembre.
Per info e prenotazioni mandare una email ad eventi@castellodizumelle.it

CASTELLO DI ZUMELLE   Via San Donà 4    32026 Mel (Belluno)   Email: eventi@castellodizumelle.it

http://example.comnews-5197.atom Segnalazione evento: Presepio Artistico di Segusino (TV), Natale 2018 "Natale di Rinascita" - 2018-12-07T12:12:35+01:00 2018-12-07T12:36:58+01:00 Il Presepio Artistico e "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino" apriranno la notte di Natale, per rimanere aperti fino a Domenica 3 febbraio 2019.

Segnaliamo il "Presepio Artistico di Segusino (TV)" inserito nell'evento "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino, Natale 2018"
Al seguente link potete trovare tutti i dettagli, il volantino dell'evento, ed in fondo pagina anche la spiegazione del tema "Natale di Rinascita": http://www.presepiosegusino.it/speciale-natale/speciale-natale.html

Il Presepio Artistico di Segusino, edizione 2018"Natale di Rinascita"
Là, dove un anno fa simbolicamente si ricordavano i combattimenti della guerra, oggi, cent'anni dopo, si celebra la pace attraverso la natività di Gesù. "Natale di Rinascita", titolo del Presepio Artistico di Segusino nel Natale del centenario della fine della Grande Guerra, attraverso un messaggio di pace vuole dedicare l'edizione 2018 a tutti quelle persone che cent'anni fa riuscirono a tornare a casa e a tutte le persone che purtroppo non riuscirono a tornare.
Molto si è parlato della Prima Guerra Mondiale durante questi ultimi anni di ricorrenze, ma forse ancora mai troppo se rapportato al dramma che fu il primo conflitto bellico mondiale, soprattutto per le popolazioni civili. Simbolo per il paese di Segusino è la figura di don Antonio Riva (vice parroco del paese e guida spirituale dei profughi durante l'invasione) deceduto poco dopo la fine della guerra causa gli stenti e i patimenti subiti, e del quale il 2 gennaio 2019 si celebrerà il centenario della morte.
"Natale di Rinascita" è un simbolo, un messaggio: il messaggio di Gesù che nasce e rinasce laddove c'è stato un dramma: il dramma della guerra (nel tema di quest'anno) ma anche ogni altro dramma piccolo o grande che sia, compreso il piccolo mondo della famiglia.

Il Presepio Artistico di Segusino, visitato ogni anno da 15-20000 persone, propone ad ogni edizione un tema diverso. E' un opera allestita su una superficie di 80-100 mq presso la ex-casa del cappellano di Segusino (TV) -viale Italia 270-. Tradizionalmente è ambientato nel paesaggio rurale veneto pedemontano anni 20-40 del 1900 e si contraddistingue per diversi aspetti artistici e scenografici. Tra questi si distinguono la particolare tecnica delle scene riflesse tramite gli specchi per aumentarne la profondità di visione e la prospettiva, inoltre spiccano la cura dei dettagli e di tutti i particolari in miniatura.
Un'altra novità dell'edizione 2018 è la riproduzione in scala di una scorcio di via Mezzaterra della cittadina di Feltre (BL) con l'entrata trionfale in città degli alpini dopo la liberazione.

Il Presepio Artistico di Segusino è allestito dall'Associazione Parrocchiale Amici del Presepio, trentennale team di persone (quest'anno ulteriormente arricchito di nuovi validi componenti) che si occupano della scelta del tema, dell'elaborazione delle scene e dell'allestimento dell'opera, partendo da uno studio che inizia sempre un anno prima e il lavoro di allestimento che impiega oltre 4 mesi di lavoro.

Il Presepio è inserito nella rassegna intitolata "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino" la quale propone ai visitatori un'ampia panoramica di altre opere e rappresentazioni attraverso vie e borgate di Segusino. Questa edizione sarà completata anche da una mostra allestita nei locali del "Centro Parrocchiale d.A.Riva", dal titolo "Movimenti nelle retrovie" gentilmente concessa dall'Associazione Bellunesi nel Mondo". Ci saranno inoltre anche quest'anno le Domeniche con visita guidata ai presepi nei borghi.

Il Presepio Artistico di Segusino fa parte de "L'Itinerario dei Presepi", una guida che illustra alcuni tra i migliori presepi del Veneto e del Friuli.

Il Presepio Artistico e "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino" apriranno la notte di Natale, per rimanere aperti fino a Domenica 3 febbraio 2019. 

Tutte le info, il programma completo degli eventi, gli orari di apertura, ecc... si possono trovare al sito internet www.presepiosegusino.it o alla pagina Facebook: Presepio Segusino.

Amici del Presepio, Segusino (TV)

Da comunicazione del Presidente Ass.ne Parr.le Amici del Presepio, Segusino (TV) Carlo Stramare Tel. 347.5040660

http://example.comnews-5196.atom Comune di Feltre - EVENTI DELLA SETTIMANA - 2018-12-07T12:03:14+01:00 2018-12-07T12:09:23+01:00 DOMENICA 9 DICEMBR FIERA DELL'OGGETTO RITROVATO e "Kalipè. ..." di Massimiliano Ossini, GIOVEDI' 13 conferenza "QUANTO VALIAMO? ...i",

DOMENICA 9 DICEMBRE dalla mattina alla sera in centro storico: FIERA DELL'OGGETTO RITROVATO

Domenica 9 dicembre si svolgerà l'ultimo appuntamento per il 2018 della Fiera dell'Oggetto Ritrovato, la mostra – mercato dell'usato e dell'antiquariato ospitata nel centro storico ogni prima domenica del mese da aprile a dicembre. Per tutta la giornata associazioni, comitati, singoli cittadini e commercianti del settore collezionismo, antiquariato e modernariato potranno vendere e scambiare oggetti usati, con lo scopo di favorire e promuovere la cultura del riuso, del riciclo e del restauro degli oggetti in una prospettiva di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

 

DOMENICA 9 DICEMBRE alle ore 19:00 al Teatro de la Sena: presentazione del libro "Kalipè. Lo spirito della montagna. La mia vita, le mie vette e la ricerca della felicità" di Massimiliano Ossini

Domenica 9 dicembre, alle ore 19:00, al Teatro de la Sena, Massimiliano Ossini presenterà il suo libro "Kalipè. Lo spirito della montagna. La mia vita, le mie vette e la ricerca della felicità". L'autore è un volto noto della televisione per la conduzione, dal 2014, di Linea Bianca, programma di genere documentario dedicato alla montagna.

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria qui.

 

GIOVEDI' 13 DICEMBRE dalle ore 17:30 nella sala del Municipio di Pedavena: conferenza "QUANTO VALIAMO? L’importanza di integrare le politiche giovanili nelle politiche territoriali" – "LAVORARE CON I GIOVANI"

Giovedì 13 dicembre, nella sala del Municipio del Comune di Pedavena, alle ore 17:30, si svolgerà il secondo appuntamento di “Lavorare con i Giovani”, un percorso formativo e informativo per amministratori locali, insegnanti e adulti che operano all’interno di contesti di aggregazione giovanile. I relatori, Maurizio Busacca - imprenditore sociale e cultore della materia in Critical Management Studies presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e Viviana Carlet - fondatrice e direttrice artistica del Lago Film Fest, affronteranno i seguenti quesiti: come possono essere inserite, oggi, le politiche giovanili all’interno della politica pubblica? Quali possono essere i canali di finanziamento per queste politiche?

La partecipazione è libera e gratuita ma è richiesta una pre-iscrizione cliccando qui.

L'attività rientra nel progetto "Ri-Generazioni. Tra passato e futuro", il Piano di intervento in materia di politiche giovanili (DGR 1392/2017 - DDR 180/2017) per il Distretto di Feltre. Per altre informazioni: Consorzio S.I. scs - Sviluppo e Innovazione

http://example.comnews-5195.atom Turismo Mel - Serata omaggio a Ignazio Chiarelli - 2018-12-07T09:09:24+01:00 2018-12-07T12:00:53+01:00 In occasione del 130° della nascita e 50° della morte, Mel onora la memoria del poeta zumellese venerdì 14 alle 21 nella Sala degli Affreschi del Palazzo Municipale di Mel.

L’ iniziativa è del Gruppo Teatrale Zumellese, Comune di Mel, Pro loco Zumellese e Corale Zumellese  che hanno  organizzato una serata-omaggio al poeta (uomo dall’alto spessore morale che ha lasciato il segno nel territorio Bellunese) dal titolo “Omaggio a Ignazio Chiarelli"in programma venerdì 14 Dicembre  alle 21 nella Sala degli Affreschi del Palazzo Municipale di Mel.

A condurci nell’incanto della serata omaggio sarà il Gruppo Teatrale Zumellese che leggerà alcune tra le poesie più significative, spesso ironiche ma sempre delicate nei cui versi troviamo le cose semplici di tutti i giorni e valori ancora oggi attuali, introdotto da Paola Brunello  che parlerà della figura di Chiarelli e dei temi di volta in volta toccati dalle poesie.

I passaggi tra un capitolo e l'altro saranno sottolineati dalla musica della Corale Zumellese.

Sarà possibile acquistare il volume   ”Andove  turchina passa la Piave – Poesie in dialetto bellunese” di Ignazio Chiarelli, ristampa a cura della Pro Loco Zumellese (2008).

http://example.comnews-5198.atom Nomina di Sara De Bona a nuovo Presidente dell'ASD Faverga. - 2018-12-07T09:00:00+01:00 2018-12-07T12:49:20+01:00 Il 22 novembre presso la nuova cassetta della Frazione di Faverga si è riunita l’assemblea dei soci per il rinnovo delle cariche sociali.

Sara De Bona nuovo Presidente del ASD Faverga.
Durante l’assemblea i consiglieri hanno ringraziato il Presidente uscente Fausto De Col che negli ultimi 6 anni (limite massimo dei mandati previsto dallo Statuto) ha guidato il sodalizio che, grazie al lavoro di squadra, ha portato al compimento la realizzazione della nuova casetta del paese e la riqualificazione dell’area.
L’Assemblea ha poi, con voto unanime, eletto nuovo Presidente Sara De Bona già consigliere nei precedenti mandati. La De Bona sarà coadiuvata da altre due donne: Liviana Fontana come vice Presidente e Cristiana Segato come Segretario. È stata, inoltre, data la delega di tesoriere al consigliere Franco De Col.
Grande soddisfazione per l’entrata nel nuovo consiglio di due giovani, Beniamino Capraro e Nicola Dal Col. Il Consiglio, che rimarrà in carica per i prossimi due anni, è, quindi, così composto: Sara DE BONA (Presidente), Liviana FONTANA (vicePresidente), Cristiana SEGATO (Segretario), Franco DE COL (Tesoriere), Daniele CAPRARO, Paolo CAPRARO, Beniamino CAPRARO, Alessandro DAL COL, Nicola DAL COL, Claudio DALL’ANESE, Daniela DE CESERO, Fausto DE COL, Gianvincenzo SEGAT, Monica SPONGA, Fabio TISON e Chiara TORMEN.
Il neo Presidente ha dichiarato che porterà avanti in continuità e coerenza l’attività dell’Associazione portando a termine la riqualificazione dell’area e al contempo consolidando i momenti aggregativi del gruppo e della frazione.

Da Lucia Fenti
Via Faverga, 19   32100 Belluno   Cell. 3384622657
Socio professionista FERPI

http://example.comnews-5194.atom Pro loco “Monti del Sole” - BOSCHI A NATALE A SOSPIROLO - 2018-12-05T09:13:22+01:00 2018-12-05T09:23:01+01:00 Escursione al bosco delle Rosse accompagnati dalle guide del "Mazarol"; domenica 9 dicembre con partenza alle 10 a Mis Regolanova presso il bar al Cacciatore.

Ritorna la rassegna “Boschi a Natale” di Unpli e Regione Veneto e la data della Pro loco “Monti del Sole” è l’unico appuntamento bellunese: si visiterà il bosco delle Rosse domenica 9 dicembre con partenza alle 10 a Mis Regolanova presso il bar al Cacciatore. Si tratta di una escursione accompagnati dalle guide naturalistico-ambientale del "Mazarol"; un percorso facile ad anello di 2 ore circa, per il quale si raccomandano le scarpe da trekking. Buffet con prodotti locali al termine della manifestazione in località Gron presso la Casa delle Associazioni. Iscrizioni 5 euro per gli adulti. Bisogna prenotare tre giorni prima al numero 0438 893385; 320 334 2082. Se si hanno difficoltà a raggiungere il posto, basta chiamare Francesco al 320 334 2082. Si tratta di una rassegna voluta dalla Regione e dalle Pro Loco del Veneto per far conoscere parchi, oasi e aree naturali attraverso visite guidate e degustazioni di prodotti tipici.

http://example.comnews-5193.atom Conferenza stampa Due mani per un cuore. Museo di Storia della Medicina di Padova - 2018-12-05T08:56:05+01:00 2018-12-05T09:12:11+01:00 Venerdì 14 dicembre 2018 ore 11.30 al MUSME - via San Francesco 94, Padova: il progresso dei dispositivi salvavita e l’importanza dell’informazione

IL MUSEO DI STORIA DELLA MEDICINA DI PADOVA presenta: DUE MANI PER UN CUORE

A un anno dalla sua donazione al Museo di Storia della Medicina di Padova, il defibrillatore Bencini Parola, progettato negli anni ’50 dal cardiochirurgo livornese Adriano Bencini, può finalmente essere esposto al pubblico grazie alla teca donata dal Rotary Club di Abano Terme e Montegrotto Terme. Il MUSME si arricchisce, inoltre, del defibrillatore Samaritan Pad, progettato dall’azienda americana HeartSine, grazie al supporto degli Amici del Cuore (sezioni di Camposampiero, Cittadella, Monselice, Padova e Piove di Sacco), onlus che collabora con le strutture socio-sanitarie del territorio per l’assistenza alle malattie cardio-vascolari. Due mani per un cuore è il titolo di questo progetto, che richiama sia l’idea della rianimazione cardiopolmonare, che si pratica comprimendo con entrambe le mani la zona toracica, sia la collaborazione dei due enti, che hanno permesso di focalizzare l’attenzione sul tema della defibrillazione.

Al fine di sottolineare l’evoluzione del progresso tecnologico dei dispositivi salvavita e porre l’attenzione sulla formazione del primo soccorso, il Museo propone, sabato 15 dicembre dalle ore 14.30 alle 18.30, una serie di appuntamenti totalmente gratuiti e aperti alla cittadinanza – solo su prenotazione (www.musme.it e info@musme.it) – rivolti sia ai grandi che ai piccoli, cui saranno riservati specifici laboratori. Un’occasione per imparare insieme l’importanza della prevenzione delle malattie del cuore e conoscere gli strumenti per gestire in modo responsabile l’emergenza, ma anche accedere a controlli e misurazioni fisiologiche eseguite presso diversi stand. 

Tutti i partecipanti potranno, inoltre, visitare il MUSME e la mostra in corso Combattere, Curare, Istruire. Padova “Capitale al fronte” e l’Università Castrense, dedicata al ruolo di Padova nell’assistenza sanitaria e nella didattica medica durante la Prima Guerra Mondiale, con un biglietto ridotto al costo di 8 euro.

L’iniziativa Due mani per un cuore è realizzata in collaborazione con il Rotary Club e gli Amici del Cuore, in collaborazione con Medici di Strada e la Centrale Operativa 118 di Padova, con il patrocinio di Azienda Ospedaliera,  ULSS 6 e Triveneto Cuore. Tutto il personale museale è stato formato da FO.S.VER, ente accreditato dall’IRC, all’utilizzo dell’apparecchio Samaritan Pad, messo a disposizione della città.

Conferenza stampa venerdì 14 dicembre 2018 ore 11.30
Per partecipare è necessario accreditarsi presso l’Ufficio stampa

Ufficio stampa Civita Tre Venezie
Giovanna Ambrosano   ambrosano@civitatrevenezie.it   041 2725912; 3384546387
Angela Bigi   bigi@civitatrevenezie.it   3489046537

www.musme.it

http://example.comnews-5192.atom Turismo Mel - Presentazione libro "Saluti da Mel" - 2018-12-05T08:46:05+01:00 2018-12-05T08:55:35+01:00 SABATO 8 DICEMBRE alle 20.30 presso le ex Scuole di Farra di Mel. 

SABATO 8 DICEMBRE alle 20.30 presso le ex Scuole di Farra di Mel. verrà presentato il volume di Dario Tonet e Paola Brunello  "Saluti da Mel":  una raccolta di oltre 250 cartoline dal 1888 al 1970 arricchita da scritti di poeti zumellesi, edito dall'Associazione Feudo

Durante la serata sarà possibile acquistare copie del libro.

http://example.comnews-5190.atom Mercatino di Natale a Mel e presentazione libro "Una vita scritta sul pentagramma" a Limana - 2018-12-03T08:05:58+01:00 2018-12-03T08:16:46+01:00 Mercatino di Natale sabato 8 e domenica 9 a Mel, libro di Giorgio Fornasier “UNA VITA SCRITTA SUL PENTAGRAMMA” venerdì 7 presso la Sala Luigi Nocivelli a Limana

SABATO  8    e  DOMENICA  9 dicembre   dalle ore 9.00   alle 18.30
Natale si avvicina, regalatevi un momento magico, visitate il Mercatino di Natale organizzato dall’Associazione di Volontariato “Vieni anche tu” di Mel presso l’oratorio parrocchiale di Mel,situato appena dietro la chiesa.
Vi troverete prodotti artigianali quali   colorati   tappeti tessuti al telaio, guanti, sciarpe, berretti, maglioni   fatti  a mano, asciugamani ed altri articoli per la casa ricamati a mano,  tutti manufatti nati dalle mani sapienti delle signore dell’associazione.
Non mancheranno libri antichi e decorazioni   natalizie, vere e proprie opere di artigianato,  e… le profumate e squisite  focacce preparate dalle  volontarie, a cui è impossibile resistere.
Il ricavato verrà devoluto in favore della Missione S. Carlos in Bolivia.  Una sezione del mercatino con oggetti vari sarà a favore dell'oratorio
L'occasione giusta per scegliere i regali di Natale e, allo stesso tempo, compiere un gesto di solidarietà sostenendo   una buona causa.

Segnaliamo inoltre la presentazione del libro di Giorgio Fornasier  “UNA VITA SCRITTA SUL PENTAGRAMMA” organizzata dal Comune di Limana.
La serata si terrà VENERDI' 7 DICEMBRE  alle ore 20.30 presso la Sala Luigi Nocivelli  (ingresso dietro la nuova Biblioteca Comunale).

http://example.comnews-5189.atom Comunicato stampa inerente l'elezione della presidenza e direttivo del circolo - 2018-12-02T08:37:18+01:00 2018-12-02T09:05:53+01:00 Belluno, 1 dicembre 2018 - L’Università popolare dell’Auser prosegue il suo cammino nel segno della continuità.

Presidente del Circolo sarà infatti ancora Erminio Mazzucco, cui il comitato direttivo ha confermato la fiducia. Unica novità, la nomina a suo vice di Eldo Candeago. Per il resto, nulla di mutato. Alba Barattin, Rosetta Cannarella, Gianna Doriguzzi, Vincenzo Faso, Sonia Lotto, Ermino Mazzucco, Laura Nicola, Oriano Rinaldo, Bruna Scarpis e Attilia Troian rimangono a pieno titolo consiglieri, investiti di responsabilità e competenze proprie per il perseguimento di quegli obiettivi Auser diretti alla valorizzazione ed all’arricchimento del bagaglio culturale di chi intenda mettersi in gioco. Tutti possono trovare motivi d’interesse nel programma proposto: da chi è uscito dal circuito produttivo perché andato in pensione, ai giovani che vogliano recuperare le occasioni di studio tralasciate durante il periodo scolastico, dai lavoratori che desiderano valorizzare il loro tempo libero con un percorso di studio integrativo o alternativo a quello scolastico, alle donne che hanno scoperto di avere più tempo libero perché sollevate dalle responsabilità familiari. E’ chiaro, comunque, che la principale figura chiamata in causa è l’anziano, sia perché è da quel versante che provengono le maggiori richieste di opzioni di recupero e di aggiornamento, sia perché le esperienze ed i saperi degli anziani siano messi a frutto per le giovani generazioni. Con l’anno accademico 2018-2019 saranno 30 anni che l'Università Auser svolge nel capoluogo l'attività di educazione permanente, con un seguito di quasi 280 “alunni” iscritti. L’anno accademico in corso terminerà a maggio ma sarà un obiettivo futuro quello di rendere sempre più sinergico il rapporto con e fra i circoli di Ponte nelle Alpi, Alpago e Domegge, che svolgono analoga attività accademica. Per ogni informazione è comunque possibile rivolgersi alla segreteria Auser di Belluno, in piazza Mazzini 11, nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledi dalle 10.00 alle 12.00 (0437 944619 – auserbl@gmail.com).

(Eldo Candeago – addetto stampa Auser Belluno- 348 4940792)

http://example.comnews-5188.atom MOSTRA DI PITTURA: "LA NATURA NELLO SPAZIO INFINITO" di SANDRA ANDREETTA - 2018-12-02T08:22:40+01:00 2018-12-02T08:35:20+01:00 Palazzo Municipale Pieve d’Alpago (BL) dall’8 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019

Segnaliamo l'apertura della personale di SANDRA ANDREETTA dal titolo "LA NATURA NELLO SPAZIO INFINITO" al Palazzo Municipale Pieve d’Alpago (BL) dall’8 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019
con la collaborazione di: Circolo Artistico “Mario Morales”, Arte Fiera Dolomiti, Auser Alpago

inaugurazione:  sabato 8 dicembre 2018  ore 16,00
intervento critico: di Erminio Mazzucco

orari di apertura:   dal lunedì al venerdì 9-12   sabato, domenica e festivi 10-12 e 16-18

http://example.comnews-5191.atom CACCIATORE PRECIPITA E PERDE LA VITA - 2018-12-02T08:18:00+01:00 2018-12-03T08:19:38+01:00 Alpago (BL), 02 - 12 - 18

Attorno alle 11 la Centrale del 118 è stata allertata da un cacciatore, che non vedeva più il compagno, tornando indietro da un costone dove stavano scendendo sul Venal di Montanes. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore si è portato sul luogo indicato e durante la ricognizione ha scorto il corpo inerme dell'uomo, caduto per una cinquantina di metri tra le rocce. Constatato il decesso dovuto ai traumi riportati, la salma di R.S., 55 anni, di Cordignano (TV), è stata ricomposta, recuperata con un verricello e portata a valle. Su richiesta dei carabinieri, una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago è stata accompagnata in quota dall'elicottero per provvedere al recupero dell'arma ed è poi rientrata a piedi.

http://example.comnews-5187.atom Comune di Feltre - EVENTI DEL FINE SETTIMANA - 2018-12-01T07:39:20+01:00 2018-12-01T07:44:31+01:00 Libro "STORIA DI FELTRE", "QUEL BICCHIERE MEZZO PIENO. Aperitivo...", "UN BABBO A NATALE. La vera storia di Babbo Natale per finta..."

Libro "STORIA DI FELTRE" di Davide Da Mutten e Fabio Vettori
In questi giorni è uscito il libro "Storia di Feltre" di Davide Da Mutten e Fabio Vettori. La pubblicazione è stata curata nel testo da Davide Da Mutten ed è arricchita dalle famose formiche di Fabio Vettori, “protagoniste” di alcuni periodi salienti della storia di Feltre, dalle sue origini al Novecento, oltre che ambasciatrici, nelle tavole finali del libro, dei più significativi monumenti cittadini. Il volume è edito dalla locale Edizioni DBS. La presentazione del libro, programmata per questa sera, venerdì 30 novembre, alle ore 20:30, al Teatro de la Sena, ha registrato il tutto esaurito.

SABATO 1 DICEMBRE alle ore 17:00 alla pasticceria e caffetteria "Il Quinto Peccato": "QUEL BICCHIERE MEZZO PIENO. Aperitivo di storie, idee, visioni, creatività e imprenditoria."
Ritorna l'appuntamento con l'aperitivo di storie, idee, visioni, creatività e imprenditoria promosso dall'assessorato alle Attività Produttive e alle Politiche del Lavoro e Politiche Giovanili del Comune di Feltre. Dopo il saluto introduttivo dell'assessora Debora Nicoletto, i protagonisti saranno: Morena Civiero, Luisa Alchini - presidente del Centro Internazionale del Libro Parlato A. Sernagiotto di Feltre, Paola Maria Taufer - psicologa e psicoterapeuta - autrice del libro "Marito Amore Incubo", Annunciata Olivieri - lettrice e donatrice di voce del Centro Internazionale del Libro Parlato A. Sernagiotto. L'appuntamento sarà un'occasione per condividere pensieri non banali, esperienze e spunti di riflessione in un clima di amicizia.


SABATO 1 DICEMBRE alle ore 17:00 all'Auditorium dell'Istituto Canossiano: "UN BABBO A NATALE. La vera storia di Babbo Natale per finta..."
Comincio dai 3, la stagione di teatro per le nuove generazioni, continua sabato 1 dicembre, alle ore 17:00, all'Auditorium dell'Istituto Canossiano con lo spettacolo "Un Babbo a Natale. La vera storia di Babbo Natale per finta...". L'Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata va in scena con una commedia divertente e romantica per una storia tenera che sa parlarci di fiducia, rispetto e amore per il prossimo.
A Natale le magie accadono davvero e a volte trasformano la vita per sempre... Roberto odia tutto e tutti, e il Natale è il periodo che odia di più! Essendo senza lavoro, suo malgrado, finisce per “andare a fare il Babbo Natale” al centro commerciale della città, là incontra una bambina, e la sua vita cambierà per sempre, proprio nel magico giorno di Natale! La bambina lo guarda in silenzio e non smette di seguirlo è incantata dal quel Babbo Natale. Il centro commerciale chiude e i genitori della piccola non si trovano...Così il nostro protagonista sarà costretto a passare la vigilia con quella bambina, e a diventare un vero Babbo a Natale!
Adatto dai 3 anni.
Informazioni e prenotazioni: www.tibteatro.it. Ingresso: bambini € 6,00, adulti € 12,00.

http://example.comnews-5186.atom Turismo Mel - presentazione libro "Storie di soldati lentiaiesi nella Grande Guerra" - 2018-12-01T07:32:25+01:00 2018-12-01T07:38:25+01:00 Venerdì 7 dicembre alle ore 20.30 nella Sala Affreschi del Municipio di Mel, sarà presentato il libro  di Gino Pasqualotto "Storie di soldati lentiaiesi nella Grande Guerra"

Il Circolo Promozione Cultura di Mel e l’Amministrazione Comunale  di Mel  sono  lieti di invitarvi  alla presentazione del libro  di Gino Pasqualotto "Storie di soldati lentiaiesi nella Grande Guerra" che si terrà  Venerdì 7 dicembre alle ore 20.30 nella Sala Affreschi del Municipio di Mel.
Il libro contiene il racconto corale di quattro anni di vita della comunità di Lentiai durante la Prima Guerra Mondiale e nell’immediato dopoguerra.
Le vicende dei combattenti, lo dice il titolo stesso, sono preminenti, ma vi trova spazio anche il racconto delle difficoltà dei familiari che aspettavano con ansia notizie dei loro cari sparsi sui vari fronti di guerra.
Un capitolo riguarda anche l’anno dell’occupazione austro-germanica (11 novembre 1917-31
ottobre 1918), che nella memoria collettiva è ancora oggi ricordato come “l’anno della fame”. In quel periodo Lentiai divenne immediata retrovia del fronte e la popolazione dovette sopportare la forzata convivenza con migliaia di soldati affamati. La promiscuità e l’esaurirsi delle scorte alimentari furono causa di malattie e di morte.
Ma con la fine della guerra le sofferenze non terminarono, perché nei mesi successivi sui corpi debilitati infierì l’influenza spagnola che provocò tra la popolazione civile un numero di vittime quasi pari ai soldati caduti.
I reduci che tornarono a casa, provati a loro volta dalle conseguenze della guerra, trovarono quindi le proprie famiglie travagliate da gravissimi problemi fisici e economici.

Durante la serata verrà presentato il sito internet www.lentiaiprimaguerra.it che contiene tutto il materiale e i documenti raccolti a Lentiai relativi alla prima guerra mondiale.
Sarà presente l'autore
Condurrà la serata la giornalista Luisa Venturin con letture dal vivo da parte di Mariacristina Colle .

 Il Presidente del  Circolo Promozione Cultura   prof. Gianluigi Dal Molin

http://example.comnews-5185.atom GELATO ARTIGIANALE: È L’ORA DELLA MIG DI LONGARONE - 2018-11-30T10:02:09+01:00 2018-11-30T10:14:04+01:00 Fervono gli ultimi preparativi per la 59^ edizione della Mostra Internazionale del Gelato Artigianale, in programma da domenica 2 a mercoledì 5 dicembre prossimi.

La più antica tra le manifestazioni di settore per quattro giorni farà anche quest’anno di Longarone la capitale del gelato artigianale, confermandosi il punto di riferimento per i gelatieri italiani ed europei. Hanno confermato la loro presenza aziende leader internazionali in fatto di macchine, attrezzature, semilavorati, materie prime, arredamenti e accessori per la gelateria artigiana. In fiera sono attesi operatori e gelatieri provenienti da diversi Paesi del mondo: nel 2017 le presenze hanno registrato provenienze da 47 Paesi esteri, in particolare da Germania, Austria, Olanda, Spagna, Belgio e dai Paesi dell’Est Europa.

E la MIG continua a guardare sempre più con maggior forza ai mercati esteri. Numerose infatti le iniziative che hanno portato le dimostrazioni e la distribuzione del gelato oltre confine, dall’ITB di Berlino all’ultima in ordine di tempo, la presenza al WTM London (World Trave Market), evento leader a livello mondiale nel settore turistico, dal 5 all’7 novembre scorsi.  Sono previste inoltre in fiera diverse delegazioni di operatori del settore da SpagnaPoloniaKazakistanSlovacchiaRepubblica Ceca, Russia e Iraq.

Un occhio di riguardo, come sempre, MIG lo avrà per il mercato della Germania. UNITEIS, l’Unione dei gelatieri artigiani operanti in terra tedesca organizzerà infatti momenti di confronto su temi di stretta attualità e presenterà la campagna del gusto ufficiale per la Germania 2019. Le sale della fiera ospiteranno inoltre le assemblee annuali di Artglace, la confederazione che riunisce le associazioni dei gelatieri operanti nell’UE, e delle Associazioni dei gelatieri italiani in Olanda e nella stessa Germania, oltre che diverse Associazioni italiane tra cui il G.A., Comitato Nazionale per la Difesa e la Diffusione del Gelato Artigianale e di Produzione Propria. Non mancheranno anche in questa edizione di MIG i momenti di confronto su temi di stretta attualità, che si affiancano a iniziative promozionali del comparto della gelateria artigianale e alle dimostrazioni dei migliori gelatieri con le ultime novità in fatto di gusti e tecniche di preparazione.

Spazio poi come sempre ai concorsi, ormai storici, che caratterizzano la MIG: la 49. “Coppa d’Oro” sarà incentrata sul gusto Crema Vaniglia con inizio martedì 4 dicembre. Mercoledì 5 dicembre si terrà la finale del 25. Concorso nazionale di gelateria “Carlo Pozzi”, riservato agli allievi delle scuole alberghiere qualificate dopo diverse selezioni in giro per l’Italia. Saranno assegnati anche il premio “Gelaterie in web”, riservato ai migliori siti internet delle gelaterie, e il 23. premio “Mastri Gelatieri”. Novità invece di questa edizione il Longarone Eis Challenge, dedicato ai gelatieri operanti in Germania e la Gelato Tiramisù Italian Cup, riservata ai gelatieri operanti in Italia.

Confermato poi il Premio “Innovazione MIG Longarone Fiere”, destinato a premiare, tra le aziende espositrici, i contenuti fortemente innovativi in termini di tecnologie di lavorazione e di prodotti per la gelateria artigianale, che si va ad aggiungere agli appuntamenti sempre molto seguiti di dimostrazione di intaglio di frutta con il maestro Beppo Tonon, famoso in tutto il mondo per le sue composizioni. Da ricordare infine che Artglace compie 30 anni e per l’occasione alla MIG proporrà durante tutti i giorni di apertura, in collaborazione con Longarone Fiere,  la degustazione dei “Gusti d’Europa”, ossia dei gusti proposti ogni anno per la Giornata Europea del Gelato Artigianale.

 •  •  • 

Novità

http://example.comnews-5184.atom Mostra documentaria multimediale "Belluno una città. Il nuovo secolo, la guerra" - 2018-11-30T09:28:34+01:00 2018-11-30T09:52:21+01:00 Belluno Palazzo Crepadona 2° piano - Apertura della mostra dal 23 novembre 2018 al 20 gennaio 2019

Segnaliamo che venerdì 23 novembre a Palazzo Crepadona, 2° piano, è stata inaugurata la mostra documentaria multimediale "Belluno una città. Il nuovo secolo, la guerra".
A cura dell'Archivio storico del Comune di Belluno

Apertura della mostra dal 23 novembre 2018 al 20 gennaio 2019
Orario:
martedì e giovedì dalle 15.00 alle 16.00
mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00
chiusura tutti i lunedì 24, 25, 31 dicembre 2018, 1 gennaio 2019

ingresso libero 
 

Comune di Belluno 
Ambito Servizi alla Persona    Area cultura    piazza Duomo, 2    32100 BELLUNO 
e-mail: cultura@comune.belluno.it    PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net    tel: 0437 913191    fax: 0437 913244
archiviostorico@comune.belluno.it - 0437 913833

http://example.comnews-5183.atom TAPPATEVI IL NASO: ARRIVA ODOACRE, IL DRAGO SCOREGGIONE! - 2018-11-30T09:10:52+01:00 2018-11-30T09:13:49+01:00 Una favola tutta bellunese sul valore dell’amicizia e della gratuità

Cosa fareste se il vostro vicino di casa improvvisamente si mettesse a fare delle enormi puzzette? E se questo vicino fosse, per di più, un grossissimo drago?

Per il cow boy Adelmo e i suoi amici la soluzione è trasformarle in profumi. Come? Lo raccontano Laura Montagner e Michela di Memmo nel libro “Adelmo il piccolo cow boy e il drago scoreggione”, divertente favola sul valore dell’amicizia e della gratuità fresca di stampa per le Edizioni DBS.

30 pagine, formato tascabile, il coloratissimo racconto è scritto in stampatello maiuscolo ed è anche un’occasione per giocare con l’inglese. Al termine della storia i protagonisti invitano infatti i piccoli lettori a semplici giochi in lingua, dalla caccia agli intrusi al labirinto, dal trova le differenze al cercaparole.

Le autrici sono disponibili a letture animate con laboratori di creatività. Per info: laura@edizionidbs.it

Laura Montagner e Michela di Memmo, Adelmo il piccolo cow boy e il drago scoreggione, Edizioni DBS, 2018, EAN 9788833680224 € 6,5

Per info e richiesta materiali a scopo redazionale: laura@edizionidbs.it

http://example.comnews-5182.atom TOUR “RISTORANTI DEL RADICCHIO”, TAPPA ALLA LOCANDA STELLATA SAN LORENZO DI ALPAGO - 2018-11-30T09:03:21+01:00 2018-11-30T09:07:20+01:00 Dal 3 al 9 dicembre a tavola sulle Dolomiti con il menù degustazione dello storico chef Renzo Dal Farra dedicato ai radicchi della Marca Gioiosa

Prosegue il noto tour dei ristoranti del radicchio che, dopo le prime tappe in pianura, sale ora verso le dolomiti, precisamente a Puos D’Alpago, nel Bellunese, alla Locanda San Lorenzo che da lunedì 3 dicembre fino al 9 propone il suo menù degustazione dedicato ai radicchi della “Marca Gioiosa”. Questo è il terzo appuntamento della rassegna gastronomica del Consorzio Ristoranti del radicchio, battezzata “A tavola nei ristoranti del radicchio”, che riunisce le migliori realtà della Marca Trevigiana, con puntate anche nel Veneziano e nel Bellunese. Da novembre a febbraio, ogni membro ristoratore propone dei menu degustazione che valorizzano la qualità dei radicchi “premiati” con il marchio IGP: il rosso di Treviso e il Variegato di Castelfranco. Dal 2001 il gruppo, presieduto da Egidio Fior, ha anche una madrina d’eccezione, Miss Italia.

Dopo l’esordio al ristorante “Alla Pasina” di Dosson di Casier e la tappa a Visnadello di Villorba, nel Trevigiano, al ristorante Albertini, si sale di quota per raggiungere la Locanda San Lorenzo, una realtà importante dell'Alpago tra il lago di Santa Croce e la Foresta del Cansiglio, in provincia di Belluno. Fondata all’inizio dell’900 da Osvaldo Dal Farra, è nata come osteria del paese e negli anni si è poi trasformata in ristorante e piccolo albergo, oggi rappresentata dallo chef patron Renzo Dal Farra che, assieme alla sua squadra, ha saputo coniugare nel tempo i prodotti del territorio e l'ospitalità, ottenendo la “Stella Michelin” nel 1997. Veniamo quindi al menù degustazione creato dallo chef Renzo per la settimana del radicchio. Si inizia con uno stuzzichino di piedino di maiale croccante, farcito con radicchio tradivo di Treviso; si prosegue con i tortelli di gorgonzola con radicchio in brodo affumicato, il controfiletto di vitello in crosta di radicchio e tartufo nero è invecev la seconda portata e infine, il dessert della casa.

Continua così la rassegna dei Ristoranti del Radicchio. Dal 7 al 13 gennaio al ristorante San Martino di Scorzè, nel Veneziano; dal 21 al 27 gennaio Al Migò di Treviso; dal 28 gennaio al 3 febbraio al ristorante da Gerry a Monfumo (la serata di gala è programmata per il primo di febbraio); infine dal 4 al 10 febbraio all’Antico Podere dei Conti di Sant’Anna di Susegana. Del gruppo fanno parte anche Agostini Ricevimenti e Dolcefreddo Moralberti di Maserada sul Piave.

 

Ufficio Stampa Velvet Media / press@velvetmedia.it

 

CONSORZIO RISTORANTI DEL RADICCHIO Nasce negli anni Settanta come Gruppo di Ristoratori avente per obiettivo principale quello di promuovere i prodotti del territorio trevigiano, il radicchio su tutti. Da Alfredo el toulà, alle Grazie, Dino Marchi, Righetto, L'incontro, Alla Corte, Le Beccherie, Tamburello, da Marian, Monreal, sono i nomi di chi per un po' ha percorso un tratto di strada insieme e nel Gruppo condividendone lavoro e successi, poi la svolta: una ventina di anni fa nasce il Consorzio Ristoranti del Radicchio che attualmente è composto dai ristoranti Fior, Pasina, Agostini, Albertini, da Gerry,  San Lorenzo,  San Martino, Antico Podere dei Conti, al Migò, Dolcefreddo Moralberti. Il Consorzio ha attivato da una decina d'anni una collaborazione con la casatella che ha acquisito la denominazione DOP il 2 giugno 2008.

http://example.comnews-5181.atom Turismo Mel - Serate al Museo - film "I giorni perduti" - Autunno a Trichiana - 2018-11-30T08:48:20+01:00 2018-11-30T09:00:38+01:00 Quarto e ultimo appuntamento del ciclo “Mel : serate al Museo”. Proiezione didattica "I giorni perduti", “ALPINISMO BY FAIR MEANS DALLA PATAGONIA ALL’ISOLA DI BAFFIN “

segnaliamo gli eventi in programma per questo fine settimana :

VENERDI 30 Novembre ore 20.30 presso il Palazzo delle Contesse di Mel - “Monete dal territorio e monete da nessun luogo : la collezione Sartoriconferenza a cura di Jacopo Marcer
Quarto e ultimo appuntamento del ciclo “Mel : serate al Museo” organizzato dai volontari del Museo Civico Archeologico di Mel,  dall’ mministrazione Comunale e dall’ Associazione “La Fenice” di Feltre.
Concluderà la serata un momento conviviale a cura dell'Associazione”Mele a Mel”

VENERDI 30 Novembre ore 20.30 presso la sala riunioni del Municipio di Limana - Proiezione didattica "I giorni perduti", un film sulla prevenzione dell'alcolismo
Moderatori della serata saranno Mauro Manarin e Luciano Bristot.
Ingresso libero


Da non perdere inoltre l'ultimo appuntamento con “Autunno a Trichiana - Serate di filmati e diapositive sulla montagna e sull’avventura raccontate dai protagonisti”, rassegna giunta all’edizione numero 30, organizzata da Pro Loco Trichiana, in collaborazione con il Comune di Trichiana ed il Consorzio Pro Loco Sinistra Piave

SABATO 1 Dicembre ore 20.45 al Centro parrocchiale San Felice di Trichiana - “ALPINISMO BY FAIR MEANS DALLA PATAGONIA ALL’ISOLA DI BAFFIN
Matteo Della Bordella, l’alpinista dei “Ragni di Lecco” , presenta le sue due ultime avventure, ai poli opposti del mondo, ma unite dallo stesso spirito di avventura, esplorazione e ricerca della sfida.

http://example.comnews-5180.atom MUSEO DEL GIOIELLO DI VICENZA - VIP PREVIEW III EDIZIONE E EVENTO DI INAUGURAZIONE GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018 - 2018-11-30T08:10:15+01:00 2018-11-30T08:34:20+01:00 VIP PREVIEW ORE 16.00 BASILICA PALLADIANA E EVENTO DI INAUGURAZIONE ORE 17.00 PALAZZO TRISSINO

VIP PREVIEW III EDIZIONE GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018, ORE 16.00 - MUSEO DEL GIOIELLO | BASILICA PALLADIANA, PIAZZA DEI SIGNORI - VICENZA

EVENTO DI INAUGURAZIONE GIOVEDÌ 13 DICEMBRE 2018 ORE 17.00 - SALA DEGLI STUCCHI, PALAZZO TRISSINO | CORSO ANDREA PALLADIO, 98 - VICENZA

RSVP ENTRO MARTEDÌ 11 DICEMBRE 2018 -   RSVP@IEGEXPO.IT | +39 0444 969957   WWW.MUSEODELGIOIELLO.IT

SONO LIETI DI INVITARLA ALLA  MANIFESTAZIONE:
UGO RAVANELLI   AMMINISTRATORE DELEGATO / CEO OF ITALIAN EXHIBITION GROUP
ALBA CAPPELLIERI   DIRETTORE DEL MUSEO DEL GIOIELLO / MUSEUM OF JEWELLERY DIRECTOR

Ufficio stampa Civita Tre Venezie 
​Giovanna Ambrosano   T + 39 0412725912  M + 39 3384546387   ambrosano@civitatrevenezie.it    Dorsoduro, 3488/U – 30123 Venezia