Dummy Title /belluno-dolomiti/ 2019-04-22T16:14:45+02:00 http://example.comnews-5420.atom Precisazioni intervento Val Visdende - 2019-04-20T09:40:00+02:00 2019-04-22T09:47:04+02:00

I sei escursionisti, tra i quali due bambini, sono stati recuperati in due rotazioni dall'elicottero che aveva prima imbarcato un tecnico del Soccorso alpino della Val Comelico in supporto alle operazioni e per individuare velocemente il luogo, mentre altri soccorritori erano pronti a intervenire in caso di necessità. Il gruppo si trovava nei pressi di Malga Chiastelin, dove l'eliambulanza ha potuto posare i pattini a terra.

http://example.comnews-5419.atom INTERVENTO PER GRUPPO IN DIFFICOLTÀ - 2019-04-20T09:38:00+02:00 2019-04-22T09:40:21+02:00 Santo Stefano di Cadore (BL), 20 - 04 - 19

Verso le 19.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto in  Val Visdende, dove un gruppo di persone era in difficoltà. I sei, adulti e bambini, avevano fatto una lunga camminata, ma si erano attardati e non erano più in grado di proseguire a causa della neve e degli schianti degli alberi. 

http://example.comnews-5418.atom SOCCORSO ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ - 2019-04-20T09:36:00+02:00 2019-04-22T09:38:45+02:00 Tambre (BL), 20 - 04 - 19

Passate le 15.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto per un escursionista in difficoltà sotto il Rifugio Semenza. L'uomo, A.N., 45 anni, di Monselice (PD), si era trovato in un tratto innevato e aveva perso una scarpa. Cercando di spostarsi era scivolato per alcuni metri e, scosso, aveva chiesto aiuto al 118. Una volta individuato, l'eliambulanza lo ha recuperato con un verricello di 15 metri e lo ha trasportato a Col Indes, dove una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago, pronta a dare supporto all'equipaggio, lo ha preso in carico e lo ha acconpagnato alla sua macchina a Pian Grand.

http://example.comnews-5417.atom UNDICENNE SCIVOLA E BATTE LA TESTA - 2019-04-20T09:34:00+02:00 2019-04-22T09:36:32+02:00 Trichiana (BL), 20 - 04 - 19

Mentre stava giocando lungo il sentiero che porta al ponte del Brent de l'Art, un undicenne tedesco è scivolato in una scarpata e ha sbattuto la testa. Scattato l'allarme attorno alle 10.20 su richiesta degli amici dei genitori con cui si trovava il ragazzino, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è subito decollato in direzione del luogo, segnalato dalle coordinate Gps. Una volta sul posto l'eliambulanza ha sbarcato in hovering medico, infermiere e tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio, per poi atterrare nelle vicinanze. Prestate le prime cure all'infortunato, che aveva riportato un probabile lieve trauma cranico, l'undicenne è stato imbarellato, caricato a bordo e trasportato all'ospedale di Feltre.

http://example.comnews-5408.atom STAGE DI ACQUERELLO Maestro ANGELO GORLINI BELLUNO 2019 - 2019-04-18T11:58:00+02:00 2019-04-18T09:06:45+02:00 Si rinnova l'appuntamento estivo con il Maestro Pittore Acquerellista Angelo Gorlini - a Belluno da venerdì 28 giugno a giovedì 4 luglio 2019

Anche quest’anno si svolgerà il Corso estivo di acquerello del Maestro Angelo Gorlini.

Molti appassionati acquerellisti bellunesi hanno già potuto apprezzare il suo stile e il suo particolare e suggestivo insegnamento di questa tecnica pittorica.

Maestro d’arte a livello internazionale,  Angelo Gorlini è uno dei maggiori acquerellisti italiani, presente a Festival e Simposi italiani di Acquerello (Fabriano, Urbino) ed internazionali (Vancouver, Canada  2016, presente come giurato ed espositore al Festival Internazionale di Acquerello Perù 2019).

Il corso si terrà sempre a BELLUNO, presso l'Istituto Salesiano Agosti in Piazza San Giovanni Bosco, 12.
Si svolgeranno TRE CORSI, OGNUNO DI 12 ORE, dal 28 GIUGNO AL 4 LUGLIO. Maggiori dettagli sono riportati sotto.
I corsi si tengono se si raggiungerà un numero minimo di iscritti e le iscrizioni si chiudono raggiunto il limite massimo di allievi per corso.


Modalità del corso.
Il corso del maestro Angelo  Gorlini è aperto a tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questa tecnica pittorica e a chi,  pur conoscendola, vuole arricchirsi di nuova esperienze.


Queste le parole del maestro per spiegare le modalità del corso:

  • “Il mio modo di acquerellare è istintivo, intende rappresentare sulla carta, in modo spontaneo ed immediato ciò che il soggetto trasmette, più che rappresentarlo in ogni suo preciso particolare."
  • "Realizzo due soggetti per lezione con difficoltà e temi sempre diversi in modo tale da abituare l'allievo ad interpretazioni diverse."
  • "Tra un soggetto e l'altro dedico una mezzora a spiegare alcune nozioni tecniche relative al mio modo di intendere l'acquerello."
  • "Verranno seguiti in modo particolare i principianti e coloro che presenziano per la prima volta alle mie lezioni.”


ORARIO DEI CORSI:

Il corso di fine settimana si terrà da VENERDI' 28 a DOMENICA 30 GIUGNO 201con i seguenti orari:
 - venerdì 28 giugno - dalle ore 18.30 alle ore 21.30
 - sabato 29 giugno - dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00

 - domenica 30 giugno - dalle ore 9.00 alle ore 12.00 

I corsi settimanali da LUNEDI' 1 A GIOVEDI' 4 LUGLIO 2019 sono due, a scelta:
- la mattina dalle 9 alle 12
- la sera dalle 18.30 alle 21.30.

E' possibile iscriversi ad entrambe i corsi settimanali (mattino e sera).
E' in progetto una mostra per i lavori meglio riusciti, organizzata dal Gruppo Acquerellisti  Bellunesi!

Ogni modifica a tale programma verrà segnalata tempestivamente.
Qualora il corso, per causa di forza maggiore, dovesse essere spostato o annullato, nulla sarà rimborsato agli iscritti fuorché la quota di iscrizione se già versata.
Per maggiori informazioni inviare una e-mail a evelina@webdolomiti.net  .

Per chi fosse interessato a pertecipare ai corsi:      CLICCATE QUI PER ACCEDERE AL MODULO DI ISCRIZIONE

http://example.comnews-5416.atom Turismo Mel . Nuove iniziative del Circolo Promozione Cultura - 2019-04-18T08:50:55+02:00 2019-04-18T09:06:20+02:00 Il Circolo” Promozione Cultura” di Mel invita alle seguenti iniziative: libro “Con i piedi nel Medioevo...", “Incontro con Mario Ferrazza”

Presentazione del  libro  “Con i piedi nel Medioevo – Gesti e calzature nell’arte e nell’immaginario” di Virtus Maria Zallot, di origine feltrina, docente di Storia dell'Arte Medioevale presso l'Accademia di Belle Arti di Brescia.:- MARTEDI  23 Aprile 2019  alle ore 20.30  presso  il Palazzo delle Contesse di Mel –Borgo Valbelluna 
Sul volume " Con i piedi nel Medioevo”, edito dalla Società editrice il Mulino di Bologna, la nota storica Chiara Frugoni scrive: "un libro assai originale e a larghi tratti divertente che si occupa, seriamente, soltanto di piedi, di scarpe di ciabatte e di calzature, abbassando lo sguardo dove non era mai sceso in modo impegnato".
Un  libro che  potrà arricchire l'ascoltatore e il lettore, perché gli offrirà la possibilità di guardare con occhi diversi anche gli affreschi e i dipinti presenti nelle nostre chiese e nei nostri palazzi. Sarà presente l’autrice
Per l’occasione, Martedi  23 aprile dalle 16 alle ore 19 sarà visitabile la chiesa di S. Antonio a Bardies di Mel,  recentemente  interessata da lavori di restauro,  che con il suo  ciclo di affreschi su Storie di S. Antonio Abate eseguiti da Giovanni e Marco da Mel (1520-30) e da Cesare Vecellio (1580 ca.), rappresenta un unicum nel territorio bellunese.

L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Borgo Valbelluna

 

“Incontro con Mario Ferrazza” che   prende l'avvio dal premio letterario conseguito nel 2018 dallo zumellese Mario Ferrazza, autore peraltro di ben due raccolte edite negli scorsi anni.- VENERDI 3 Maggio 2019   alle ore 20.30  presso  il Palazzo delle Contesse di Mel –Borgo Valbelluna 
Con l’autore   presente, brani dell’opera premiata verranno letti  dall’attore professionista Alberto Fornasati  accompagnato  dalla musica del M°  Lorenzo De Conti.

http://example.comnews-5415.atom Fondazione Stěpán Zavřel - Anticipazioni su Le Immagini della Fantasia 37 - 2019-04-18T08:28:06+02:00 2019-04-18T08:49:23+02:00 Sarà Éric Puybaret l’ospite d’onore della 37ma edizione de Le immagini della fantasia, che si terrà dal 26.10.2019 al 09.02.2020 presso la Casa della fantasia di Sàrmede.

L'illustratore francese sarà accompagnato da altri 30 illustratori internazionali per la sezione Panorama. Il tema “mostruoso” e la sezione Pedagogia e Immaginazione dedicata alla vita segreta degli oggetti saranno parte integrante della nostra rivoluzione creativa.
 Guarda il pdf dell'invito alla Mostra 

La Fondazione Zavřel vi augura Buona Pasqua!
La Fondazione Štĕpán Zavřel augura a tutti quanti voi una Pasqua all'insegna della bellezza! Riposatevi e raccogliete le energie perchè da maggio la Scuola Internazionale d'Illustrazione di Sàrmede ripartirà con la sua colorata offerta formativa.
 Per maggiori informazioni 

Da non perdere! I prossimi corsi della Scuola
Illustra con il tratteggio assieme ad Antonio Bonanno, trova il tuo stile con Anna Castagnoli o addentrati nel laboratorio sperimentale di Violeta Lópiz... ogni corso è un viaggio sorprendente che vi farà scoprire nuovi mondi rinnovando la vostra motivazione e la vostra passione.
Guarda tutti i corsi della Scuola 

Fondazione Stěpán Zavřel,   via Marconi 2A—31026 Sàrmede (Treviso, Italy)   T. +39 0438 959582, info@fondazionezavrel.it, www.fondazionezavrel.it

http://example.comnews-5414.atom Comunità "Villa San Francesco" - Buona Pasqua - 2019-04-18T08:12:17+02:00 2019-04-18T08:27:39+02:00 Buona Pasqua a tutte le persone e alle loro famiglie,che sono state vicine alla vita di ragazzi, giovani e adulti che con le loro difficoltà e speranze vivono nella Comunità.

Si ricorda che è possibile sostenere la Comunità “Villa San Francesco”, la Cooperativa Sociale Arcobaleno ‘86 onlus, sede pure del Museo dei Sogni, Memoria, Coscienza e Presepi, anche con queste modalità e iniziative:

 FIORI DELLA COOPERATIVA SOCIALE ARCOBALENO ‘86 
 Possibilità di acquistare bellissime piante di gerani, piantine annuali da giardino e piantine da orto.
 Siamo a disposizione anche per eventuali consegne a domicilio con qualsiasi quantità.
 Per prenotazioni rivolgersi al numero 0439/80668 e chiedere di Alessandra o Giancarlo, oppure scrivere a: info@comunitavsfrancesco.it  
 
5x1000 ALLA COOPERATIVA SOCIALE ARCOBALENO ‘86 
 Si ricorda la possibilità di sostenere le attività sociali, educative e formative della Comunità, con la destinazione del 5x1000 dichiarazione dei redditi 2018 - Partita IVA 00686770256 - alla Cooperativa Sociale Arcobaleno ‘86 Onlus, sede anche del Museo dei Sogni, Memoria, Coscienza e Presepi, della Comunità di Villa San Francesco, del quale hanno fruito oltre 4000 gruppi organizzati con 300.000 persone, e che vive solo di quello che pensa, crea e offre a tutti.
 
XXIV ed. Festa del Volontariato Sociale  
  Il 17-18-19 maggio 2019, presso la Cooperativa Sociale Arcobaleno ‘86 Onlus avrà luogo la XXIV edizione della Festa del Volontariato Sociale, dal tema L'OLTRE, IL TROPPO UMANO che vedrà numerosi appuntamenti culturali, sportivi, artistici, solidali e formativi.
 
 
Comunità "Villa San Francesco"    Via Facen 21   32034 Facen di Pedavena (BL)    Tel. 0439-300180 – Fax 0439-304524

http://example.comnews-5413.atom Casel de Celarda, - Celebrazione liberazione - 2019-04-17T11:57:59+02:00 2019-04-17T12:05:06+02:00 Il Gruppo Teatrale "Fuori di Quinta" presenta: "Contro Vento - La vita interrotta di Guido Rossa. - Al Casel de Celarda il 24 aprile ore 20.30
 
 
 

Raccontare Guido Rossa attraverso le parole scritte.
Pagine lette che diventino tracce di un percorso interrotto, quello della vita di Guido Rossa, vittima delle Brigate Rosse nel 1979, esempio ancora oggi di un senso civico e umano da ripercorrere. Una serata di letture ad alta voce e immagini per riportare alla memoria una vita controvento.

 
 
 
http://example.comnews-5412.atom Turismo Mel - Mostra "Livio Ceschin - Opere su carta" - 2019-04-17T11:43:16+02:00 2019-04-17T11:55:41+02:00 Inaugurazione della Mostra "Livio Ceschin – Opere su carta" - Sabato  20 Aprile 2019 alle ore 18.00  presso le sale del Palazzo delle Contesse di Mel  -  l’artista introdurrà in tecnica e poetica la sua opera incisa.

La Mostra, che gode del patrocinio del Comune di Borgo Valbelluna, propone una selezione di una trentina di opere, tra acqueforti e tecniche miste su carta.

Le opere di grafica di Ceschin illustrano la sensibilità e l’attenzione visiva dell’artista: dettagli e scorci di boschi innevati e piccoli ambienti domestici dove il dialogo primigenio con la natura e la sua quotidianità è costante e vivo. Una volontà, da parte dell’artista, di mostrare la spiritualità silenziosa ma presente di questo dialogo uomo-natura.
In mostra, oltre al catalogo, sarà possibile la visione di un documentario sull’attività lavorativa dell’incisore, dai disegni preparatori alla stampa della matrice.

L’ esposizione, a ingresso gratuito,  sarà aperta  al pubblico fino al 19 maggio 2019   tutti i Sabati,  le Domeniche e le giornate festive con orario: 9.00-13.00   e  15.00 -19.00

L’autore sarà  presente in tutte le giornate  del periodo espositivo.

Nella giornata di  domenica 12 Maggio si svolgerà un corso base di incisione sulle tecniche dell’acquaforte e ceramolle aperto a tutti. Per informazioni e dettagli consultare il sito Web:  www.livioceschin.it 

http://example.comnews-5411.atom Comune di Feltre - CONVERSAZIONI IN MUSEO - Venerdì 19 aprile ore 17:00 - 2019-04-17T11:36:28+02:00 2019-04-17T11:40:32+02:00 Conferenza di Alberto Rizzi "A causa dei Giacobini o degli stessi Veneziani? In margine ai leoni marciani feltrini e alle relative distruzioni lapidee" - Galleria d'arte moderna “Carlo Rizzarda”.

Dopo l'apprezzato intervento del dott. Nadir Stringa il ciclo di appuntamenti Conversazioni in Museo 2019 prosegue con la conferenza di Alberto Rizzi "A causa dei Giacobini o degli stessi Veneziani? In margine ai leoni marciani feltrini e alle relative distruzioni lapidee" che si terrà nella Galleria d'arte moderna Carlo Rizzarda venerdì 19 aprile prossimo alle ore 17.00. Autore dei volumi Leoni di Montagna. L'emblema veneto nei territori di Belluno, Feltre e Cadore, editore Pilotto (1997) e I leoni dolomitici. Il simbolo della Repubblica Veneta nelle «provincie» del Bellunese, Feltrino e Cadore, Cierre edizioni (2018) l'esperto, oltre alla tematica degli emblemi veneti sul territorio feltrino, prenderà in esame una dibattuta questione che ha spesso originato spiegazioni imprecise: quella delle lapide scalpellate nel centro storico di Feltre.

A Feltre è radicata opinione che le iscrizioni relative alla Repubblica Veneta siano state cancellate, assieme ai leoni mariani cui spesso si accompagnano, dai "Giacobini" (come tali si intendevano i locali simpatizzanti della rivoluzione francese). In realtà, esse furono vittima delle "provisioni" del 15 dicembre 1691 contro le pompe dei rettori decretate dalla Signoria stessa.

Alberto Rizzi dopo aver conseguito la laurea in lettere a Padova, nel 1968 guidò, per conto dell'Unesco, un'équipe italo-olandese per il censimento dei beni artistici di Venezia. L’anno seguente fu direttore dell'Accademia dei Concordi di Rovigo. Prestò quindi attività presso le Soprintendenze ai Beni Artistici e Storici e quelle ai Beni Ambientali e Architettonici di Bologna, Venezia e Trieste, dapprima come collaboratore e dal 1975 come funzionario. Negli anni 1976-1977 diresse, dalla sede di Udine, i restauri degli affreschi in seguito al terremoto in Friuli del 1976. Nel 1978 fu direttore presso la Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Venezia. In seguito passò a disposizione del Ministero degli Affari Esteri, ricoprendo la carica di attaché culturale a Varsavia dal 1981 al 1987 e organizzando un nuovo Istituto Italiano di Cultura a Cracovia. Rientrato in Italia vi svolse libera attività di studioso.

Alberto Rizzi è autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche di cui una ventina in volume. Fra queste: Vere da pozzo di Venezia, Romanische Reliefs von venezianischen Fassaden, Scultura esterna a Venezia, La Varsavia di Bellotto, Bernardo Bellotto. Dresda Vienna Monaco, I leoni di San Marco, Casto. Arte, storia e ambiente in un comune della Valsabbia, Canaletto w Warszawie, Scritti di storia dell'arte sulla Basilicata, Guida della Dalmazia. È membro dell'Ateneo Veneto, dell'Ateneo di Salò, della Società Dalmata di Storia Patria (Roma), della Deputazione di Storia Patria per la Lucania e dell'Istituto Veneto di Lettere Scienze e Arti.

Prenotazione obbligatoria sul sito: www.visitfeltre.info/eventi (entro le 13 di venerdì, successivamente prenotare al numero 0439 885234 (venerdì dalle 15 alle 18, sabato dalle 10:30 alle 12:30)

Informazioni: Ufficio Musei (tel. 0439/885242, museo@comune.feltre.bl.it), www.comune.feltre.bl.it

http://example.comnews-5410.atom Turismo Mel - Passeggiata di Pasquetta e Il Castello Incantato - 2019-04-17T11:22:40+02:00 2019-04-17T11:35:31+02:00 Tradizionale “Passeggiata di Pasquetta”: edizione dedicata alla scoperta di Borgo Valbelluna. Organizza l’associazione culturale “Carve Viva” di Carve di Mel per LUNEDI 22 Aprile 2019.

Facile passeggiata di circa 6,5 km , adatta a tutti, tra le suggestive borgate di Marcador, Zottier, Pellegai, e Samprogno in compagnia della guida turistica Patrizia Cibien che ne illustrerà la storia e le caratteristiche e potrete godere dei piacevoli scorci del paesaggio splendido della nostra Valbelluna.
Lungo il percorso è prevista la visita all’antica Chiesa di San Martino a Pellegai che reca sulla facciata tracce di un affresco consumato dal tempo raffigurante il gigante San Cristoforo che traghetta il Bambino attraverso le acque di un fiume.
La passeggiata si concluderà con un brindisi in amicizia.
L’evento è completamente gratuito ed aperto a tutti. Sono consigliate le scarpe da trekking
Il ritrovo è fissato alle ore 14.15 presso il parcheggio del cimitero di Marcador di Mel - Borgo Valbelluna

Per informazioni cell. 366 4309768     In caso di maltempo la passeggiata verrà annullata
In foto la locandina


Segnaliamo inoltre “Il Castello Incantato” presso il Castello di Zumelle nelle giornate del 21 - 22 e 25 aprile, 1 - 5 e 12 maggio 2019.
Principesse e grandi eroi delle favole più famose attendono grandi e piccini per farli entrare nel mondo incantato dei loro regni !
Per info e prenotazioni : eventi@castellodizumelle.it

http://example.comnews-5409.atom SENZA ESITO LE RICERCHE DI RICCARDO TACCONI - 2019-04-14T11:16:00+02:00 2019-04-17T11:22:04+02:00 Belluno, 14 - 04 - 19

Si è chiusa purtroppo senza alcun esito l'imponente ricerca organizzata in questa giornata, per tentare di far luce sulla scomparsa di Riccardo Tacconi, il cinquantottenne milanese scomparso lo scorso 4 gennaio, dopo essere uscito dalla propria abitazione di villeggiatura in Nevegal per andare a correre. A seguito di una recente riunione in prefettura, valutata la documentazione raccolta negli 11 giorni di serrate perlustrazioni, le forze impegnate nelle ricerche si sono concentrate in un'area in parte già battuta e in parte nuova, nella zona tra le Ronce e Tassei, dove il runner si sarebbe potuto spingere. Fissato il campo base a Cirvoi, 120 persone si sono suddivise il 13 squadre e hanno setacciato le zone loro affidate, mentre i droni del Soccorso alpino e dei Vigili del fuoco sorvolavano i tratti più impervi e pericolosi. Hanno preso parte alla ricerca anche i 21 soccorritori impegnati nel corso per Tecnici di Soccorso alpino, seguendo il modulo ricerca appositamente organizzato in questa giornata. Erano presenti le Stazioni del Soccorso alpino di Belluno, Longarone, Feltre, Alpago, Pedemontana del Grappa, Val Pettorina, Cortina, Prealpi Trevigiane, Pieve di Cadore, Recoaro - Valdagno, Schio, Arsiero, Asiago, Padova, con due unità cinofile, il Sagf di Auronzo e Cortina con  le unità cinofile, i Vigili del fuoco, i Carabinieri di Cortina, le Associazioni di Protezione civile. Hanno seguito le ricerche anche gli studenti del Master in prevenzione ed emergenza in territorio montano dell'Università di Padova.

http://example.comnews-5407.atom Refettori abitati - 5° incontro quaresimale - 2019-04-13T08:35:35+02:00 2019-04-13T08:45:36+02:00 Ultimo incontro: Refettori abitati: Gesù a tavola con i suoi e senza i suoi- - 15 aprile 2019 ore 20.00 - Casa Emmaus Facen di Pedavena

Passo del vangelo: Lc 24,13-35 Lungo la strada
Luce per la Parola è la candela accesa da Filippo Santi in cattedrale di sant'Isacco a San Pietroburgo.

Benedice don Paolo Dotto, cappellano delle parrocchie di Biadene e Caonada, diocesi Treviso che indosserà la stola indossata da Padre Michele Piccirillo, già direttore dello Studio Biblico Francescano in Gerusalemme, insigne archeologo, amico della prima ora della nostra Comunità. Dono di Padre Claudio Bottini, Decano emerito dello Studium Biblicum Franciscanum.

 Alcuni studenti della scuola elementare di Pedavena, in visita nel 2017 ad Arquata del Tronto, con il sindaco Teresa De Bortoli e Gianfranco Bellot, presidente dei Donatori di sangue di Pedavena, consegneranno al Museo dei Sogni alcuni simboli raccolti, a memoria dei 10 anni dal terremoto.

 
Comunità "Villa San Francesco"   Via Facen 21   32034 Facen di Pedavena (BL)    Tel. 0439-300180 – Fax 0439-304524

http://example.comnews-5406.atom Comune di Feltre - EVENTI DEL FINE SETTIMANA - 2019-04-13T08:18:32+02:00 2019-04-13T08:29:39+02:00 "UNA VITA SCRITTA SUL PENTAGRAMMA" - FIERA DELL'OGGETTO RITROVATO - MUSICA IN SENA 2019: concerto violino e pianoforte

"UNA VITA SCRITTA SUL PENTAGRAMMA" - autobiografia di Giorgio Fornasier
Venerdì 12 aprile, alle 21:00, al Teatro de la Sena, Giorgio Fornasier, storica figura della canzone d'autore veneta e tenore lirico, presenterà la sua autobiografia "Una vita scritta sul pentagramma". L'ingresso è a offerta libera ed il ricavato sarà devoluto al fondo Amico mio, a sostegno di persone con disabilità psico-fisica in situazioni di disagio economico.
Prenotazione obbligatoria cliccando qui.

FIERA DELL'OGGETTO RITROVATO
Domenica 14 aprile dalla mattina alla sera in centro storico:, si svolgerà il primo appuntamento per il 2019 della Fiera dell'Oggetto Ritrovato, la mostra – mercato dell'usato e dell'antiquariato ospitata nel centro storico ogni prima domenica del mese da aprile a dicembre. Per tutta la giornata associazioni, comitati, singoli cittadini e commercianti del settore collezionismo, antiquariato e modernariato potranno vendere e scambiare oggetti usati, con lo scopo di favorire e promuovere la cultura del riuso, del riciclo e del restauro degli oggetti in una prospettiva di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

MUSICA IN SENA 2019 - Concerto violino e pianoforte
Domenica 14 aprile, alle ore 21:00, al Teatro de la Sena, avrà luogo il secondo appuntamento di Musica in Sena 2019, la prestigiosa rassegna musicale diretta da Piervito Malusà e giunta alla sua sesta edizione. Si esibiranno in un concerto per violino e pianoforte Myriam Dal Don (violino) ed Enrico Pompili (pianoforte). Saranno eseguiti i seguenti brani: L. van Beethoven Sonata op. 47 n. 9 “Kreutzer” per violino e pianoforte, E. Ysaÿe Sonata n. 4 op. 27 per violino solo,  A. Pärt Fratres per violino e pianoforte, C. Franck Sonata in La magg. per violino e pianoforte. 
Ingresso: biglietto intero € 10,00 - biglietto ridotto (per giovani fino a 26 anni) € 5,00
La prenotazione è obbligatoria cliccando qui.

http://example.comnews-5405.atom Prima apertura stagionale al pubblico di Colonia e Chiesa dell'ex Villaggio Eni di Borca di Cadore, con Progettoborca - 2019-04-13T08:00:12+02:00 2019-04-13T08:14:53+02:00 Mercoledì 24 aprile visita guidata alla Colonia e alla Chiesa di Nostra Signora di Cadore Ore 10.00-12.30. Ingresso: offerta libera Non è necessaria la prenotazione

Mercoledì 24 aprile, ci sarà la prima apertura stagionale al pubblico della Colonia dell’ex Villaggio Eni di Borca di Cadore e della Chiesa di Nostra Signora del Cadore.
Sarà possibile partecipare ad una visita guidata, per scoprire alcune delle architetture di Edoardo Gellner, all'interno e all'esterno, e le sue relazioni con il paesaggio, che Tempesta Vaia ha così pesantemente modificato.
Nel corso della visita, verranno presentate le strategie di rigenerazione che Dolomiti Contemporanee (DC) porta avanti dal 2014 con Progettoborca, insieme ai suoi numerosi partner, territoriali ed extraterritoriali, e alla Società Minoter, proprietaria del sito.
Aluni artisti ora attivi in residenza presenteranno il proprio lavoro (Lorenzo Barbasetti di Prun, Andreas Zampella).
Appuntamento agli uffici di Dolomiti Contemporanee/Progettoborca (Via Enrico Mattei 5, Borca di Cadore), alle ore 10.00.
Si raccomanda la massima puntualità: il percorso è lungo, ed è impossibile aggregare i ritardatari al gruppo, una volta che questo si è mosso.

La visita (Colonia e Chiesa) si svolge dalle ore 10.00 alle ore 12.30.
Non c'è biglietto d'ingresso: c'è un'offerta libera.

La successiva apertura al pubblico si svolgerà sabato 18 maggio, nell'ambito della Settimana della Cultura cadorina.

Per i mesi di luglio ed agosto (a partire dal giorno 11), ogni giovedì sarà garantita una visita guidata a Colonia e Chiesa.

---

Ricordiamo che il programma di rigenerazione dell'ex Villaggio Eni e della Colonia di Borca è stato avviato da DC nel 2014.
Il lavoro compiuto in cinque anni non ha conosciuto mai soluzione di continuità. Un processo continuo, di riscoperta e disvelamento dei potenziali di questo luogo miliare, rimessi in luce attraverso il valore delle pratiche. Valore su valore.
Progettoborca non si chiude in inverno per riaprire in primavera. Si lavoro sempre qui, a ciclo continuo, per garantire al progetto la forza e le circolazioni e i flussi necessari a contrastare le inerzie predatorie, con l'obiettivo di rifunzionalizzare il sito.
E però, seppure l'attività di progetto, con gli artisti in residenza, gli architetti, gli enti partner, le istituzioni, non si ferma mai, nei mesi invernali non viene garantito al pubblico l'eccesso alle strutture, per diverse ragioni pratiche.
Inoltre, come ben sappiamo, a fine ottobre 2018 è venuta Tempesta Vaia, questo evento cruento, con le forti piogge e i venti fino a quasi duecento chilometri orari. Questa combinazione d'elementi scatenati ha provocato un grave dissesto idrogeologico, ha schiantato i boschi, ha danneggiato le infrastrutture e le case. Anche al Villaggio ci sono stati dei danni. Ancora adesso, si lavora alle manutenzioni del post-emergenza. Per mesi dunque, il sito è rimasto inagibile.
Ora si riparte, e, come sempre, si va avanti.

Come arrivare:
L’ex Villaggio Eni di Corte di Cadore si trova all’interno del grande bosco ai piedi del versante meridionale del Monte Antelao, in Comune di Borca di Cadore.
Per chi arriva da Belluno, dalla SS 51 di Alemagna, una volta giunti a Borca di Cadore, seguire la cartellonistica stradale con le indicazioni per Villaggio Corte delle Dolomiti.
All’altezza del distributore Eni, girare a destra verso il Monte Antelao.
A questo punto, ci si trova già all’interno dell’area boscosa su cui insiste il Villaggio.
Salire per circa un chilometro, poi svoltare a sinistra all’altezza di una capanna bianca triangolare e del cartello Dolomiti Contemporanee/Progettoborca (piccola aiola verde).
Il punto d’accesso alla Colonia è la palazzina gellneriana accanto alla cancellata metallica (Via Enrico Mattei 5), che ospita gli uffici e il bookshop di Progettoborca.

---

INFO    www.progettoborca.net     www.dolomiticontemporanee.net    info@progettoborca.net

http://example.comnews-5404.atom Il Film-documentario "A History about Silence" di Caterina Shanta, prodotto da DC, selezionato al Trento Film Festival - 2019-04-13T07:51:20+02:00 2019-04-13T07:59:54+02:00 Il Film sarà proiettato il 24 aprile ed il 2 maggio 2019 al Trento Film Festival.

Il Film documentario "A History about Silence", realizzato dall'artista Caterina Erica Shanta e prodotto da Dolomiti Contemporanee nell'ambito della mostra Brain-tooling (Forte Monte Ricco di Pieve di Cadore, estate 2018), è stato selezionato al Trento Film Festival.

Si tratta di una storia sul silenzio e la difficoltà del racconto, a partire dall’intervista agli ultimi due Ex IMI (Internati Militari Italiani) dei campi di concentramento tedeschi, ancora viventi nel Cadore. Fedeli all’Italia e non al Duce, con la caduta dello Stato Fascista nel 1943 vengono catturati dall’esercito tedesco e mandati nei lager per aver rifiutato l’adesione alla RSI. Al loro rientro trovarono un paese completamente diverso, che non li riconobbe parte di una resistenza non armata, relegandoli al silenzio.

Il Film sarà proiettato il 24 aprile ed il 2 maggio 2019.

A questo link il trailer del film, gli orari e la biglietteria on-line: https://trentofestival.it/edizione-2019/programma/film/a-history-about-silence/?fbclid=IwAR1Da3pYD3HnU3xvwofoMDnjvObcDdBQWshGCjBfKdHo5YEv_yNj4b8WxLM

http://example.comnews-5402.atom Turismo Mel - Prossimi eventi - 2019-04-11T08:21:29+02:00 2019-04-11T08:35:02+02:00 Segnaliamo alcune proposte “primaverili “  alla  scoperta del territorio in compagnia di Patrizia Cibien,  guida turistica autorizzata della Provincia di Belluno :

INCONTRO  "PIAVE STORIA DI UN FIUME E DELLE SUE GENTI"
MERCOLEDI' 10 APRILE 2019 ore 20. 30   presso il Palazzo delle Contesse di Mel –Borgo Valbelluna
A  cura di Patrizia Cibien e Chiara De Biasio
Appuntamento  conclusivo del ciclo di incontri  “50 Sfumature di Verde” organizzato dalla Pro Loco Zumellese  aspettando…“RADICELE… i Sapori della Primavera” che avrà luogo   dal 16 al 19 maggio 2019

VISITA GUIDATA AL SANTUARIO DEI SS. VITTORE E CORONA
DOMENICA 14 APRILE 2019  ore  15.00   in   località Anzù di Feltre
ritrovo:  Parcheggio sotto il Santuario

VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA “ SEBASTIANO RICCI . RIVALI ED EREDI”
SABATO 20 APRILE 2019 ore  15.30    Museo  di Palazzo Fulcis   Belluno
ritrovo:  Belluno   davanti al  Museo di Palazzo Fulcis
E’ gradita la prenotazione entro il giorno precedente alla visita

Per informazioni e prenotazioni : Patrizia Cibien cell. 327 5526262    info@ingiroconpatty.it     www.ingiroconpatty.it

http://example.comnews-5401.atom Primavera di arte e musica a Palazzo Sarcinelli in occasione della mostra I CIARDI | Conegliano - 2019-04-11T08:07:53+02:00 2019-04-11T08:21:23+02:00 I Ciardi. Paesaggi e giardini - A Conegliano, tra le verdi colline del trevigiano, Palazzo Sarcinelli  offre ai visitatori un ricco programma di arte e musica

Si potrà ammirare l’esposizione in corso dedicata alle opere della famiglia Ciardi, tra di  pittori veneti  più noti di Otto/Novecento, e assistere al programma di  concerti di Sarcinelli in Musica 2019, a partire da domenica 28 aprile.
Grazie alla collaborazione tra Civita Tre Venezie e il Comune di Conegliano, tutti i concerti sono a ingresso libero con inizio alle ore 18.00 e comprendono un biglietto gratuito alla mostra I Ciardi, Paesaggi e giardini. Si potrà visitare la mostra, aperta fino al 23 giugno da martedì a domenica, anche tutti i giorni festivi compresi tra Pasqua e il primo maggio.

LA MOSTRA
I Ciardi. Paesaggi e giardini
La rassegna, curata da Giandomenico Romanelli con Franca Lugato e Stefano Zampieri, consente di apprezzare attraverso più di 60 opere e con un taglio originale, legato principalmente alla rappresentazione della natura e del paesaggio veneto, gli elementi qualificanti della produzione di questa famiglia, in un percorso tematico che attraversa circa ottant’anni della scena artistica italiana ed europea.
 I Ciardi assumono un ruolo di protagonisti assoluti della scena artistica veneziana, italiana ed internazionale partecipando alle Biennali di Venezia e ai più importanti appuntamenti espositivi.
 Abbandonata la scena di genere e mai veramente praticata quella di figura, la ricchezza della loro scelta a favore del paesaggio si misura nelle radicali novità che essi (e soprattutto Guglielmo) sanno introdurre in questo genere pittorico.
 I prestiti provengono da alcune istituzioni pubbliche come l’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti di Venezia, Casa Cavazzini ̶ Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Udine e la Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro di Venezia, con un nucleo significativo di dipinti finora conservati nei depositi ed esposti al pubblico dopo circa vent’anni, oltre che da collezioni private.
La mostra è il secondo appuntamento, promosso dal Comune di Conegliano e da Civita Tre Venezie, del ciclo dedicato al paesaggio nella pittura veneta tra ‘800 e ‘900, inaugurato nel 2018 a Palazzo Sarcinelli con la retrospettiva Teodoro Wolf Ferrari. La modernità del paesaggio.
Il catalogo, edito da Marsilio Editori, comprende saggi di Giandomenico Romanelli, Franca Lugato, Stefano Zampieri e Myriam Zerbi.

APERTURE STRAORDINARIE
domenica 21 aprile, dalle 10 alle 19
lunedì 22 aprile, dalle 10 alle 19
giovedì 25 aprile, dalle 10 alle 19
mercoledì 1 maggio, dalle 10 alle 19


SARCINELLI IN MUSICA - Il programma:
Domenica 28 Aprile  - Associazione Musicale “Music Area” Music Area – Acoustic Session 
Domenica 5 Maggio -  Solisti Veneti Magia del Violino e della Viola D’Amore Chiara Parrini 
Sabato 11 Maggio  ore 17.00 - Sarcinelli 50^ Anniversary: - Talk + Torta - Filarmonica Coneglianese Talk: Il museo luogo di esperienze e taglio della torta per festeggiare il cinquecentenario compleanno di Palazzo Sarcinelli. - Passione Latina 
Domenica 12 Maggio -  Piccolo Coro Conegliano Il Giro del Mondo in Otto Canzoni 
Sabato 18 Maggio -  Associazione Blue Note Music Luciano Buosi Trio Jazz 
Sabato 25 Maggio -  Istituto Musicale A. Benedetti Michelangeli Voci del Cuore - Coro Polifonico Michelangeli Diretto da Raffaella Vianello – Pianoforte Davide Liessi 
Domenica 26 Maggio -  Associazione Culturale Cantieri D’Arte Capricci d’Opera – Concerto per Arpa con Davide Burani 
Domenica 2 Giugno -  Novo Concento Il Cielo Stellato del Suono - Gruppo Vocale Stellae Matutinae – Direttore Luciano Borin 
Sabato 8 Giugno -  Rotary Club Virtuosismi Doppi - al Violino Giulia e Elisa Scudeller 
Domenica 9 Giugno - Associazione Suono In Orchesta Orchestra Sio Ensamble 
Venerdì 14 Giugno -  Concerto di Primavera al Pianoforte Gregory Goureshidze 
Sabato 15 Giugno -  Associazione Blue Note Music The American Swing Standards 
Domenica 16 Giugno Istituto Musicale A. Benvenuti Il Flauto in Germania dal Barocco al ‘900 con l’ensamble Fils D’Aargent con Andrea Magris, Giulia Palli, Sonia Venzo 

Tutti i concerti sono ad ingresso libero con inizio alle ore 18.00 e con biglietto d'ingresso gratuito alla mostra I Ciardi    
I concerti sono realizzati in collaborazione con  Europa  Arte e Cultura,  ADA,  Banca della Marca,  Amici di Palazzo Sarcinelli e Octostudio
 
PER CIVITA TRE VENEZIE 
ANNA ZEMELLA - Ufficio stampa   041 5208493 - 335 5426548   annazemella@annazeta.it 

--------------------------------------------------------------------------------
Palazzo Sarcinelli
Via XX Settembre 132   31015 Conegliano (Treviso)
Orari
martedì - giovedì 9.00 – 18.00
venerdì - domenica 10.00 -19.00
chiuso il lunedì
Informazioni e prenotazioni       www.mostraciardi.it    +39 0438.1932123

http://example.comnews-5403.atom Fondazione Stěpán Zavřel - Da Sàrmede a Venezia... e oltre - 2019-04-11T08:00:00+02:00 2019-04-11T09:01:00+02:00 A veneziaILLUSTRA con Gabriel Pacheco - I corsi della Scuola Internazionale d'Illustrazione - Le immagini della fantasia 36 a Casalmaggiore

A veneziaILLUSTRA con Gabriel Pacheco
Dal 10 al 14 aprile si svolgerà veneziaILLUSTRA, la prima edizione del Festival dell’illustrazione che coinvolgerà diversi specialisti del settore. La Fondazione Štěpán Zavřel contribuirà ad arricchire l'evento portando in mostra, presso la Galleria di Piazza San Marco della Fondazione Bevilacqua La Masa, le opere di Gabriel Pacheco, che faranno parte dell'esposizione collettiva. Alle opere originali ed inedite di alcuni tra gli illustratori più interessanti dello scenario internazionale si aggiungono i laboratori e gli interventi degli autori, editori e librai coinvolti. Tra tutti vogliamo ricordare il laboratorio tenuto sabato 13 alle ore 14.30 da Michael Bardeggia che attraverso la serigrafia riprodurrà le immagini di Štěpán Zavřel e Gabriel Pacheco per i visitatori.
Leggi l'articolo che Sky Arte ha dedicato all'evento 

Ricominciano i corsi della Scuola Internazionale d'Illustrazione
Sono ricominciati i corsi della Scuola Internazionale d'Illustrazione di Sàrmede. Una proposta vasta e completa per conoscere ed approfondire l'appassionante mondo dell'illustrazione. Le iscrizioni sono aperte: non perdete il prossimo corso in xilografia giapponese a cura di Mara Cozzolino che si terrà dal 29 aprile al 1 maggio. 
Scarica il pdf con tutti i corsi della Scuola 

Le immagini della fantasia 36 a Casalmaggiore
Dal 6 aprile al 4 maggio il Museo Diotti di Casalmaggiore, in collaborazione con l'Associazione Tapirulan e la Biblioteca Civica "A.E.Mortara", ospiterà una selezione di illustrazioni tratte dalla 36ma edizione de Le Immagini della fantasia: un’occasione da non perdere per confrontarsi con il valore poetico e riflessivo delle immagini esposte.
Per maggiori informazioni 

Fondazione Stěpán Zavřel, via Marconi 2A—31026 Sàrmede (Treviso, Italy)   T. +39 0438 959582,    info@fondazionezavrel.it,    www.fondazionezavrel.it

http://example.comnews-5400.atom Infinita Familie Floez - Belluno Miraggi 18/19 - 2019-04-10T08:51:05+02:00 2019-04-10T09:01:43+02:00 Quinto appuntamento di Belluno Miraggi 18/19. - Sabato 13 aprile in scena al Teatro Comunale alle ore 21:00, la compagnia Famile Floez con lo spettacolo Infinita.

Infinita della Familie Flöz arriva finalmente a Belluno

Sabato 13 Aprile al Teatro Comunale di Belluno per la V edizione di Belluno Miraggi di SlowMachine, curata da Rajeev Badhan ed Elena Strada, sempre alle ore 21:00, un attesissimo ritorno, quello della compagnia tedesca Familie Flöz con lo spettacolo Infinita.

La compagnia, che con le sue maschere e la sua maestria affascina e diverte il pubblico di tutto il mondo è ormai conosciuta e amatissima anche dal pubblico bellunese. “Infinita” è uno spettacolo sull’inizio e sulla fine, è uno spettacolo sui momenti in cui avvengono i grandi miracoli della vita, il timido ingresso nel mondo, i primi coraggiosi passi e l‘inevitabile caduta. Semplice e composto delicatamente, è un breve sguardo sui temi perpetui della nascita, del sesso, della morte e tutto ciò che è universalmente comico. Uno spettacolo che, con la toccante comicità poetica della Familie Flöz, accompagna lo spettatore attraverso questo cerchio senza fine che è l’esistenza. Dal Corriere della Sera si legge – “Infinita” è la gamma di emozioni che la Familie Flöz è riuscita ancora una volta a trasmettere con il suo spettacolo privo di parole, ma chiaro e significativo più di qualsiasi racconto recitato – su Le Monde - Si finisce per avere le lacrime agli occhi senza capire se di gioia o di commozione – senza parole quindi, come la compagnia tedesca ci ha abituato a sognare attraverso la sua poetica e la sua ironia, ma con molto da dire e da far immaginare. Dopo lo spettacolo, seguirà l’incontro con gli artisti.

Allo spettacolo sarà collegato un workshop intensivo di due giorni, presso lo studio SlowMachine, condotto dal regista e attore Hajo Schüler che guiderà un gruppo di 14 partecipanti, provenienti da varie parti d’Italia, in un percorso all’interno del magico mondo delle maschere della Familie Flöz. Questo laboratorio fa parte del progetto di formazione teatrale sul territorio bellunese La Fucina, che da quest’anno si arricchisce di 4 laboratori intensivi condotti da alcuni degli artisti coinvolti nella programmazione di Belluno Miraggi. – Abbiamo ricevuto moltissime candidature da tutta Italia (per ora circa 150) per partecipare a questi laboratori, – racconta Elena Strada curatrice del progetto insieme a Rajeev Badhan – è evidente che il progetto ha molte potenzialità e speriamo di portarlo avanti e svilupparlo durante i prossimi anni, anche perché pensiamo possa essere importante, sia per le persone del territorio che vogliano confrontarsi direttamente con maestri della scena internazionale, sia perché dà luce e visibilità alla città stessa creando circolazione di persone e idee. - Sono ancora aperte le iscrizioni per l’ultimo laboratorio, quello con Chiara Guidi che si terrà il 23, 24 e 25 Maggio e che coinvolgerà poi questo coro cittadino di partecipanti al laboratorio nello spettacolo “Lettere dalla notte” in programma il 25 Maggio all’interno della Stagione Belluno Miraggi al Teatro Comunale di Belluno. Per candidarsi scrivere a biglietteria@slowmachine.org.

FAMILIE FLÖEZ 
La Familie Flöz è nata nel 1994 da un’idea di Hajo Schüler e Markus Michalowski, che insieme ad un piccolo gruppo di studenti di recitazione e mimo della Folkwang-Hochschule di Essen si lanciarono nella sperimentazione con alcune maschere da loro realizzate.
È una famiglia eterogenea e bizzarra, ogni spettacolo è sviluppato secondo un processo di lavoro collettivo e rivela un nuovo universo abitato da personaggi e storie che sviluppano il loro cammino dall’ oscurità alla luce.
Attraverso una costante riscoperta di discipline teatrali secolari come il teatro di figura, il teatro di maschera, la danza, la clownerie, l’acrobazia, la magia e l’improvvisazione, Familie Flöz crea esperienze teatrali di una poesia incomparabile.
Dal 2001, la compagnia Familie Flöz ha residenza a Berlino ed è stata ad oggi con le sue opere teatrali in tournée in 34 diversi paesi.

CREDITS
di e con Björn Leese, Benjamin Reber, Hajo Schüler and Michael Vogel
produzione Familie Flöz, Admiralspalast, Theaterhaus Stuttgart
regia Hajo Schüler, Michael Vogel
maschere Hajo Schüler
scene Michael Ottopal
costumi Eliseu R. Weide
sound design Dirk Schröder
musiche originali Dirk Schröder, Benjamin Reber
light design Reinhard Hubert
video Silke Meyer
animazioni video Andreas Dihm
assistente Stefan Lochau
manager di produzione Pierre-Yves Bazin, Gianni Bettucci
assistenti di produzione Dorén Gräfendorf, Dana Schmidt, Evy Schubert

BIGLIETTI
Prenotazioni a: biglietteria@slowmachine.org - Tel. 328 9252116
Platea e Galleria Centrale: Intero 25 € / Ridotto* 20 €
Galleria Laterale e Loggione: Intero 18 € / Ridotto* 15 €
*RIDUZIONI Under 30 e Over 65

Ricordiamo che per la Stagione Belluno Miraggi è possibile usufruire della Carta del Docente e del Bonus Cultura 18app.

BIGLIETTERIA
Via del Piave 4, Belluno
Venerdì 12/04 17:00-19:00
Sabato 13/04 10:30-12:30
Il giorno dello spettacolo dalle 18:00 al botteghino del Teatro Comunale

http://example.comnews-5399.atom Comune di Feltre - UNA VITA SCRITTA SUL PENTAGRAMMA - 2019-04-10T08:47:42+02:00 2019-04-10T08:50:50+02:00 Presentazione del libro autobiografico di Giorgio Fornasier - Venerdì 12 aprile, alle 21:00, al Teatro de la Sena

Venerdì 12 aprile, alle 21:00, al Teatro de la Sena, Giorgio Fornasier, storica figura della canzone d'autore veneta e tenore lirico, presenterà la sua autobiografia "Una vita scritta sul pentagramma".

L'ingresso è a offerta libera ed il ricavato sarà devoluto al fondo Amico mio, a sostegno di persone con disabilità psico-fisica in situazioni di disagio economico. Per partecipare è necessaria la prenotazione cliccando qui.

Per informazioni: Ufficio Musei - tel. 0439 885242-234 - museo@comune.feltre.bl.it

http://example.comnews-5398.atom Auser Mel - comunicato stampa - 2019-04-10T08:38:21+02:00 2019-04-10T08:47:17+02:00 Nel corso dell'assemblea tenutasi a Villa di Villa, il Circolo Auser “Il Sole” di Mel ha illustrato le varie attività svolte.

"Nella recente assemblea tenutasi a Villa di Villa, il Circolo Auser “Il Sole” di Mel ha “dato i numeri”. E non può essere altrimenti se si considerano i 284 trasporti di persone disagiate per un totale di 20.000 chilometri percorsi in un anno per visite ospedaliere o altri motivi socio sanitari come il Centro sollievo di Trichiana tutti i giovedì mattina, o come per il Banco alimentare in collaborazione con la Caritas che segue ben 28 famiglie per un totale di 87 persone sui l'Auser consegna a casa i pacchi; o i 17 volontari che effettuano servizio di accompagnamento mattina e pomeriggio sugli scuolabus delle materne delle frazioni di Carve e di Villa di Villa; o i 7 volontari “nonni vigili” al suono della campanella in entrata e uscita dalla scuola di Carve; o ancora, gli 8 volontari nell'ufficio turistico di Mel; o i 17 che mattina e pomeriggio per 6 giorni alla settimana si alternano al bar della casa di riposo per la mescita ma anche per quattro chiacchere con gli ospiti e loro familiari. Questo solo per citare alcune delle multiformi attività del Circolo che ha raggiunto la considerevole quota di 600 soci, pari a più del 30% della popolazione over 60, e che mobilità nei vari impegni e servizi 100 volontari attivi. Trascuriamo pure le iniziative più “interne” al Circolo, come le gite o le feste dei compleanni, le lotterie o i soggiorni termali, i corsi di lavoro a maglia o quello di yoga, realizzabili solo con le risorse del volontariato. Ma non è che attività in collaborazione come il “summer job” - lavoro estivo con i ragazzi affidati dal Comune per una quarantina di ore complessive – o la vendita per l'AISM di fiori e mele; o seguire  assieme ai servizi sociali il progetto regionale per l'integrazione di persone disagiate o problematiche, non sia necessario il supporto dei volontari. Anzi! Insomma, un Circolo Auser in salute che guarda con interesse alle novità amministrative prossime e pronto a dare la sua collaborazione al nuovo Comune Borgo Val Belluna."

http://example.comnews-5397.atom Trasferta del Coro Cortina in Toscana per il 35° Anniversario della fondazione del Gruppo Alpini "C. Manzani" di Vicchio (FI) - 2019-04-09T08:24:37+02:00 2019-04-09T08:36:38+02:00 Si è conclusa la trasferta in Toscana del CORO CORTINA che, insieme ai rappresentanti del Gruppo ANA di Cortina d'Ampezzo, ha contribuito ad animare i festeggiamenti per l'anniversario dei 35 anni dalla fondazione del Gruppo Alpini "C. Manzani" di Vicchio.

L'invito si inserisce nel solco di un amicizia iniziata 35 anni fa, quando il Coro Cortina partecipò alle cerimonie della fondazione del gruppo alpini dopo il ritrovamento delle spoglie di Carlo Manzani, cittadino di Vicchio caduto in guerra sulle Tofane. L'interessamento e la collaborazione dell'amministrazione comunale di allora, portò Cortina d'Ampezzo a stringersi idealmente e concretamente alla città toscana.

Numerosi i momenti che resteranno nel cuore, a cominciare nella mattinata di sabato 30 marzo dall'incontro con i docenti e gli alunni della Scuola Media a indirizzo musicale, culminato con un'esecuzione 'corale' di Quel mazzolin di fiori, tutti insieme a formare un unico grande coro.

Nel pomeriggio il CORO CORTINA si è esibito presso la casa di riposo 'S. Francesco', per allietare gli ospiti con alcuni canti del nostro repertorio, e salutare così la parte meno giovane della popolazione. Anche qui con l'accompagnamento dagli alpini che hanno voluto dare un tocco di solennità all'evento accompagnando l'esecuzione con la fiera presenza dei gagliardetti.

Alla sera si è tenuto il concerto di musica corale presso la Pieve di San Giovanni Battista. Un programma di canti della tradizione alpina, e non solo, ha visto avvicendarsi il Coro Alpino del Mugellodiretto da Paolo Martelli, il Coro ANA "Su Insieme"diretto da Riccardo Cirri e, infine, del CORO CORTINA.
Dopo lo scambio reciproco di omaggi, la serata musicale si è conclusa con il ricordo degli alpini e degli amici che ci hanno lasciato, sulle note del Signore delle cime a cori riuniti. Di grande suggestione l'esecuzione della voce solista del giovane Edoardo, dotato di intonazione e sicurezza ragguardevoli nonostante la giovane età.

La giornata di domenica 31 ha visto la deposizione di una corona in ricordo dei caduti di tutte le guerre, la sfilata per le vie del centro accompagnati dalla Fanfara ANA "Montegrappa"di Bassano, e la Santa Messa cantata, animata dal CORO CORTINA.

http://example.comnews-5396.atom Segnalazione Pedonata (Marcia) non competitiva domenica 7 aprile 2019 ore 9.30 - Partenza da Sospirolo (BL), loc. Pascoli - 2019-04-06T11:33:53+02:00 2019-04-06T12:03:05+02:00 Domenica 7 aprile una delle classiche pedonate bellunesi di primavera “Incontro con la natura” valevole per il XXV trofeo Antonella e Michele che sarà assegnato al gruppo più numeroso.

Questa pedonata che si ripete da oltre quarantanni in una località sempre diversa del Comune di Sospirolo, alla scoperta dei luoghi più caratteristici, che non mancano nel paese delle leggende.
Le due antiche chiesette di S.Michele e S.Giluliana che custodiscono l’accesso del Canal del Mis, la soleggiata pedemontana ai piedi del monte Sperone faranno da splendida cornice ai marciatori.
La partenza e arrivo si terranno nel piccolo borgo di Pascoli, dove è possibile visitare l’antica e suggestiva chiesetta.
Due i percorsi rispettivamente uno di 4 km circa, facile e percorribile con ogni mezzo, e uno di 9 km. più impegnativo ma anche più affascinante.
Iscrizioni dalle 8 alle 9,30 allo storico locale “da Cencio e Vittoria” situato poco prima dell’imbocco della Valle del Mis, sulla sx provenendo da Mis, in fronte alla chiesetta di San Michele, da dove prenderà il via la pedonata. Iscrizioni a 5  € con simpatico omaggio. Ricco Ristoro per tutti i partecipanti, Premi ai gruppi più numerosi ed altri a sorteggio tra i partecipanti.

Collaborano il Comitato frazionale di Pascoli – Volpez, quello di Col Molin e l’AIB Sospirolo, sarà presente il centro mobile di assistenza di Vol.A.
Info: 320 3342082  - proloco@sospirolo.net

Pro Loco Monti del Sole:   Francesco   320 3342082 

http://example.comnews-5395.atom È uscito il lbro sulla "Croce Italiana" della Comunità "Villa San Francesco" - 2019-04-05T08:03:15+02:00 2019-04-05T08:11:11+02:00 LEGNI COVATI INCARNATI CUCITI - Storie di vita mai espulse dal cuore dell’uomo.  5x1000 ALLA COOPERATIVA SOCIALE ARCOBALENO ‘86 ONLUS

LEGNI COVATI INCARNATI CUCITI - Storie di vita mai espulse dal cuore dell’uomo 
  Pasqua è alle porte e per questo importante momento spirituale la Comunità “Villa San Francesco”, del C.I.F. di Venezia, con la Linea Quaderni, diretta dall’avv. Enrico Gaz, pubblica LEGNI COVATI INCARNATI CUCITI storie di vita mai espulse dal cuore dell’uomo.
 Le 58 pagine narrano l’incredibile storia dei 98 legni che compongono la “Croce Italiana”, legati tra loro dallo scultore Gilberto Perlotto assieme ai volontari della Comunità. Sotto questa croce hanno sostato decine di migliaia di persone, accarezzando nel silenzio, storie di vita e di morte, simboli provenienti da tutte le regioni italiane.
 La mangiatoia betlemita, che quasi culla la “Croce Italiana”, trova cuciti 208 legni provenienti da 108 Paesi del mondo ed è stata benedetta da Papa Francesco davanti la porta dello scultore Giacomo Manzù all’ingresso della Basilica di San Pietro il 16 dicembre 2015.
 I proventi derivati dalla presente pubblicazione saranno interamente devoluti al F.I.E., Fondo di Investimento Educativo, della Comunità “Villa San Francesco”, del C.I.F. di Venezia in Facen di Pedavena (BL), per il mantenimento agli studi o per l’avvio al lavoro dei ragazzi, all’interno della Comunità, dopo il raggiungimento dei 18 anni.
 Presentazione del libro lunedì 15 aprile ore 20.00 alla Casa Emmaus a Facen di Pedavena.
Euro 8,50
Già disponibile per prenotazioni e acquisto:: Via Facen 21 - 32034 Facen di Pedavena (BL)    Tel. 0439-300180 – Fax 0439-304524    e-mail: info@comunitavsfrancesco.it 
 
5x1000 ALLA COOPERATIVA SOCIALE ARCOBALENO ‘86 ONLUS 
5x1000 della dichiarazione dei redditi 2018 - Partita IVA 00686770256 alla Cooperativa Sociale Arcobaleno ‘86 onlus, sede anche del Museo dei Sogni, Memoria, Coscienza e Presepi, della Comunità di Villa San Francesco, del quale hanno fruito oltre 4000 gruppi organizzati con 300.000 persone e che vive solo di quello che pensa, crea e offre a tutti.
  
Comunità "Villa San Francesco" Via Facen 21  32034 Facen di Pedavena (BL)   Tel. 0439-300180 – Fax 0439-304524

http://example.comnews-5394.atom Matteo Renzi a Sedico presenta il suo libro - 2019-04-05T07:55:39+02:00 2019-04-05T07:58:17+02:00 Sabato 6 aprile a villa Patt di Sedico, Matteo Renzi presenta il suo ultimo libro, "Un'altra strada. Idee per l'Italia di domani", edito da Marsilio.

L’ex presidente del Consiglio dei ministri sarà accompagnato dal deputato bellunese Roger De Menech.

Il libro nasce come tentativo di individuare alcune scelte di campo necessarie e urgenti, parole chiave che siano opzioni culturali, prima ancora che politiche, cantieri su cui rifondare una proposta per l’Italia dotata di un respiro e una visione più ampi di un tweet o di una diretta Facebook.

La visione che ne emerge è all’insegna di un riformismo radicale nei valori, in grado di guardare al passato per offrire un orizzonte futuro. La necessità, afferma Renzi, è oggi di costruire luoghi in comune contro il prevalere dei luoghi comuni che hanno alimentato il mostro insaziabile del populismo.

«Le vicissitudini politiche quotidiane, della sinistra e del Partito democratico», spiega De Menech, «ci fanno talvolta perdere di vista il bisogno di ribadire e sostenere apertamente lo schema di valori per cui noi ci battiamo. La presentazione del libro rientra in questo contesto e fa parte di un percorso che porterà a prendere posizioni nette e pubbliche sui temi che ci contraddistinguono e il tentativo di ritrovare la verità dei fatti rispetto alle troppe fake news che inquinano il dibattito pubblico».

http://example.comnews-5393.atom 45ma cronoscalata Alpe del Nevegal: iscrizioni aperte - 2019-04-03T08:43:44+02:00 2019-04-03T08:50:34+02:00 45ma cronoscalata Alpe del Nevegal: iscrizioni aperte dal 17 aprile al 13 maggio

La macchina organizzativa della 45^ Alpe del Nevegàl si è ufficialmente messa in moto . Nella sede dell’Asd Tre Cime Promotor, in via Nevegàl 6, a Castion, il presidente Achille Selvestrel ha incontrato componenti e principali collaboratori del comitato organizzatore per assegnare a ciascuno gli incarichi di competenza.
Già da tempo, comunque, il gruppo di appassionati bellunesi era all’opera per curare l’allestimento della corsa, confermata anche quest’anno nel calendario del C.I.V.M., il Campionato italiano velocità montagna, e in quello del T.I.V.M. nord, il Trofeo italiano della montagna.

Le iscrizioni alla 45^ Alpe del Nevegàl si apriranno alle 8.00 di mercoledì 17 aprile e saranno possibili fino alle 24.00 di lunedì 13 maggio. L’elenco ufficiale degli iscritti sarà pubblicato alle 18.00 di mercoledì 15 maggio 2019.

La classica cronoscalata bellunese, la più ricca di tradizione sportiva della provincia di Belluno, considerato che la sua prima edizione si disputò nel 1954, si svolgerà lungo il collaudato tracciato di 5.500 metri, caratterizzato da un lungo rettilineo iniziale, che dalla piana di Caleipo, nel Castionese, si inerpica fino all’Alpe in Fiore, superando un dislivello fra partenza ed arrivo di 926 metri, con una pendenza media del 9,56 per cento. Il record del tracciato è stato stabilito lo scorso anno, in Gara 1, dal trentino Christian Merli, campione italiano 2018, che, con la sua Osella FA 30 Zytek, volò in 2.26.84 (1.52 sotto il suo precedente record del 2015), alla strepitosa media di 134,8 km/h. Solo la sfortuna gli impedì di partire in Gara 2 privandolo di quella che sarebbe stata la sua quinta vittoria assoluta all’Alpe del Nevegàl.
Quest’anno, Tre Cime Promotor ha intensificato i sempre proficui rapporti con gli Enti del territorio e le Forze dell’ordine. In modo particolare con Roberto Padrin, presidente della Provincia di Belluno, Ente proprietario della strada 31 “del Nevegàl”, che sarà teatro della competizione, e con Marco Bogo, Assessore allo Sport del Comune capoluogo. Entrambi sono due “amici” dell’Alpe del Nevegàl ed hanno ribadito tutto il sostegno necessario all’evento,
Oltre all’apprezzamento per il grande impegno profuso dagli organizzatori. Alla Regione del Veneto, altro Ente da sempre vicino alla corsa bellunese, è stato chiesto il patrocinio all’evento che ha sempre goduto del sostegno, non solo formale, delle Istituzioni perché, ormai da lustri, grazie all’alto livello raggiunto, lo riconoscono come importante veicolo di promozione per il Bellunese e la Val Belluna.
Anche la 45^ Alpe del Nevegal ricorderà con appositi Trofei dedicati due grandi personaggi dell’automobilismo bellunese, purtroppo scomparsi, molto legati a questa corsa.

La competizione riservata alle auto storiche, per il dodicesimo anno, assegnerà il “Trofeo Mario Facca”, destinato al pilota che per somma di tempi nelle due salite di gara sarà risultato il più veloce della categoria. Mario Facca è un autentico “mito” dell’automobilismo bellunese e dell’Alpe del Nevegàl è stato anche uno dei più grandi sostenitori e promotori. Grazie alla sensibilità della famiglia, l’Alpe del Nevegàl riserverà un particolare tributo anche a Lino De Salvador, per lunghi lustri coordinatore dell’allestimento del tracciato. Lino era un grande personaggio all’interno della Tre Cime Promotor e fin quasi in punto di morte ha dato molto a questa gara che più di tutte amava. Grazie alla sua attività, puntuale, competente e rigorosa, De Salvador è stato il primo Ufficiale di gara d’Italia ad ottenere la licenza di DAP, Delegato Allestimento Percorso. Una grande soddisfazione personale che lo ripagò dell’impegno profuso in tanti anni di caparbia dedizione allo sport dell’automobile e alla “sua” Alpe del Nevegàl.
Sul sito internet dell’evento (http://www.trecimepromotor.com/alpe-del-nevegal2019) sarà pubblicata a breve la Race Guide, un agile manualetto di supporto, che raccoglie al suo interno tutte le informazioni logistiche e di servizio sulla gara. L’utile documento, alla cui stesura hanno alacremente lavorato la segretaria di manifestazione Ambra Dal Farra e il giovanissimo webmaster Francesco Bona, non si limita soltanto ad illustrare nei dettagli l’aspetto sportivo della 45^ Alpe del Nevegal, ma si spinge anche oltre, fornendo una serie di indicazioni di carattere storico, culturale e turistico sulla città di Belluno, sul Nevegàl e la Val Belluna, che potranno essere apprezzati in particolare da coloro che sulla “montagna dei bellunesi” arriveranno in occasione dell’appuntamento tricolore del 17, 18 e 19 maggio prossimi.
Lo scorso anno, il debutto nel C.I.V.M. dell’Alpe del Nevegàl, registrò il successo assoluto del sassarese Omar Magliona, su Norma M20, già vincitore assoluto dell’edizione 2007. Con il sardo salirono sul podio il marsalese Francesco Conticelli, secondo, e il fasanese Francesco Leogrande, terzo, entrambi su Osella PA 2000. Le vittorie nei vari Gruppi furono appannaggio di: Domenico Tinella (Fiat 500 Giannini) “Le bicilindriche”; Rudi Bicciato (Mitsubishi Lancer Evo) Gruppo A; Francesco Turatello (Osella Fastronik) Gruppo CN; Marco Sbrollini (Lancia Delta) Gruppo E1 Italia; Lorenzo Mercati (Mitsubishi Lancer Evo IX) Gruppo N; Antonio Scappa (Mini Cooper JCW) Racing Start; Ivan Cenedese (Renault Clio RS) Racing Start Plus; Lucio Peruggini (Ferrari 458 GT3) Gran Turismo; Stefano Miotto (Renault Clio Williams) Gruppo ProdE; Manuel Dall’O’ (Renault Clio RS) Gruppo ProdS; Omar Magliona (Norma M20) Gruppo E2SC; Manuel Dondi (Fiat X 1/9) Gruppo E2SH; Federico Liber (Gloria C8P Evo) Gruppo E2SS. Il miglior tempo assoluto fra le storiche fu registrato da Agostino Iccolti, su Porsche Carrera Rs.

http://example.comnews-5391.atom Turismo Mel - Segnalazione eventi - 2019-04-03T08:15:00+02:00 2019-04-03T08:31:01+02:00 “Vita preziosa nell’acqua. I nostri fiumi ...” - “ Alimentazione e attività motoria ...” - Cento cene giro pizza per Emergency - A Feltre con Patty -

“Vita preziosa nell’acqua. I nostri fiumi tra ecologia e problematiche” - MERCOLEDI  3 APRILE  ore 20.30 presso il Palazzo delle Contesse di Mel - Borgo Valbelluna
Secondo appuntamento   del ciclo di incontri  “50 Sfumature di verde”,  dedicati alla conoscenza della natura e delle sue virtù  organizzato dalla Pro Loco Zumellese, quest’anno incentrato
sull’acqua, bene prezioso ma non inesauribile.
Interverrà  il dott. Bruno Boz  biologo ambientale e fotografo naturalista

“ Alimentazione e attività motoria per il mantenimento dello stato di salute” - VENERDI 5 APRILE  2019   ore 15   presso la sede Auser “Il Narciso” in via Galilei 8  a Lentiai di Borgo Valbelluna
Incontro sulla salute organizzato dal Circolo Auser “Il Narciso” di Lentiai - Borgo Valbelluna
Relazionerà  la dott.ssa  Anna De Simoi   biologa nutrizionista .

CENTO CENE GIRO PIZZA  per EMERGENCY - VENERDI 5 APRILE  2019   ore 19.30 presso la Pizzeria Parco di Limana in via Coi a Limana
Iniziativa organizzata  In occasione del 25° anniversario dalla nascita di Emergency dai volontari del gruppo di Belluno  finalizzata alla raccolta fondi, che quest'anno  saranno destinati al Programma Italia di Emergency che offre cure gratuite a migranti, stranieri e italiani in difficoltà.
Il costo del giropizza (Pizza+bibita)  è di € 15.00 - per i bimbi fino a 10 anni € 10.00.  di cui € 3.00 devoluti ad Emergency.
Un'occasione per gustare ottime pizze, ma anche e soprattutto per mangiare in compagnia a sostegno di una buona causa.
Info e prenotazioni  al numero 348 7793483

A FELTRE…CON PATTY - DOMENICA 7 APRILE 2019  ore 15.00  VISITA GUIDATA ALLA CITTA’ DI FELTRE
Visite guidate alla scoperta del territorio feltrino on compagnia di Patrizia Cibien, guida turistica della provincia di Belluno
RITROVO: Piazza Duomo  Feltre     -   COSTO: 5,00 € a persona (esclusi ingressi)DOMENICA 14 APRILE 2019 ORE 15:00 VISITA AL SANTUARIO DI S. VITTORE
 RITROVO: parcheggio sotto il santuario, località Anzù di Feltre   -   COSTO: 8,00 € a persona (una parte del ricavato verrà donato per la manutenzione del Santuario)
Gradita la prenotazione entro il giorno precedente alla visita
Le visite si effettueranno anche in caso di maltempo con lievi variazioni
Info e prenotazioni:  Patrizia Cibien    cell. 327 5526262   info@ingiroconpatty.it      www.ingiroconpatty.it

http://example.comnews-5392.atom Turismo Mel - Segnalazione Eventi - 2019-04-03T08:06:33+02:00 2019-04-03T08:25:18+02:00 Alpinia Itinera:“E’ Primavera con Alpinia: camminare per scoprire l’ambiente che ci circonda” - EVENTI AL CASTELLO DI ZUMELLE -

Segnaliamo “E’ Primavera con Alpinia -  camminare per scoprire l’ambiente che ci circonda”  escursioni infrasettimanali dalle 14.30 alle 18.30 circa per 12-14 km di percorso e 300-800 m di dislivello in salita organizzate da Alpinia Itinera.
Il contributo di partecipazione è di 4 Euro (soci) e 8 Euro (non soci).   Iscrizione  obbligatoria presso i contatti indicati nella locandina
 Queste le uscite di Aprile :  8/04/2019 Sospirolo - 15/04/2019 Villapaiera - 23/04/2019 Arsiè - 29/04/2019 Caupo         Il ritrovo è alle ore 14.30 presso la chiesa parrocchiale della località indicata.


EVENTI   AL CASTELLO  DI ZUMELLE nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno


APRILE 2019

Pranzo di Pasqua - 21 aprile
L'occasione migliore per passare la Pasqua è trascorrerla al Castello di Zumelle!
Un menù delizioso e dedicato per i palati più sopraffini per festeggiare insieme questa ricorrenza!
Menù:
Tartare di carne salada con carciofi fritti e salsa asiago
Vellutata di asparagi con code di gambero e pasta fritta
Gnocchi di patate e cacao con ragù di agnello alle erbe aromatiche
Rollè di vitello agli asparagi, uovo e tartufo accompagnato da patate novelle e cappuccio rosso marinato
Zuccotto di colomba con ricotta, fragole e cioccolato
Acqua, vino cabernet e pinot bianco e caffè
45 euro a persona
Possibilità di menù ridotto per bambini (25 euro)

Il Castello incantato - 21 aprile-12 maggio
L'evento più atteso dell'anno ritorna presso il Castello di Zumelle! Principesse e grandi eroi delle favole più famose vi attendono per farvi entrare nel mondo incantato dei loro regni!!
Il Castello Incantato emozionerà grandi e piccini che si vedranno coinvolgere dai famosi personaggi delle favole nelle giornate del 21, 22 e 25 aprile, 1, 5 e 12 maggio 2019!
Venite a scoprire quali principesse, eroi e magici amici animeranno il maniero e ... ci saranno moltissime novità!
Biglietti:
0-2 anni (non compiuti) gratuito
2 anni (compiuti) - 8 anni (non compiuti) 8 euro
Adulti e bambini sopra gli 8 anni (compiuti) 10 euro

 

MAGGIO 2019

A cena con le principesse! - 4 maggio ore 20
Nella cornice incantata del Castello di Zumelle, principi e principesse si incontreranno per una magnifica serata all'insegna del divertimento e della magia delle Fiabe! Le sale del Castello sono pronte ad ospitare un evento scintillante e incantato per far divertire grandi e piccini! Potrete conoscere i principi e le principesse dei regni delle Fiabe e trascorrere una serata insieme a loro al Castello.
Menù adulti 35 euro:
Antipasto di Jasmine (crostino di hummus e cous cous alle verdure)
Primo di Biancaneve (ravioli alle mele, Fontal e speck)
Secondo di Cenerentola (arista di maiale, zucca e patate)
Dolce di Elsa (semifreddo alla menta con salsa al cioccolato)
Acqua, vino rosso e caffè.
Menù bambini (fino ad 8 anni) 25 euro:
Pasticcio
Cotoletta con Patate al forno
Dolce
Bibita

A cena con i maghi! - 25 maggio ore 20
Anche quest'anno nel refettorio del Castello una grande cena verrà servita!
Tra i commensali scorgerete grandi maghi e potentissime streghe, insegnanti di magia che vi faranno scoprire i loro segreti ma anche tanti altri personaggi..ma non solo!
Le lezioni sono aperte, la caccia al miglior mago del Castello vi aspetta! Sarete voi il migliore ?
Venite a scoprire le sorprese che abbiamo in serbo per voi e chissà che qualche babbano non si riveli in realtà un mago camuffato!
Menù adulti 35 euro
Sandwich with souce alla Malocchio Moody
Cereal soup alla Godric
Turkey roast with potatoes and gravy souce alla Weasley
Cheese cake and butterbeer dei Tre manici di Scopa
Acqua e birra inclusi
Menù bambini (fino agli 8 anni) 25 euro
Pasticcio
Cotoletta e patate
Dolce
Bibita

 

GIUGNO 2019

A scuola di magia! - 2 e 9 giugno
Tornano i maghi più famosi al mondo al Castello di Zumelle!
Incantesimi, divinazione, pozioni e molto altro vi insegneranno a diventare maghi e streghe a tutti gli effetti!
E non scordiamo i pericoli annidati nella foresta proibita!
Non mancate nei giorni 2 e 9 giugno 2019 per scoprire la vostra magia e superare i maghi più famosi della storia!
Che la magia sia con voi! Noi vi stiamo aspettando, ma voi siete pronti per entrare nella scuola di magia più famosa del mondo?
Biglietti: 10 euro per adulti e bambini sopra i 4 anni (compiuti)
0-4 anni (non compiuti) gratuito

Per info e prenotazioni mandare una email ad eventi@castellodizumelle.it

 

Associazione Sestiere Castellare  CASTELLO DI ZUMELLE
Via San Donà 4  32026 Mel (Belluno)