Periodo italiano3

"Ciò che amo di più è il disegno!!!"

Rhut è maestra nel disegno; quando esaminiamo i suoi dipinti a matita e osserviamo la linea sinuosa che li sorregge e li caratterizza in senso quasi decorativo, non possiamo non pensare ad un gioco pittorico che sorprende sicuramente la stessa artista.
Sorpresa verso un’opera che non si realizza secondo un progetto anticipato, ma che si forma sotto i suoi occhi, attraverso la mano che attinge al suo immaginario, alla sua fantasia, al suo mondo interiore.

Gli occhi delle donne guardano in alto, verso altri cieli e in questi quadri si crea un’atmosfera di piani infiniti, di universalità.Osserviamo anche le molteplici figure di nudi femminili nascoste tra le linee curve che si rincorrono nel quadro!!!Rhut conosce il valore espressivo della linea che duttile e flessuosa nel movimento acquista nelle sue opere un personale respiro e un ritmo di danza, tanto da donarci squarci del suo più intimo universo poetico.

Possiamo dire che l’artista ha subito, anche inconsapevolmente le influenze del segno pittorico europeo o italiano, ma anche la nostra terra riceve dalla sua pittura una ricchezza di contributo creativo non indifferente .

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu