Le Dolomiti del Terzo Reich di Lorenzo Baratter

Le Dolomiti del Terzo Reich di Lorenzo Baratter

Il volume, pubblicato da Mursia nel novembre 2005, ricostruisce gli avvenimenti che caratterizzarono la storia del Trentino-Alto Adige fin dai primi anni del Novecento, quando la regione apparteneva all’impero austro-ungarico.
Dopo la Prima guerra mondiale e la successiva annessione al regno d’Italia, il regime fascista mise in atto in provincia di Bolzano una politica di repressione contro la popolazione di lingua tedesca costretta, in conseguenza degli accordi stipulati tra Italia e Germania nel 1939, a un vero e proprio esodo verso il Terzo Reich. Dopo l’8 settembre 1943, per ordine di Hitler, le provincie di Trento, Bolzano e Belluno furono incluse dentro i confini germanici con il nome di Alpenvorland o Zona di Operazioni delle Prealpi. L’amministrazione di questo territorio fu affidata al commissario superiore Franz Hofer, un nazista austriaco che stabilì la sua residenza a Bolzano.

L’Autore, grazie a un’analisi rigorosa ed equilibrata, porta un contributo inedito al quadro storiografico nazionale, descrivendo uno degli aspetti meno noti dell’occupazione tedesca in Italia.

La consulenza editoriale del volume è di Maurizio Pagliano.

La Presentazione è stata realizzata da Hans Heiss, docente di Storia moderna e contemporanea all’Università di Innsbruck e consigliere provinciale a Bolzano.

menu
menu