Dummy Title /belluno-dolomiti/ 2021-07-29T10:15:35+02:00 http://example.comnews-7577.atom Limana, il Duo Sconcerto propone «Sonati ma non troppo» - 2021-07-29T08:48:43+02:00 2021-07-29T08:54:13+02:00 Il concerto si terrà venerdì 30 luglio, alle ore 20.30, presso il Parchetto di Navasa, nell’ambito della rassegna culturale estiva «Ritrovarsi in Sinistra Piave»

Secondo appuntamento della rassegna culturale estiva di Limana «Ritrovarsi in Sinistra Piave».
Venerdì 30 luglio, alle ore 20.30, presso il Parchetto di Navasa, si terrà il concerto «Sonati ma non troppo», del Duo Sconcerto composto da Andrea Candeli alla chitarra e da Matteo Ferrari al flauto, musicisti talentuosi, istrionici e ironici, dotati di rara maestria tecnica, capaci di trasformare ogni concerto in un vero e proprio spettacolo, spaziando in un repertorio che va da Mozart ad Astor Piazzolla, da Ennio Morricone al folk irlandese, dall’ouverture del Barbiere di Siviglia alla Carmen di Bizet.
L’evento si terrà all’aperto nel rispetto delle norme anti Covid-19. I posti disponibili sono 60. L’ingresso è gratuito, ma per ragioni di sicurezza è obbligatoria la prenotazione on line al link forms.gle/hGwNeoCURQ3oBLd67 (le prenotazioni sono aperte fino all’esaurimento dei posti a disposizione).

http://example.comnews-7576.atom Castion, spettacolo teatrale sul tema del lavoro - 2021-07-29T08:41:06+02:00 2021-07-29T08:48:40+02:00 Andrà in scena venerdì 30 luglio, con inizio alle ore 21, sotto la tensostruttura predisposta nei pressi del campo sportivo.

Venerdì 30 luglio a Castion, nell’ambito della Rassegna Restart, sotto la tensostruttura predisposta nei pressi del campo sportivo, con inizio alle ore 21, andrà in scena lo spettacolo teatrale «Arbeit», un monologo che vede sul palco la brava Anna Tringali, per una produzione del Teatro Bresci che, per la sua qualità, si è meritato negli anni numerosi riconoscimenti.
Lo spettacolo tratta il tema del lavoro: dei giovani, degli incidenti sul lavoro, dello sfruttamento, della disoccupazione, del precariato, della crisi.
Nicoletta è una ragazza come tante, una ragazza semplice, una ragazza di provincia. La vita le ha dato poco e quel poco se l’è dovuto conquistare, è cresciuta in fretta. Ha imparato subito che il lavoro fa l’uomo, che senza non si può stare, non si deve. Ha scoperto che la felicità non si compra e che e va conservata con cura perché è fragile, molto (e infatti le è stata rubata felicità, fatta a pezzi e calpestata).
Ma Nicoletta è una ragazza forte perché ha ancora l’incoscienza di rischiare, di sognare che le cose, forse, si possono cambiare, ha il coraggio, raro, di dire no, di difendere la dignità di essere uomini perché il lavoro, da solo, non rende liberi.
In scena sulla sedia di una sala d’aspetto di una clinica una giovane attrice e il suo talento, la sua generosità nel darsi fino in fondo, nel raccontare il mondo.

Prezzo del biglietto: 10 euro. Prenotazione: info@prolocopievecastionese.it (tel. 345/8238880).
Biglietteria la sera dello spettacolo dalle ore 20 circa.

http://example.comnews-7575.atom “Piccolo Georg and friends” a Lamon - 2021-07-29T08:31:14+02:00 2021-07-29T08:39:25+02:00 Per il secondo anno consecutivo torna a Lamon “Piccolo Georg & friends”, iniziativa voluta proprio da Georg Piccolo, discendente lamonese residente in Svizzera

L'iniziativa ha l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare alle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria presenti nel comune di Lamon. E lo fa proponendo tre appuntamenti culturali di grande spessore in programma il 29, 30 e 31 luglio rispettivamente nella chiesa di San Daniele, all’albergo Ponte Serra e nel piazzale del centro Amo.

Questo, nel dettaglio, il programma.
> Giovedì 29 luglio, ore 20.00, chiesa di San Daniele. Serata di poesie con la partecipazione delle poetesse Fulvia Tolu, Sardegna, Emma Gaio, Lamon, Gisella Canzian, Lamon, Giulietta Forlin, Lamon e l’accompagnamento musicale del gruppo a Capella Sintagma di Feltre e del cantautore Moreno De Rigo.
> Venerdì 30 luglio, ore 20.00, serata di Jazz e Swing all’albergo Ponte Serra. Parteciperà il quintetto “Renzo De Rossi jazz&swing”. Un concerto in onore degli emigranti di Lamon e di tutto il Bellunese. Il jazz infatti è la musica degli emigranti; non nasce solamente grazie agli africani deportati, ma anche grazie ai tantissimi Europei, tra cui molti italiani, che nei primi del ‘900 diedero vita a questo nuovo stile musicale. Basta pensare che nel primo disco di Jazz pubblicato vi suonarono due Italiani. La Band proporrà lo Swing a cavallo tra gli anni 40′ e 50’ con un repertorio tratto da brani cantati dalle celebri cantanti afroamericane e italiani, in un vivace repertorio arrangiato dal maestro di musica Renzo De Rossi.
> Sabato 31 luglio, ore 20.30, gran finale con un concerto classico al piazzale del centro AMO in via Ferd (in caso di maltempo sotto il tendone) con il “Quatro Quaranta” composto da cinquanta musicisti e i soprani Dominika Zamara Polonia, Fabiana Visentin Italia, Lili Asnal Argentina; i mezzosoprano Nila Masala, Michela Sordon; il tenore Michele Manfré; il baritono Alberto Bertoncello; il basso Claudio Zancopé.
Alla conclusione del concerto verranno lanciate nel cielo 21 lanterne luminose in segno di speranza e di un futuro migliore.

Per tutti e tre gli eventi l’ingresso è a offerta libera. Il ricavato sarà dato alle scuole del comune di Lamon. Un ulteriore dimostrazione della generosità dei nostri emigranti e, in questo caso, dei loro discendenti.

http://example.comnews-7574.atom SlowMachine tra le imprese d’innovazione riconosciute dal Ministero - 2021-07-29T08:23:16+02:00 2021-07-29T08:31:11+02:00 COMUNICATO STAMPA 28/07/21

SlowMachine tra le imprese d’innovazione riconosciute dal Ministero
Una ripartenza ricca di novità e belle notizie per la compagnia teatrale bellunese che dal 2014 lavora sul territorio producendo spettacoli, realizzando progetti di programmazione, come la Stagione Belluno Miraggi al Teatro Comunale e il Festival Vertigini all’Hangar11, progetti di formazione e Community Arts e di riqualificazione urbana.
È di alcuni giorni fa la notizia che vedeSlowMachinericonosciuta dal Ministero della Cultura come Impresa di produzione di teatro di innovazione nell'ambito della sperimentazione, riconoscimento che le dà la possibilità di accedere al Fondo Unico dello Spettacolo.

“È una di quelle notizie che ti riempiono di soddisfazione, che ti ripagano delle fatiche fatte e ti danno una nuova prospettiva per i progetti in divenire...” Commentano RajeevBadhan ed Elena Strada, anime di SlowMachine”…è certo che questo non sarebbe stato possibile senza chi in questi anni ha creduto in noi e nella nostra ricerca, senza chi ha collaborato con noi, in ogni forma, condividendo entusiasmi, difficoltà e un po' di follia...quindi grazie di cuore a tutti! Belluno è stata una città che ci ha accolti, non senza complessità, ma che si è dimostrata sempre attenta, curiosa e assetata di innovazione e cultura, terra che ci dà quotidianamente la possibilità di confrontarci con artisti che stimiamo profondamente e con i quali speriamo di portare avanti numerosi progetti futuri”.

Grazie alla qualità delle produzioni teatrali e artistiche realizzate in questi anni da SlowMachine, con la regia di RajeevBadhan, l’attenzione arriva finalmente a livello nazionale riconoscendo i meriti della giovane compagnia e proiettandola verso un futuro che si spera possa guardare oltre alla crisi sanitaria che tanto duramente ha colpito e continua a colpire il settore dello spettacolo dal vivo.

www.slowmachine.org

http://example.comnews-7573.atom Iscrizioni 2021/2022 - Scuola Miari Belluno - 2021-07-29T08:10:04+02:00 2021-07-29T08:23:13+02:00 Aperte le iscrizioni ai corsi dell’anno scolastico 2021/22 dal 6 al 24 settembre 2021, presso la Segreteria in via Tomaso Catullo n. 2 a Belluno

Si informa che le iscrizioni ai corsi dell’anno scolastico 2021/22 sono aperte dal 6 al 24 settembre 2021, presso la Segreteria in via Tomaso Catullo n. 2 a Belluno, dal lunedì al venerdì ore 16.00-18.00.

Si ricorda inoltre che, fino al 24 settembre, è indetto un bando di concorso per n. 2 posti di iscrizione agevolata ai corsi preaccademici e liberi (ex III ciclo), scaricabile dal sito della Scuola.

Documentazione utile (in pdf).

http://example.comnews-7571.atom GDS - Presentazione del libro "Dolomiti, la prima scoperta" - 2021-07-28T09:22:20+02:00 2021-07-28T09:30:37+02:00 L'appuntamento è per venerdì 30 luglio, dalle ore 20:30, presso la Sala Congressi del Centro Parrocchiale di Agordo (via Garibaldi).

Informiamo che il GAMP (Gruppo Agordino Mineralogico e Paleontologico) invita alla presentazione del volume "Dolomiti, la prima scoperta. Uomini che hanno fatto la storia della geologia tra Südtirol e Alpi Venete" del consigliere GDS dott. Maurizio Alfieri.

Conduce la serata Gianni Santomaso.

--

Il Consiglio Direttivo GDS   www.gdsdolomiti.org

http://example.comnews-7570.atom Organi storici in Cadore: da mercoledì 28.07 un ciclo di 6 concerti dedicati a Dante Alighieri - 2021-07-28T08:41:30+02:00 2021-07-28T09:22:15+02:00 Continuano i concerti della 28^ edizione di “Organi Storici in Cadore”. Mercoledì 28 luglio inizia il ciclo dedicato al Centenario Dantesco

La rassegna è organizzata dalla Magnifica Comunità di Cadore in collaborazione con l’Associazione Organi Storici in Cadore-Dolomiti e le Parrocchie e i Comuni del territorio: mercoledì 28 luglio inizia il ciclo dedicato al Centenario Dantesco, per ricordare i 700 anni dalla morte del sommo Poeta sono stati infatti inseriti nel programma della manifestazione sei concerti in cui la musica commenterà i versi di Dante Alighieri.

L'appuntamento è nell’auditorium di Lozzo di Cadore alle 21.00 dove Il gruppo musicale InUnum ensemble presenterà un programma dal titolo “L’orecchio di Dante - Voci e strumenti al suo tempo”, un suggestivo viaggio nel mondo acustico di Dante, reale e immaginifico, sulle tracce desumibili dalle tre cantiche della Commedia, quando la parola si veste di musica.
> InUnum Ensemble fa capo al Centro Studi Claviere di Vittorio Veneto (Treviso). E' un gruppo specializzato nella divulgazione del repertorio medievale, in particolare la produzione polifonica sacra dal XII al XV secolo. L’ampia formazione accademica di tutti i componenti include studi compiuti di canto medievale, vocalità funzionale, prassi esecutiva con strumenti antichi, musicologia, paleografia. A Lozzo si esibiranno: Caterina Chiarcos (voce, viella grande), Elena Modena (voce, arpa medievale, lyra, viella grande), Ilario Gregoletto (organo portativo medievale, claviciterio, flauti diritti) e Claudio Zinutti (voce, claviciterio, percussioni).

Venerdì 30 luglio a Zoppè di Cadore nella chiesa parrocchiale di Sant’Anna si esibiranno Maurizio De Luca e Daniele Mecchia con un singolare concerto per fisarmonica e organo che presenterà alcuni brani del periodo barocco per due tastiere adattati a questo particolare duo musicale.

In calendario, accanto ai concerti dedicati a Dante, tutti i mercoledì, da Vigo di Cadore il 4 agosto, sino al 1° settembre a Cortina d’Ampezzo, continuano anche le altre proposte musicali dell’Itinerario organistico.

La rassegna anche quest’anno è stata realizzata grazie al sostegno della Fondazione Cariverona e del Consorzio dei Comuni BIM Piave di Belluno, ed ha il patrocinio, tra gli altri, dell’Arcidiaconato del Cadore.

Per maggiori informazioni su interpreti e programmi visita il sito:   www.organicadore.it/edizione-2021

http://example.comnews-7569.atom Revine - Lago Film Fest. Via al concorso Princìpî Award, dedicato agli under 25 - 2021-07-28T08:18:54+02:00 2021-07-28T08:41:27+02:00 La rassegna del cinema di Revine Lago prosegue con Princìpî Award, nuovo concorso dedicato ai più promettenti registi di cortometraggi under 25 del cinema mondiale

Princìpî Award è pensato per essere sia una sezione competitiva del festival sia un percorso di formazione e approfondimento, capace di fornire strumenti aggiuntivi ai filmmaker selezionati per la promozione del loro lavoro.
Nella prima edizione il concorso è focalizzato nella ricerca delle nuove voci del cinema indipendente, individuando 7 coraggiose opere (di 5 donne e 2 uomini), che riscrivono i codici del cinema e aprono interessanti scorci su temi d’attualità.
Tutti i film del concorso Princìpî Award sono presentati in anteprima italiana.

Ad accompagnare il festival in questa nuova sfida si è affiancato da subito anche Storm, un brand italiano specializzato nella creazione di macchine per caffè espresso all’avanguardia. Come in un film, il pubblico vive un’esperienza che coinvolge i sensi, il tempo e lo spazio, cercando emozioni: i valori che accomunano il brand a Lago Film Fest sono la sperimentazione e la ricerca di nuove vie da percorrere, da esplorare per la prima volta.
I progetti di questi artisti emergenti incarnano pienamente i valori del brand, sempre aperto a nuove strade per immaginare il futuro.

Continua quindi ad arricchirsi il lungo programma di Lago Film Fest che continuerà fino a domenica 1 agosto 2021, serata della cerimonia di premiazione.

http://example.comnews-7568.atom Il bob e i suoi campioni cadorini rivivono a Pieve - 2021-07-28T08:09:44+02:00 2021-07-28T08:18:51+02:00 La storia del bob è diventata spettacolo. Martedì 27 luglio all'Auditorium Cos.Mo. a Pieve di Cadore, una serata coordinata dallo storico Giovanni De Donà.

All’Auditorium Cos.Mo. a Pieve di Cadore, è stata ricostruita la gloriosa epopea del bob che proprio in Cadore ha mosso i primi passi e ha prodotto tanti campioni. La serata, organizzata dal Comune di Pieve di Cadore e dal Bob Club Pieve di Cadore, è stata coordinata dallo storico Giovanni De Donà che ha realizzato due documentari sulla speciale disciplina olimpica: protagonisti alcuni campioni cadorini del passato con i loro successi agonistici a livello internazionale.

http://example.comnews-7572.atom Infortunio con la mountain bike - 2021-07-28T08:08:00+02:00 2021-07-29T08:09:56+02:00 Susegana (TV), 28 - 07 - 21

Attorno alle 19 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane, a seguito della chiamata di un ciclista che si era fatto male scendendo in mountain bike lungo un sentiero in località Collalto. Mentre una squadra si portava sul luogo indicato, L.B., 53 anni, di Susegana (TV), aiutato da un amico, raggiungeva la strada, dove i soccorritori lo hanno assistito, per un sospetto trauma alla gamba, sino all'arrivo dell'ambulanza che lo ha trasportato all'ospedale di Conegliano. 

http://example.comnews-7566.atom Prossimi eventi a Borgo Valbelluna e dintorni - 2021-07-27T17:25:14+02:00 2021-07-28T09:59:31+02:00 Outdoor - Escursioni guidate-MTB - Passeggiate - Canyoning; Cinema - Musica; Cultura - Visite guidate; Sagre - Feste

Outdoor - Escursioni guidate-MTB - Passeggiate - Canyoning
Giovedì 29  - Venerdì 30 -  Sabato 31 luglio – Domenica 1 agosto  ORE 9.30 -12.15  AL Parco Lotto di Trichiana- Borgo Valbelluna

Stage di Flamenco e lezioni di Yoga - Possibilità di lezioni per bambini
Info: cell.393 409319413 - mail  rossanatosi@gmail.com

Passeggiata naturalistica: "A tu per tu con le piante" – Zelant  e il Roccolo - Sabato 31 luglio
In compagnia della guida Ester Andrich, partendo dal Roccolo di Zelant, andremo ad incontrare le piante presenti nel piano montano ed i plurisecolari Guardiani di questo territorio, a riconoscerle e a comprenderne l’essenza.
L’itinerario, di 3 km circa, si svolgerà su strada sterrata. Dislivello 150 m
Ritrovo: 14.30 Piazzale di Zelant – Mel di Borgo Valbelluna - Rientro previsto: ore 18.00
Quota di partecipazione  15€  -  bambini gratis fino ai 12 anni
Info e prenotazioni: Ufficio turistico IAT  Borgo Valbelluna   0437 544294   - turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it

Valbelluna Dolomiti - Land of Canyons - Raduno Internazionale presso il  Castello di Zumelle
Venerdì 30 -  Sabato 31 luglio – Domenica 1 agosto
Primo meeting internazionale di torrentismo organizzato in Provincia di Belluno con il patrocinio dell'Associazione Italiana Canyoning. Un meeting dedicato non solo agli appassionati di montagna e di torrentismo ma anche a chi si vuole avvicinare a questa disciplina. Uno degli sport più adrenalinici e affascinanti trova il suo territorio ideale in Valbelluna!
Oltre alle tavole rotonde e agli incontri ci saranno momenti dedicati ai principianti con delle uscite nel canyon Rui-Val Maor, la grigliata del torrentista, dimostrazioni di intervento in forra e la premiazione dell’ operazione “Forre pulite by AIC”
Le inospitali forre, le gole anguste, le acque cristalline e l’assenza di inquinamento sono il contorno perfetto per godersi un’avventurosa giornata di torrentismo in Valbelluna. Salti di roccia, scivoli, toboga e laghetti per godere in tutta sicurezza della bellezza di luoghi incontaminati a tu per tu con la natura.
Il programma propone nelle giornate di Sabato 31 luglio – Domenica 1 agosto Canyoning: Adventure day, Castello - Rui - Grotta Azzurra
Ore 9:00 inizio escursioni organizzate per inesperti a cura di asd Adventure Valbelluna - Canyoning Borgovalbelluna con Guide Alpine  sul torrente Rui- Grotta Azzurra
Tutti i proventi della manifestazione verranno devoluti al CNSAS - nucleo forre al fine di acquistare un kit di attrezzatura specifica per soccorso forre che verrà custodito in Valbelluna al fine di agevolare le tempistiche di intervento sul territorio
Per info ed iscrizioni: www.facebook.com/Canyoningmeeting

Escursione e passeggiata ai Brent de l'Art - Domenica 1 agosto
Suggestivo percorso  ad anello, accompagnati dalle Guide Alpine Dolomiti Guides, lungo strade sterrate e facili sentieri che conducono alle maestose gole rocciose dei Brent de l’Art sottostanti il piccolo abitato di S. Antonio  Tortal  nel comune di Borgo Valbelluna.
Durata  circa 3 ore -  dislivello 150 m. Si richiede abbigliamento adeguato   -Partenza ore 11:00 dall'info Point  Brent
Un percorso, creato grazie al patrocinio della Proloco Trichiana,   dall'indiscusso valore paesaggistico e geologico, ma anche dalla forte valenza naturalistico e culturale.
Info:   info@prolocotrichiana.it

Passeggiata “Trico Traco”
Facile passeggiata panoramica di circa 5 km. su sentieri di Stabie e dintorni organizzata da Pro Loco Stabie e Canai.
Ritrovo ore 16.00 in piazza a Stabie di Borgo Valbelluna
Cena su prenotazione al ristorante Miravalle - In caso di maltempo l’evento sarà annullato
Info e prenotazioni : IAT Borgo Valbelluna  tel. 0437544294 mail turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it

Passeggiata naturalistica “A tu per tu con gli animali”– La Campagna a Farra di Mel - Mercoledì 4 agosto
In compagnia della  guida naturalistica Mauro Varaschin per  scoprire tutti i segreti degli animali selvatici della campagna e del Piave, in questa occasione visiterete anche l’antica latteria di Farra di Mel
Il percorso è adatto a tutti (anche a persone con disabilità motoria) ed è consigliato specialmente alle persone curiose e che vogliono divertirsi in compagnia.
Si consiglia di portare il binocolo
Dalle 9:00 alle12:00 - quota di partecipazione 15€ bambini gratis fino ai 12 anni
Info e prenotazioni: IAT Borgo Valbelluna, 0437 544294 - turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it

Segnaliamo inoltre i nuovi appuntamenti “DISCOVERY  VALBELLUNA” ciclo di visite guidate alla scoperta del territorio proposte dal Consorzio Turistico Dolomiti Prealpi:
 > Mercoledì 28 luglio -  Fonzaso,” Il magnifico Eremo di San Micel incastonato nella pietra”. - Durata: 1,5 h •Difficoltà: medio/bassa
 > Venerdi 30 luglio - Arsiè, “Alla scoperta dei luoghi magici di Arsiè”
 > Lunedì 2 agosto
- Pedavena/Sovramonte con Giovanni Reato Escursione lungo il sentiero della “Resistenza di Croce D’Aune”
    Metri di dislivello: 500/600mt - Durata dell'itinerario: 5/6 ore - Difficoltà: Media
 > Mercoledì 4 agosto - Santa Giustina con Valentina Pilotti  “ il colmello di Meano tra antiche dimore nobili ed architettura rurale”
    Durata dell'itinerario: 1.5 ore c/a - Difficoltà: Bassa
Info e prenotazioni: IAT Ufficio Turistico di Feltre - Tel. 0439 2540 oppure mail  feltrino@dolomitiprealpi.it - www.dolomitiprealpi.it

-------------
CINEMA  - MUSICA

Venerdi 30 luglio
 ore 21:00 presso Centro Polifunzionale in Via Galilei, 8 a Lentiai - Borgo Valbelluna
Doppio spettacolo per la rassegna di cinema all’aperto“Lentiai cinema di sera”  che propone  film realizzati da autori locali, promossa nell’ambito dell’iniziativa   #ripartiamodaquiBVB  da  Circolo Auser “Il Narciso” di Lentiai  e   Pro Loco Lentiai
“Il tempo e i giorni” di Alessia Buiatti e “L’Aurora” di Alessia Buiatti regia di Lorenzo Cassol
Ingresso libero fino ad esaurimento posti   -   In caso di pioggia  la proiezione del film sarà rinviata a data da destinarsi
Info : tel. 800 845 630 – mail auserlentiainarcisi@gmail.com

Per la  Rassegna Culturale Estiva “Ritrovarsi in Sinistra Piave”, organizzata dalle  Amministrazioni  Comunali di Limana e di Borgo Valbelluna:
> “Sonati ma non troppo” con il Duo Sconcerto - Andrea Candeli, chitarra eMatteo Ferrari,flauto - Venerdi 30 luglio ore 20.30 presso il Parchetto a Navasa di Limana
Posti disponibili 60
> “Astor 21”  Concerto del Duo The Italian Accordion Bros - Roberto Caberlotto, fisarmonica e  Gilberto Meneghin, fisarmonica: In occasione del centenario della nascita di Astor Piazzolla - Mercoledì 4 agosto  ore 20.30 presso il Municipio di Limana
Posti disponibili 30
L’ingresso è gratuito per entrambi i concerti, ma per ragioni di sicurezza è obbligatoria la prenotazione on line tramite i seguenti link indicati nella locandina in foto
Per ogni ulteriore informazione rivolgersi all'ufficio cultura tel. 0437 970868.   -  In caso di maltempo, gli spettacoli all’aperto verranno rinviati, se possibile, a data da destinarsi

“Valmorel sotto le Stelle e sotto il Sole” Riflessioni in quota 2021 propone Evento musicale “JOHANN SEBASTIAN BACH” - La musica che ascoltava Dino Buzzati - Domenica 1 agosto ore 18 nel Cortivo Ottaviani a Valmorel di Limana
Ingresso libero

"Melodie dal Borgo" rassegna estiva di concerti - Primo appuntamento Sabato 31 luglio ore 20.30  in piazzetta S. Nicolò quartiere Borgo Piave a Belluno
“Repertorio classico laico“  a cura dell’Associazione Antonio Miari di Stefano EmmI e Maria Grazia Feltre
Si richiede un contributo minimo volontario di Euro   5,00 a persona da consegnare in loco
Info  e prenotazioni : https://www.eventbrite.it/e/melodie-dal-borgo-ass-antonio-miari-di-stefano-emmi-e-maria-grazia-feltre-tickets-162351292085

“Dolomiti Arena - Concerti gratuiti all'alba" propone Sabato 31 luglio ore 6.00 presso il Rifugio Casera Ere (San Gregorio nelle Alpi) Concerto all'alba del cantautore Bellunese Fadarico Stragà
Seduti a terra per ascoltare mentre la mattina, da est, si risveglia. Si consiglia di  portare con sè una coperta
Ora inizio concerto: 6:00 circa con apertura della Scuola di musica Arca Sonora. Ora termine concerto: 8 circa.
Prenotazione  obbligatoria  - Info:  IAT  Feltre   tel. 0439 2540  mail: feltrino@dolomitiprealpi.it     www.dolomitiprealpi.it
L'evento verrà annullato in caso di maltempo.

-------------
CULTURA - VISITE GUIDATE

Giovedì 29 luglio ore 19.00 presso la Biblioteca  Comunale di Limana, Quinto ed ultimo appuntamento della rassegna Al calar della sera ... in Biblioteca!
Presentazione del libro di racconti  “Ogni suo desiderio” del limanese  Marino D’Isep
Oltre all'autore sarà presente il figlio Moreno, giovane professionista della voce, che leggerà alcuni brani tratti dall'opera.
A seguire rinfresco per tutti i presenti!
prenotazione obbligatoria, posti limitati.
Info  e prenotazioni : Biblioteca Comunale di Limana  Via Ruggero Fiabane 3/bis 32020 Limana  -  tel. 0437/970868  - email  sbogo.limana@valbelluna.bl.it - sito web: biblioteca.limana.org

Domenica 1 agosto al Parco archeologico di Noal nel comune di Sedico, Visite guidatew gratuite al parcoarcheologico “Al Castelliere di Noal” con apertura della torre
Un raro esempio in Veneto, molto ben conservato, di una fortificazione a carattere difensivo con poderosi argini, murature e fossati risalente alla tarda età del bronzo e del ferro (tra XIII e XII sec. a. C.).
Non è  necessaria la prenotazione, visite  scaglionate  con inizio alle ore  15 - 15.30 - 16 - 16.30 - 17.
BISOGNA PORTARE LA MASCHERINA - Si consiglia di portare una giacca a vento o una felpa (sulla torre può esserci aria fresca).
In caso di maltempo le visite saranno annullate.  - Info :   info@prolocosedico.it

-------------
SAGRE - FESTE

 in località MELERE - BORGO VALBELLUNA
Tutti i week end da Sabato 31 luglio a Domenica 15 agosto
> MINI MELERE 2021: Sport, giochi, spettacoli, vini, cibo tradizionale e aperitivi. Torna la sagra più amata della Valbelluna in una versione "mini". non sarà la solita Melere la Pro loco Trichiana ci prova! Musica e baby dance, e-bike tour e palla avvelenata a gavettoni, aperitivo in montagna e bricolage per i più piccoli, camminate e soprattutto la cucina di Melere!
> PASTI SOLO SU PRENOTAZIONE ON LINE SUL SITO  www.prolocotrichiana.it
Le prenotazioni saranno possibili solo dal lunedì precedente al week end dalle ore 18.00 e fino a esaurimento posti, quindi Lunedì 26 luglio, Lunedì 02 agosto e Lunedì 09 agosto.

Info: info@prolocotrichiana.it   - cell. 349 0076700   www.prolocotrichiana.it

FIESTA  FLAMENCA - SABATO  SERA  31 LUGLIO al  Parco Lotto di Trichiana- Borgo Valbelluna
Info: cell.393 409319413  -  mail  rossanatosi@gmail.com

--
IAT - Ufficio Turistico Borgo Valbelluna
Piazza Papa Luciani 4  32026 Mel di Borgo Valbelluna (BL)   Tel. 0437 544294   turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it
ORARI DI APERTURA:  LUN e MAR Chiuso   MER, GIO, VEN 10:00 - 16:00   SAB e DOM 10:00 - 13:00 / 14:00 - 17:00

http://example.comnews-7567.atom Malore in Rifugio - 2021-07-27T08:07:00+02:00 2021-07-28T08:09:34+02:00 Cortina d'Ampezzo (BL), 27 - 07 - 21

Attorno alle 14.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Palmieri, sotto la Croda da Lago, per un ragazzo colto da malore. Il personale medico atterrato in piazzola ha verificato le condizioni di S.C., 25 anni, di Cortina d'Ampezzo (BL), poi caricato a bordo e trasportato all'ospedale di Belluno per gli approfondimenti del caso. Dal momento che il cielo era coperto, in caso di bisogno sul posto è stata inviata anche una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza.

http://example.comnews-7565.atom CortinAteatro, per i più piccoli martedì 27.07 c'è Pierino e il lupo - 2021-07-27T07:09:00+02:00 2021-07-27T17:24:18+02:00 La rassegna dedica al pubblico più giovane la favola musicale di Sergej Procof’ev, tra i boschi di Fiames, con i Fiati dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta

La rassegna, coorganizzata dal Comune di Cortina d’Ampezzo e dall’associazioneMusincantus e con la collaborazione del Teatro Stabile del Veneto, non dimentica il pubblico più giovane, al quale dedica la favola musicale op.67 di Sergej Procof’ev, martedì 27 luglio tra i boschi di Fiames, con il quintetto Fiati dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta

CortinAteatro, la stagione concertistica e teatrale ampezzana dedica il terzo appuntamento al pubblico più giovane: per bambini e ragazzi, in collaborazione con il Parco delle regole d’Ampezzo, martedì 27 luglio ritrovo alle 9.10 sulla Strada statale direzione Dobbiaco – casa cantoniera località Podestagno, per raggiungere poi i boschi di Fiames.

Pierino e il lupo, scritta nel 1936 dal compositore russo, un vero e proprio capolavoro per l’infanzia che rientra in un ciclo di opere per i più piccoli, che si avvale sia del linguaggio narrativo e sia di quello musicale. La storia richiama i racconti tradizionali russi, dove gli animali agiscono in modo simile agli esseri umani. I ritratti musicali sono divertenti e acuti e si basano ognuno su un leitmotiv, brevi melodie che sottolineano i movimenti di ogni personaggio, avendo come riferimento uno strumento musicale di volta in volta diverso. I trilli e gli svolazzamenti dell'uccellino sono espressi dal flauto, l'andamento lento e goffo dell'anatra dall'oboe, il carattere indolente del gatto dal timbro vellutato del clarinetto, la voce profonda del nonno dal registro del fagotto, l'ululato spaventoso del lupo dai tre corni, l'incedere saltellante di Pierino da tutta la famiglia degli archi, l'arrivo dei cacciatori dai legni e gli spari dei fucilidai timpani e dalla grancassa.

Merenda e pranzo al sacco, costo a persona euro 10,00 (da pagare al momento della partenza). Il rientro è previsto alle 15.15 al Bar Fiames.

Info e prenotazioni:Regole d’Ampezzo c/o Museo Mario Rimoldi, tel. 0436 2206

Gli appuntamenti successivi. CortinAteatro proseguirà sabato 31 luglio alle 20.45 all’Alexander Girardi Hall per il primo appuntamento della stagione con il teatro, con La bisbetica domata, una proposta del Teatro Stabile del Veneto in coproduzione con Teatro Bresci, testo di William Shakespeare e adattamento di Andrea Pennacchi, con la regia Silvia Paoli.

I biglietti sono in vendita su Vivaticket.com, all’Infopoint e alla Cooperativa di Cortina.

Info: musincantus.it

http://example.comnews-7564.atom Racconto in musica per i 250 anni dalla formazione del lago di Alleghe, spettacolo andato in onda sabato 24 luglio, a Villa Paganini-Rispoli, proprio sulle sponde del lago. - 2021-07-27T07:00:00+02:00 2021-07-27T17:24:41+02:00 Il lago di Alleghe si è formato a seguito di una doppia tragedia; oggi è uno dei gioielli del nostro territorio, ricordarne la storia significa valorizzare la terra in cui viviamo

Un lavoro di Susanna Cro, autrice e attrice, che è partita dai libri di Gio Maria Antonio Del Negro e Giorgio Fontanive e ha raccolto le testimonianze storiche sui fatti del 1771, quando una prima frana del monte Piz cadde a gennaio e una seconda a maggio, formando lo sbarramento al Cordevole che diede vita al lago di Alleghe. Il reading teatrale, con le musiche di Paolo De Pasqual e il disegno luci di Paolo Pellicciari, ha debuttato di fronte a un pubblico numeroso. Lo spettacolo è stato organizzato unitariamente dalle amministrazioni comunali di Alleghe e Rocca Pietore. «Una collaborazione che ci vede sempre uniti per valorizzare i nostri luoghi, tanto più nell’anniversario dei 250 anni dalla formazione del bacino», il commento del sindaco di Rocca Pietore, Andrea De Bernardin.

«Una collaborazione che andrà avanti, con l’obiettivo di portare il lavoro di Susanna Cro anche fuori dalla valle del Cordevole, per far conoscere la nostra storia, afferma il consigliere provinciale e sindaco De Toni. «Ricordare il passato non significa solo fermarsi a un’operazione di memoria, ma è un modo per valorizzare e far conoscere Alleghe, il lago e il Bellunese. Già all’indomani della tragedia del 1771, in cui persero la vita una cinquantina di persone, si cominciò a intuire la bellezza che la natura stava creando dal disastro della frana. Oggi il lago di Alleghe è proprio un dono, come dice il titolo del lavoro teatrale. E ringrazio Susanna Cro per le emozioni che ha saputo comunicarci».

http://example.comnews-7563.atom Nevegàl, tutto esaurito per il concerto al Santuario - 2021-07-27T06:50:00+02:00 2021-07-27T17:25:08+02:00 Il concerto è stato il primo appuntamento dell'estate dei sodalizi Associazione Proprietari del Nevegal, Associazione Amici del Nevegal e Filarmonica di Belluno 1867

Tutto esaurito nella serata di sabato 24 luglio, al Santuario del Nevegàl per il concerto che è stato il primo appuntamento dell’estate dei sodalizi Associazione Proprietari del Nevegal, Associazione Amici del Nevegal e Filarmonica di Belluno 1867. Un’ora e mezzo di spettacolo con brani che hanno spaziato dalla musica da camera a quella per fiati fino ad arrangiamenti di musica classica e colonne sonore. A esibirsi una Filarmonica a pieno organico e in forma, diretta dai maestri Sandro De Marchi e Andrea Gasperin.

Il presidente dell’Associazione Proprietari del Nevegal, Daniele Ciani ha commentato: «Siamo orgogliosi di essere riusciti a portare in Nevegàl un appuntamento di così alta qualità, gratuito e in una location suggestiva come quella del Santuario, che ogni anno attira pellegrini da tante parti d’Italia. Sabato sera abbiamo visto residenti, ma anche tanti turisti e questa è la conferma di essere sulla strada giusta: la località offre una natura meravigliosa, passeggiate e tranquillità, ma le persone che arrivano qui apprezzano anche un’offerta in termini culturali e noi vogliamo lavorare per potenziare questo aspetto, mettendoci in rete e collaborando con Comune e altre associazioni locali».

Il 27 agosto prenderà il via il Band Camp, un vero e proprio campeggio estivo nella natura, con il filo conduttore della musica: è dedicato ai musicisti ed è pensato come una full immersion di studio, con lezioni individuali e di gruppo per affinare la conoscenza del proprio strumento. Durerà fino al 29 agosto. Prima, nelle giornate del 2, 9, 16 e 23 agosto i piccoli saranno invitati a giocare con note, suoni e strumenti negli appuntamenti di “Giochi in musica”; gli incontri dureranno un’ora, saranno rivolti a bambini dai 4 ai 7 anni e la partecipazione sarà gratuita, previa iscrizione obbligatoria.

http://example.comnews-7561.atom Borgo Valbelluna - Concerti nel Borgo 2021 - 2021-07-26T07:37:43+02:00 2021-07-26T07:52:10+02:00 torna la rassegna “I Concerti nel Borgo” organizzata dall’Amministrazione Comunale di Borgo Valbelluna in collaborazione con la Corale Zumellese

La rassegna è organizzata dall’Amministrazione Comunale di Borgo Valbelluna in collaborazione con la Corale Zumellese e con la direzione artistica del maestro Manolo Da Rold, grazie ai quali saranno ospitati professionisti di alto profilo.
L’evento rientra nella rassegna “Ritrovarsi in Sinistra Piave”, promossa dai comuni di Borgo Valbelluna e Limana con il prezioso contributo del Consorzio BIM Piave finalizzato alla cultura.
I Concerti nel Borgo di quest’anno saranno dedicati all’opera lirica e vedranno esibirsi giovani talenti e professionisti affermati.

Si comincia DOMENICA 1 AGOSTO alle ore 18.30  in piazza  Papa Luciani a  Mel -BorgoValbelluna  con “Ouverture”.
Un concerto dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, che vede tra le proprie fila alcuni tra i più importanti strumentisti veneti; in questa occasione sarà composta da 35 elementi sotto la sapiente direzione artistica del maestro Marco Titotto e proporrà al pubblico di Borgo Valbelluna le più belle “ouverture” operistiche da Galuppi a Salieri, da Mozart a Rossini.
In caso di maltempo l’evento si terrà nella Chiesa di S. Maria Annunziata a Mel

La seconda serata, “Libiamo!”, DOMENICA 22 AGOSTO alle ore 20.30, nel giardino di villa Piloni a Carfagnoi di Trichiana - BorgoValbelluna, prevede l’esibizione dei cantanti d’opera vincitori del “Concorso Internazionale di Canto Lirico Città di Belluno”: le soprano Kaori Yamada e Juana Shtrepi e il tenore Luigi Morassi, accompagnati al pianoforte dal maestro Matteo Londero.
Sarà uno spazio dedicato ai giovani e una gioiosa serata di qualità in cui potremo ascoltare arie e duetti dalle più importanti opere liriche.
In caso di maltempo l’evento si terrà nell’ ex  chiesa  di S. Pietro  a Mel

Gran finale con il soprano Chiara Isotton, di origini zumellesi, attualmente in tournée mondiale, che a dicembre sarà sotto i riflettori di tutto il mondo con il debutto alla “prima”  del Teatro alla Scala di Milano. DOMENICA 5 SETTEMBRE alle ore 20.30 nel giardino di palazzo Gaio Barbuio  Francescon a Mel -Borgo Valbelluna, “Arie e duetti”: un Recital del soprano Chiara Isotton con il tenore maestro Riccardo Della Sciucca, accompagnati dal pianista maestro Federico Brunello.
In caso di maltempo l’evento si terrà nell’ ex  chiesa  di  S. Pietro  a Mel

L’ingresso per tutte le serate è libero e gratuito, ma per ragioni di sicurezza è obbligatoria la prenotazione telefonando allo IAT  Ufficio Turistico Borgo Valbelluna   tel. 0437 544294
mercoledi – venerdi  10.00 – 16.00   sabato e domenica  10.00 -13.00    14.00 -17.00   oppure via mail a  turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it

--

IAT - Ufficio Turistico Borgo Valbelluna
Piazza Papa Luciani 4  32026 Mel di Borgo Valbelluna (BL)  Tel. 0437 544294  turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it
Orari di apertura:   LUN e MAR Chiuso;   MER, GIO, VEN 10:00 - 16:00;   SAB e DOM 10:00 - 13:00 / 14:00 - 17:00

http://example.comnews-7560.atom Cesiomaggiore, consegnato il Premio Pelmo d’Oro - 2021-07-26T07:28:12+02:00 2021-07-26T07:37:39+02:00 Premiati: l’altoatesino Christoph Hainz, l’agordino Eugenio Bien, il bellunese Giuliano Dal Mas, il Cai di Mestre, Giuseppe Tabacco delle omonime Edizioni, il carpigiano Dante Colli.

Sabato 24 luglio, Cesiomaggiore ha ospitato, nella sala polifunzionale in località Pradenich, la 23.ma edizione del Premio Pelmo d’Oro finalizzato al riconoscimento dei particolari meriti acquisiti da persone fisiche, enti pubblici e privati da associazioni e sodalizi nell’ambito dell’alpinismo e della solidarietà alpina, della tutela e valorizzazione dell’ambiente e delle risorse montane, della conoscenza e promozione della cultura, della storia, e delle tradizioni delle comunità delle Dolomiti Bellunesi. La cerimonia si è aperta con il simbolico passaggio di consegne tra il Comune di Chies d’Alpago, che ne ospitò la precedente edizione nel 2019, e il Comune di Cesiomaggiore; ed è proseguita con la consegna dei premi 2021.

I premiati Pelmo d’Oro 2021 sono l’altoatesino Christoph Hainz per l’alpinismo in attività, l’agordino Eugenio Bien per la carriera alpinistica, il bellunese Giuliano Dal Mas per la cultura alpina.
Quest’anno il Premio Speciale Dolomiti Unesco è stato assegnato alla Sezione Cai di Mestre per la gestione del rifugio Galassi e il Premio Speciale della Provincia di Belluno a Giuseppe Tabacco, fondatore e titolare delle Edizioni Tabacco.
Infine, il premio Giuliano De Marchi è andato al carpigiano Dante Colli.

La manifestazione, promossa dalla Provincia in collaborazione con la Fondazione Dolomiti Unesco, gode del patrocinio della Regione del Veneto, del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e dell’Unione Montana Feltrina. Fondamentale per l’organizzazione e per il sostegno economico la “casa comune” composta da Cai-Cnsas-Guide Alpine, il Consorzio Bim Piave, le Grafiche Antiga di Crocetta del Montello.
Per questa giornata hanno collaborato inoltre numerose associazioni e volontari tra cui: Gruppo Escursionisti Cesio, Pro Loco di Busche, Comitato S. Agapito, associazione di apicoltori L’ApeRina, Comitato “Festa della patata”, Gruppo Folk di Cesiomaggiore, Us Cesio, associazione “Il Tasso” di Menin, Comitato “San Leonardo” di Cesiominore, Comitato Pullir.

http://example.comnews-7553.atom Festival internazionale di musica antica in Val di Zoldo - 2021-07-25T08:42:54+02:00 2021-07-25T09:00:32+02:00 4^ edizione di «Arte e Musica tra Pelmo e Civetta», Festival di musica antica in Val di Zoldo, dal 24 luglio, al 25 agosto, con 11 concerti nelle chiese della valle.

Il Festival internazionale, sotto la direzione artistica di Andrea Marcon e Paolo Da Col, è organizzato da Fondazione Cariverona, Circolo Culturale Bellunese, Comune di Val di Zoldo e Fondazione Antiqua Vox.

Primo appuntamento il 24 luglio a Fornesighe, nella chiesa di San Vito, con un concerto di giovani clavicembalisti della Schola Cantorum Basiliensis e del Conservatorio di Verona Preambulum. Domenica 25 luglio, sempre alle ore 19, a Pieve di Val di Zoldo, nella chiesa di San Floriano, sarà la volta della Venice Baroque Orchestra, diretta da Andrea Marcon, che eseguirà musiche di Antonio Vivaldi (al violino Paolo Tagliamento).
Le musiche risuoneranno nelle chiese sedi di organi di grande interesse storico e artistico, con una schiera di esecutori in gran parte vincitori di concorsi internazionali.

Il Festival sarà occasione per omaggi monografici a celebri musicisti del passato, da Antonio Vivaldi a padre Giovan Battista Martini, al polifonista Josquin Desprez nel quinto centenario della morte. Ma sarà anche occasione per un commosso tributo a due personaggi recentemente scomparsi: l’organaro Gustavo Zanin, illustre esponente della gloriosa casa organaria che tanta parte ebbe nel campo del restauro del patrimonio organistico italiano e di Val di Zoldo, e il grande organista Liuwe Tamminga, titolare degli strumenti storici della Basilica di San Petronio, conservatore della raccolta di strumenti della collezione Tagliavini di Bologna.

Nell'occasione tornano a nuova vita due splendidi angeli reggicero della chiesa di San Pellegrino di Coi di Zoldo e la Pala d’altare della parrocchiale di San Vito di Fornesighe, attribuibile a Francesco Frigimelica “il Vecchio”, per opera della Scuola di restauro degli Istituti Santa Paola di Mantova, che ha eseguito gratuitamente la restituzione degli angeli, per gentile disposizione del suo direttore Enrico Furgoni e di un anonimo benefattore, che ha offerto il restauro della pregevole Pala raffigurante la Vergine affiancata dai santi Vito e Sebastiano.

http://example.comnews-7554.atom Assemblea Unpli a Lamon - 2021-07-25T08:30:00+02:00 2021-07-25T09:17:19+02:00 Covid, adempimenti ma anche successi delle Pro loco bellunesi nell'assemblea in sala Teatro di Lamon, ospitata dalla Pro loco Lamon e dall’Amministrazione locale.

Una fotografia dello scorso anno certo non di prima qualità con le associazioni impossibilitate a svolgere gran parte degli eventi. L’attività dell’Unpli Belluno si è comunque svolta prevalentemente online, con webinar dedicati alla formazione, mentre i sodalizi in autonomia si sono dati da fare per proporre in modalità virtuale gli eventi culturali laddove possibile, con qualche uscita nell’estate pur nei limiti delle restrizioni. L’Unpli ha svolto, nei mesi scorsi, un tenace lavoro, in sinergia con la Regione Veneto e con l’Unpli regionale e quello nazionale per cercare di fare chiarezza sulle regole e arrivare in tempo utile, per quest’estate, per permettere ai volontari di lavorare in sicurezza. Ora però è arrivato il nuovo decreto di verifica del Green pass per eventi, fattore che ha suscitato in sala diverse perplessità; il presidente provinciale Davide Praloran si è detto in difficoltà a dare stimoli alle Pro loco in mancanza di certezze ma fiducioso che verrà fatta chiarezza. Presenti in sala i consiglieri regionali Silvia Cestaro e Giovanni Puppato, il consigliere provinciale al turismo Danilo De Toni ,la sindaca di Lamon Ornella Noventa, il presidente pro loco di Lamon Ruben Faoro. Le autorità in genere hanno rassicurato le Pro loco presenti, motivandole ad andare avanti nell’organizzazione di eventi, fiduciose in regole chiare a breve, parlando dei sodalizi come motori nella promozione turistica e attenti alla sicurezza.

Ci sono stati due momenti di approfondimenti, il primo dedicato al Suap (sportello unico per le attività produttive) cui le Pro loco bellunesi devono fare richiesta obbligatoria per le autorizzazioni sanitarie in modalità telematica in caso di manifestazioni temporanee in cui si somministrino bevande e alimenti. Il secondo ha descritto il programma di contabilità Asso 360, dedicato alla semplificazione dei bilanci.

Premiati i presidenti di Pro loco che hanno lasciato dopo più di cinque anni, cioè Sergio Bonan (Consorzio Massiccio del Grappa orientale), Loredana Munaro (Chies d’Alpago), Albita Bianchi (Cibiana), Enrico Farenzena (Agordo).

Approvato il bilancio, si è parlato delle recenti azioni messe a segno, anche grazie a contributi regionali, l’installazione di un pannello touch per la promozione turistica nell’area di Busche e la pubblicazione “Una montagna di colori” per la valorizzazione delle tradizioni locali, in particolare i gruppi folkloristici e i carnevali dei sodalizi bellunesi. Ben 35 mila stampe di una pubblicazione di 60 pagine; la naturale evoluzione del progetto sarà la creazione di un coordinamento provinciale delle realtà presenti nel libretto per una veste unica e coordinata in occasione di eventi.

http://example.comnews-7559.atom Sbagliano sentiero, soccorsa coppia di escursionisti - 2021-07-25T07:26:00+02:00 2021-07-26T07:28:04+02:00 Lozzo di Cadore (BL), 25 - 07 - 21

Attorno alle 19 il Soccorso alpino del Centro Cadore è stato allertato per una coppia di escursionisti in difficoltà, dopo aver sbagliato direzione al rientro da una lunga camminata. Partiti da Auronzo, L.S., 27 anni, di Carpaneto Piacentino (PC) lei e E.R., 25 anni di Quartu Sant'Elena lui avevano seguito il sentiero per il Monte Agudo per poi arrivare al Rifugio Ciareido. Da lì la loro intenzione era quella di rientrare dalla Val Da Rin. La coppia ha però sbagliato direzione prendendo il sentiero 268 per Casera Ciampeviei e, dopo aver trovato degli schianti, ha deviato su una stradina ritrovandosi a fine percorso in una baita arroccata sulla Croda Bassa, stanchi e bagnati dalla pioggia. Dalle coordinate, i soccorritori hanno capito dove si trovavano, si sono avvicinati con la jeep e con il quad e infine a piedi. Dopo averli raggiunti e aver verificato le condizioni della strada, sono quindi saliti con il quad, li hanno caricati a bordo, per accompagnarli al fuoristrada e infine a Lozzo, all'appuntamento con i familiari venuti a prenderli. L'intervento si è concluso verso le 21.30.

http://example.comnews-7558.atom Scivola e si infortuna sul Priaforà - 2021-07-25T07:22:00+02:00 2021-07-26T07:26:42+02:00 Velo d'Astico (VI), 25 - 07 - 21

Attorno alle 14 il Soccorso alpino di Arsiero è stato allertato dalla Centrale del Suem, per un'escursionista che, mentre si trovava con il compagno e altre persone in cima al Monte Priaforà, a circa 1.600 metri di quota, aveva messo male il piede riportando un possibile trauma alla caviglia. Otto soccorritori si sono avvicinati in fuoristrada, per poi proseguire a piedi e in un quarto d'ora raggiungere M.V., 54 anni, di Bassano del Grappa (VI). Prestate le prime cure, la donna è stata caricata in barella. Assicurata con le corde e calata per una sessantina di metri nel bosco, l'infortunata è stata portata fino alla jeep e da lì all'ambulanza, partita per l'ospedale di Santorso. 

http://example.comnews-7557.atom Escursionista cade e si taglia a una gamba - 2021-07-25T07:21:00+02:00 2021-07-26T07:22:43+02:00 Recoaro Terme (VI), 25 - 07 - 21

Alle 13.15 circa il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno è stato attivato dalla Centrale del 118, per un'escursionista che, salendo con il compagno sul sentiero numero 113 -  dell'omo e la dona - che porta al Monte Plische, quasi in cima era scivolata per alcuni metri, procurandosi un profondo taglio alla gamba. Poiché per le nubi basse non era possibile l'intervento dell'eliambulanza, otto soccorritori sono partiti a piedi a scaglioni per raggiungere l'infortunata. Quando la prima squadra si trovava a poca distanza da E.Z., 31 anni, di Camposampiero (PD), un'apertura di una decina di minuti ha permesso l'avvicinamento dell'elicottero di Verona emergenza, che ha imbarcato in hovering la ragazza a 1.700 metri di quota ed è volato all'ospedale di Vicenza. I soccorritori hanno quindi raggiunto il compagno e lo hanno riaccompagnato alla macchina

http://example.comnews-7556.atom Infortunio sopra Malga Le Buse - 2021-07-25T07:20:00+02:00 2021-07-26T07:21:22+02:00 Falcade (BL), 25 - 07 - 21

Attorno alle 15.50 il Soccorso alpino della Val Biois è intervenuto sopra Malga Le Buse, dove un escursionista toscano di 56 anni aveva messo male un piede, subendo una probabile distorsione alla caviglia. L'uomo, che si trovava con moglie e figlio, è stato raggiunto in jeep da una squadra che lo ha accompagnato fino al parcheggio, da dove si è allontanato con i mezzi propri in direzione del pronto soccorso.

http://example.comnews-7555.atom Soccorso escursionista ruzzolato in una scarpata - 2021-07-25T07:10:00+02:00 2021-07-26T07:19:59+02:00 Lamon (BL), 25 - 07 - 21

Verso le 9.40 la Centrale del Suem è stata allertata per un escursionista scivolato da un sentiero in una forra a Lamon. W.F., 51 anni, di Badia Polesine (RO), era sceso dalla sua abitazione per un giro nella vallata sottostante, Val Pora, dove ci sono diversi sentieri antichi, ma era scivolato ruzzolando in una scarpata e finendo nel torrente sottostante. Era riuscito a trascinarsi fuori dall'acqua fino a un punto dove aveva trovato copertura telefonica, per chiamare la moglie, che da Rovigo aveva fatto scattare l'allarme. Poi non era più stato possibile contattare l'uomo. Dalla descrizione del luogo, l'elicottero di Treviso emergenza ha fatto un primo sorvolo sopra la fitta vegetazione, per poi imbarcare un soccorritore di Feltre, calato con un verricello di 20 metri assieme al tecnico di elisoccorso. In altre due rotazioni sono stati portati altri 4 soccorritori, ai quali se ne è aggiunto un quinto che abita poco distante. L'elicottero con il proprio tecnico di elisoccorso è poi rientrato, mentre i sei soccorritori si sono divisi in due squadre per avviare la ricerca : una scesa a monte del torrente, una risalita dal basso. In breve tempo, una volta ritrovato, i soccorritori hanno mandato le coordinate del punto esatto in cui si trovavano e sul posto, con un verricello di 60 metri, sono stati sbarcati medico e tecnico di elisoccorso dell'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, che hanno prestato le prime cure all'uomo e lo hanno imbarellato. Recuperato, l'infortunato, con sospetti frattura al bacino e trauma toracico, è stato trasportato all'ospedale di Belluno.

http://example.comnews-7552.atom Scivola sulla ferrata - 2021-07-24T08:40:00+02:00 2021-07-25T08:41:24+02:00 Recoaro Terme (VI), 24 - 07 - 21

Alle 12.30 circa la Centrale del Suem di Vicenza è stata allertata per un escursionista che, probabilmente a causa di un mancamento, era scivolato per alcuni metri sulla Ferrata del Vaio Scuro, nel Gruppo del Fumante. Rimasto sospeso agganciato all'imbrago, M.F., 32 anni, di Cerea (VR), è stato aiutato da una persona che lo seguiva sull'itinerario attrezzato a mettersi in sicurezza, mentre una squadra del Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno si portava al Rifugio Battisti, per poi attaccare la Ferrata e raggiungere, salendo da sotto un centinaio di metri, l'infortunato, che lamentava un dolore al braccio e aveva escoriazioni sulle mani. I soccorritori lo hanno quindi assicurato e hanno ripercorso a ritroso la Ferrata per poi rientrare a piedi con lui fino al punto del rendez vous con l'ambulanza, partita in direzione dell'ospedale di Valdagno. 

http://example.comnews-7551.atom Interventi in montagna - 2021-07-24T08:38:00+02:00 2021-07-25T08:40:09+02:00 Belluno, 24 - 07 - 21

Tre le emergenze nel primo pomeriggio a Cortina d'Ampezzo. Scendendo da Forcella Pomagagnon lungo il ghiaione, un escursionista è caduto in uno dei canali d'erosione scavato dalle piogge e si è fatto male a una caviglia, riportando inoltre diverse escoriazioni. I compagni hanno aiutato G.B., 61 anni, di Selvazzano Dentro (PD), a scendere, mentre una squadra del Soccorso alpino di Cortina e del Sagf andava loro incontro. L'uomo è stato quindi imbarellato, trasportato sulla strada e poi accompagnato in jeep all'ospedale. Dal Rifugio Vandelli è poi arrivato l'allerta per un escursionista di Modena, F.I. 30 anni, che lamentava dolori al ginocchio che non gli permettevano di rientrare dal sentiero. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è quindi atterrato in piazzola lo ha caricato a bordo per trasportarlo al Codivilla. Imbarcato anche il gestore del Rifugio per un trauma alla mano. La compagna dell'escursionista di Modena, che non se la sentiva di rientrare da sola, è stata raggiunta da una squadra del Sagf che l'ha accompagnata fino al Passo Tre Croci. Un turista belga, infortunatosi poco sopra la teleferica mentre scendeva dal Rifugio Giussani, è stato raggiunto dai soccorritori saliti in fuoristrada e portato all'ospedale per una probabile frattura alla gamba. Ad Auronzo di Cadore, in aiuto di una coppia di Varese è intervenuto il Soccorso alpino della Guardia di finanza, di presidio sulle Tre Cime di Lavaredo. I due, 30 anni lui di Luino, 23 anni lei di Leggiuno, scendendo dallo Scoglio di San Martino, in località Arghena, avevano perso la traccia del sentiero e non sapevano più come proseguire. I soccorritori sono andati loro incontro, li hanno trovati una cinquantina di metri sopra il sentiero e li hanno riaccompagnati sulla strada delle Tre Cime.

http://example.comnews-7550.atom Escursionista ruzzola lungo un ripido pendio - 2021-07-24T08:34:00+02:00 2021-07-25T08:38:51+02:00 Comelico Superiore (BL), 24 - 07 - 21

Verso mezzogiorno l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul sentiero che dal Passo Monte Croce Comelico sale all'ex Rifugio Sala, poiché un'escursionista, che si trovava con il marito e il figlio, perso l'equilibrio era ruzzolata 20-30 metri lungo il ripido pendio erboso. Individuato dalle coordinate il luogo dall'incidente, con un verricello di 15 metri sono stati calati tecnico di elisoccorso ed equipe medica, che hanno prestato le prime cure a F.R., 44 anni, di Lugo, a seguito del possibile politrauma leggero riportato nella caduta. Imbarellata, la donna è stata recuperata e trasportata all'ospedale di Belluno. Pronti a intervenire il Soccorso alpino della Val Comelico e della Guardia di finanza.

http://example.comnews-7546.atom Gruppo Divulgazione Scentifica E. Fermi - Serata "La natura, l'uomo e la storia" - 2021-07-24T08:30:25+02:00 2021-07-24T08:47:08+02:00 Presentazione della ristampa di “Dissesti idrogeologici ed eventi calamitosi nell’Agordino dal 1000 al 1966” di Mariannina Del Din Dall’Armi.

Sabato 24 luglio ore 17,30 - Agordo, Sala don Tamis, via 27 Aprile 1945, 5

LA NATURA, L’UOMO E LA STORIA - Iniziativa a cura del Circolo Culturale Agordino e della Biblioteca Civica di Agordo.
Presentazione della ristampa di “Dissesti idrogeologici ed eventi calamitosi nell’Agordino dal 1000 al 1966” di Mariannina Del Din Dall’Armi. Interverranno:  Vittorio Fenti, geologo,  Sara Luchetta, ricercatrice dell’Università Ca’ Foscari di Venezia,  Manolo Piat, presidente GDS Dolomiti

Verrà proiettato il filmato storico del “Flòc” “L’alluvione del 1966 a La Valle”, recuperato e riproposto a cura di Pino Sento e Adriano Bianchi

http://example.comnews-7549.atom Malore a Casera Cimonega - 2021-07-24T08:28:00+02:00 2021-07-25T08:34:37+02:00 Cesiomaggiore (BL), 24 - 07 - 21

Salito con un amico per dei lavori questa mattina, il gestore del Bivacco Casera Cimonega si era sentito male. A causa dell'assenza di copertura telefonica, l'amico si è incamminato per riuscire a dare l'allarme e dopo tre quarti d'ora ha potuto contattare il 118 passate le 10, per tornare poi indietro dal compagno senza essere più raggiungibile. Dopo vari tentativi di avvicinamento, resi vani dalla nebbia che copriva l'intera Val Canzoi, l'elicottero di Treviso emergenza in due rotazioni ha imbarcato due squadre del Soccorso alpino di Feltre ed, entrando dal Primiero, ha sbarcato in hovering a Forcella Cimonega sei soccorritori. Le squadre, in un'ora a piedi, sono arrivate al Bivacco Feltre e poi a Casera Cimonega, dove l'infermiere di Stazione ha potuto dare prima assistenza a N.D.B., 71 anni, di Santa Giustina (BL), e dove sono potuti riprendere i contatti radio con la Centrale. Sul posto, non appena la nebbia si è diradata, è quindi atterrato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha imbarcato l'uomo, che fortunatamente non aveva un grave malore, e lo ha trasportato all'ospedale di Belluno per gli accertamenti del caso. I soccorritori sono rientrati a valle con l'elicottero dell'Antincendio boschivo della Regione Veneto. 

http://example.comnews-7548.atom Escursionista colto da crisi di panico - 2021-07-24T08:27:00+02:00 2021-07-25T08:28:33+02:00 Falcade (BL), 24 - 07 - 21

Alle 12.20 circa la Centrale del 118 è stata contattata da alcune persone, che si erano imbattute in un escursionista colto da una crisi di panico, lungo il tragitto che dal Lago Cavia porta al Col Margherita. Ottenute le coordinate del punto in cui si trovava, i soccorritori hanno raggiunto in jeep il ventisettenne di Lastra a Signa (FI), lo hanno tranquillizzato e gli hanno dato da bere, per poi caricarlo a bordo e accompagnarlo a Falcade, dove lo hanno affidato in via precauzionale alla guardia medica di Canale d'Agordo, per i controlli del caso.