Dummy Title /belluno-dolomiti/ 2022-01-25T12:12:45+01:00 http://example.comnews-8291.atom Prossimi eventi a Borgo Valbelluna e dintorni - 2022-01-25T07:46:40+01:00 2022-01-25T08:01:30+01:00 gli appuntamenti a Borgo Valbelluna e dintorni non si fermano, di seguito alcuni degli eventi in programma nei prossimi giorni.

BORGO VALBELLUNA

MERCATINO DEL LIBRO USATO - FINO AL 30 GENNAIO Palazzo delle Contesse in piazza Papa Luciani a Mel
Il gruppo di volontariato "Facciamo centro" ha prorogato per tutto il mese di gennaio il mercatino del libro usato il presso il Palazzo delle Contesse, il cui ricavato andrà per la sistemazione dell'area dell'ex campo sportivo di Mel. Sarà aperto negli stessi orari di apertura del museo: sabato e domenica dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00

TRA PREISTORIA E MEDIOEVO - PROROGATA FINO AL 20 FEBBRAIO Palazzo delle Contesse in piazza Papa Luciani a Mel
Per i 25 anni del Museo di Mel, un’esposizione di reperti archeologici mai vista! Entrata gratuita, necessario il super green pass (accesso consentito solo a vaccinati o guariti dal covid) e mascherina chirurgica indossata. Aperta sabato e domenica dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00. 

-----------------------------------------------------------------------

PASSEGGIATE ED ESCURSIONI:

 CIASPOLATE IN MONTE GRAPPA - PARTENZA DAL RIFUGIO BOCCHETTE
Con guida naturalistica autorizzata, anello facile ed adatto a tutti.
>  giovedì 27 ore 14:00
>  domenica 30 ore 10:00
>  lunedì 7 febbraio ore 14:00
Per info: Viaggi Discovering Veneto info@discoveringveneto.com telefono: 340 2545687

CIASPOLATE CON LE GUIDE MAZAROL
Con guide naturalistiche AIGAE
>  mercoledì 26 gennaio - LE SPLENDIDE TRE CIME DI LAVAREDO! – ciaspolata giornaliera con la Guida Mazarol AXEL
>  sabato 29 gennaio - TUTTO LO SPLENDORE DELLA CONCA AMPEZZANA – ciaspolata giornaliera con Guida Mazarol AXEL
>  sabato 29 gennaio - I DURI SUL COL DURO – ciaspolata giornaliera con la Guida Mazarol YURI
>  domenica 30 gennaio - GIRO DELLE MALGHE TRA BIANCHI PRATI! - ciaspolata giornaliera con la Guida Mazarol ARON
Info e adesioni: 3290040808 - guide.pndb@gmail.com   I posti sono limitati, possibilità di iscriversi fino a 48 ore prima.

ALPINIA ITINERA
>  Mercoledì 26/01/2022 - Alla scoperta delle colline tra Soligo e Lierza -
Escursione ad anello alla scoperta delle colline boscose situate tra i torrenti Soligo e Lierza, tra antiche chiese e costruzioni rurali.
>  Sabato 29/01/2022 - Alla scoperta delle colline del Prosecco, Patrimonio dell'Umanità - Escursione ad anello tra San Pietro di Barbozza e Valdobbiadene, tra vigneti e antiche chiese e un passaggio all'Osteria senza Oste.
Verranno accettate le prime 15 iscrizionie a info@alpinia.eu o cellulare 3404665088
Iscrizione obbligatoria

Stato sentieri: prima di partire è buona norma consultare il bollettino valanghe sul sito dell'ARPAV . Allo stato attuale si segnala un rischio debole di livello 1 sulle Prealpi Bellunesi e rischio moderato di livello 2 sulle Dolomiti.

-----------------------------------------------------------------------

INIZIATIVE PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA:

PER RICORDARE, COMPRENDERE, RIFLETTERE - da Liliana Segre a Lia Levi, da Mario Paolini a Simone Cristicchi - GIOVEDì 27 GENNAIO - SANTA GIUSTINA ore 20:15
In occasione del Giorno della memoria delle vittime dell’Olocausto e della Giornata della memoria delle Foibe, l’assessorato alla Cultura – Biblioteca civica di Santa Giustina propone l’iniziativa di promozione della lettura "Leggiamo insieme per ricordare e riflettere"

SANDRO CAPPELLETTO ED EX NOVO ENSEMBLE - GIOVEDì 27 GENNAIO - BELLUNO ore 20:30
È dedicato alla Giornata della Memoria il secondo concerto della 69a Stagione del Circolo Culturale Bellunese, giovedì 27 gennaio 2022, ore 20:30, Teatro Comunale di Belluno. Protagonisti dell'evento commemorativo sono Sandro Cappelletto, drammaturgo e voce narrante, ed l'Ex Novo Ensemble, ovvero Davide Teodoro clarinetto, Carlo Lazzari violino, Carlo Teodoro violoncello e Aldo Orvieto pianoforte. Da segnlare il programma, che prevede l'esecuzione di Quatuor pour la fin du Temps, en hommage à l’Ange de L’Apocalypse, qui lève la main vers le ciel en disant: "Il n’y aura plus de Temps", opera che Olivier Messiaen (1908 – 1992) compose nel lager nazista di Goerlitz, Stalag VIII, durante l’inverno 1940-1941. Con lui, Henry Akoka, di religione ebraica, al clarinetto; il violoncellista Etienne Pasquier, agnostico, e il violinista Jean Le Boulaire, ateo. Messiaen, "battezzato, cristiano e credente" suonava il pianoforte. Uniti nel destino, i migliaia di prigionieri di guerra e di internati.
Il concerto è presentato in collaborazione con l’Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea (ISBREC), la Fondazione Società Bellunese e il Circolo Cultura e Stampa Bellunese.
Prenotazione richiesta, presso Agenzia Alpe Bellunese: tel. 0437 940407, e-mail: info@alpebellunese.it

SENZA CONFINI. EBREI E ZINGARI - MONI OVADIA - VENERDì 28 GENNAIO - BELLUNO ore 21:00
“Ebrei e zingari"
è il nostro piccolo ma appassionato contributo alla battaglia contro ogni razzismo. É un recitaldi canti, musiche, storie Rom, Sinti, ed ebraiche che mettono in risonanza la comune vocazione delle genti in esilio, una vocazione che proviene da tempi remoti e che in tempi più vicino a noi si fa solitaria, si carica di un'assenza che sollecita un ritorno, un'adesione, una passione, una responsabilità urgenti, improcrastinabili. "Senza Confini" è la nostra assunzione di responsabilità, la sua forma si iscrive nella musica e nel teatro civile, arti rappresentative e comunicative che possono e devono scardinare conformismi, meschine ragionevolezze e convenienze nate dalla logicqa del privilegio per proclamarre la non negoziabilità della libertà e della dignità d ogni singolo essere umano e di ogni gente.
Biglietteria presso il Museo Civico di Belluno – Palazzo Fulcis, Via Roma 28, Belluno Tel. 0437 956305
LA BIGLIETTERIA CHIUDE 45 MINUTI PRIMA DELLA CHIUSURA EFFETTIVA DEL MUSEO
BIGLIETTERIA ONLINE: ticket.midaticket.it/fondazioneteatridolomiti/Event/942/Date/20220128/Shift/362062/Seat

L'ARTE CHE SALVA LA VITA - LA MEMORIA DI ALDO CARPI - SABATO 29 GENNAIO - FELTRE ore 16:00
In occasione della giornata della memoria, la Galleria Rizzarda organizza una visita guidata per scoprire le opere di Aldo Carpi e la sua vita da deportato. La proiezione dei disegni sarà accompagnata da letture tratte dal suo libro “Diario di Gusen”.
Evento gratuito, prenotazione obbligatoria. 327 2562682 museifeltre@aqua-naturaecultura.com

IL MAGNIFICO IMPOSTORE - GIORGIO PERLASCA - SABATO 29 GENNAIO - LIMANA ore 20:30
“Che cosa avrebbe fatto lei al mio posto?“
E' questa domanda che Giorgio Perlasca rivolge al suo interlocutore a scatenare in noi molte altre domande.
Sarei capace di attivare tutte le mie facoltà per oppormi ai fatti orribili cui sto assistendo? Metterei a rischio la mia vita per salvare persone sconosciute? Saprei attingere a quella parte di me che cerca di combattere l'ingiustizia?
E' proprio per le molte riflessioni che si scatenano ascoltando la sua storia che vogliamo parlare ancora di lui, del magnifico impostore: e vorremmo farlo perchè il tempo in cui viviamo è un tempo difficile, e richiede spesso anche a noi di fare appello alla forza morale che ci portiamo dentro.
Uno spettacolo di e con Alessandra Domeneghini per la regia di Sergio Mascherpa per celebrare insieme la Giornata della Memoria.
Scene di Giacomo Andrico, immagini video Roberto Capo, disegno e luci Elena Guitti
Ingresso gratuito, si consiglia la prenotazione per i posti limitati 0437970868 sbogo.limana@valbelluna.bl.it

-----------------------------------------------------------------------

MOSTRE E MUSEI:

VISITE GUIDATE MOSTRA "ACQUA FERRO FUOCO, ARTE DELLE SPADE NEL BELLUNESE"  -  BELLUNO - SABATO 29 - DOMENICA 30 GENNAIO
In occasione della mostra "Acqua ferro fuoco, arte delle spade nel bellunese" Marta Azzalini, Annamaria Canepa e Valentina Pellegrinon organizzano delle visite guidate alla mostra e alla sala degli spadai. Costo 8€ a persona + biglietto d'ingresso 5€
Per tutte le informazioni museo.belluno@gmail.com 0437 956305

MOSTRA "L'OM SELVARECH  - MASCHERE E MESTIERI BELLUNESI - FINO AL 1°MARZO - SOSPIROLO
In mostra i disegni di storie e maschere bellunesi e alcuni relativi alla mostra "A mano come una volta: i mestieri del passato".
Aperta martedì' e giovedì dalle 14:30 alle 18:30, il mercoledì dalle 10:30 alle 12:30 e il sabato dalle 9:30 alle 12:00. Chiuso la domenica, il lunedì e il venerdì.

Segnaliamo inoltre l'esposizione in centro storico ad Agordo di opere a tema invernale di artisti del territorio tra i quali citiamo Walter Bernardi, Laura Ballis, Sonia Biesuz e Walter Savio.

-----------------------------------------------------------------------

PER BAMBINI:

CON LE TUE MANI - CESIOMAGGIORE - LABORATORIO CREATIVO CON L'ARGILLA PER BAMBINI DAI 7 AGLI 11 ANNI a cura di Paola Nard
Biblioteca comunale di Cesiomaggiore dalle 15.00 alle 16.30
Prendendo ispirazione dalla lettura di un albo illustrato, sarà proposta la manipolazione dell’argilla per realizzare una piastrella personalizzata.
>  Lunedì 31 gennaio - Case così: scopriamo assieme quante case ci sono nel mondo e realizziamo la nostra con l’argilla.
>  Lunedì 7 febbraio - Una foglia: seguiamo il viaggio di una foglia e facciamo uno scaccia-spiriti pieno di foglie colorate.
>  Lunedì 14 febbraio - Ci conosciamo?: alla scoperta delle emozioni per realizzare una piastrella dedicata alla nostra emozione preferita.
L’iniziativa è gratuita, ma è necessaria la prenotazione (posti limitati) biblioteca.cesio@feltrino.bl.it 0439 43480

-----------------------------------------------------------------------

TUTTI GLI EVENTI LI TROVATE QUI!

-
IAT - Ufficio Turistico Borgo Valbelluna  Piazza Papa Luciani 432026 Mel di Borgo Valbelluna (BL)   Tel. 0437 544294   turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it
Orari:     LUN e MAR Chiuso       MER, GIO, VEN 10:00 - 16:00      SAB e DOM 10:00 - 13:00 / 14:00 - 17:00

http://example.comnews-8288.atom Isbrec - Lavorare per il Reich. La deportazione nel quadro dell’economia di guerra tedesca - 2022-01-24T08:33:56+01:00 2022-01-24T08:44:44+01:00 In occasione del Giorno della Memoria, l’Isbrec organizza l’incontro "Lavorare per il Reich. La deportazione nel quadro dell’economia di guerra tedesca."

L’incontro, organizzato in collaborazione con Comune di Belluno, Provincia di Belluno, Anpi di Belluno e Ass. Naz. Reduci dalla Prigionia, si terrà online il 28 gennaio alle ore 17.30 e vedrà la partecipazione di Roberto Padrin (Presidente della Provincia di Belluno) e Francesco Rasera Berna (Presidente del Consiglio comunale di Belluno) che porteranno i saluti istituzionali delle Amministrazioni, Brunello Mantelli (Università della Calabria) con un intervento dal titolo Deportati in KL, internati militari, lavoratori civili/coatti. Le ragioni di una mostra on-line e Adriana Lotto (Isbrec) che affronterà il tema de La deportazione dal Bellunese. Moderatore Enrico Bacchetti.

L’incontro potrà essere seguito sulla piattaforma Zoom collegandosi al seguente link: us02web.zoom.us/j/82680224340.

http://example.comnews-8290.atom Soccorsi escursionisti in difficoltà in Valsorda - 2022-01-24T07:42:00+01:00 2022-01-25T07:45:42+01:00 Marano di Valpolicella (VR), 24 - 01 - 22

Si è concluso alle 21 l'intervento del Soccorso alpino di Verona in aiuto di due escursionisti, che avevano smarrito la traccia del sentiero in Valsorda, finendo bloccati in un bosco sopra salti di roccia. Allertati dal 118 verso le 18.30, in contatto telefonico con i ragazzi, M.C., 22 anni, e M.B., 23 anni, di Ferrara - che erano partiti da località Cerna, ma all'altezza del ponte tibetano si erano persi - i soccorritori li hanno geolocalizzati, confrontando le coordinate Gps ricevute da entrambi i cellulari per avere certezza della posizione. Avvicinatisi il piu possibile in jeep - un soccorritore è subito arrivato sul posto con mezzi propri, una squadra con il fuoristrada da Verona - i soccorritori hanno poi camminato una ventina di minuti a piedi, sentendoli prima a voce e raggiungendoli successivamente. La squadra li ha quindi aiutati a superare un vaio e a risalire sul sentiero, per poi accompagnarli alla jeep e con essa riportarli a Cerna.

http://example.comnews-8289.atom Confermati Selenati e Busato alla presidenza del Soccorso alpino e speleologico Veneto - 2022-01-24T07:36:00+01:00 2022-01-25T07:42:22+01:00 Belluno, 22/1/2022

Rodolfo Selenati e Giovanni Busato confermati ai vertici del Soccorso alpino e speleologico Veneto. Si sono svolte sabato scorso, in videoconferenza durante l'assemblea regionale che due volte all'anno riunisce tutti i capi e vice capi delle Stazioni del Servizio regionale, le elezioni per il rinnovo della carica di presidente e vicepresidente dell'Associazione. Nel segno della continuità sono stati rieletti il presidente Rodolfo Selenati, appartenente al Soccorso alpino di Feltre, e il vicepresidente Giovanni Busato, del Soccorso alpino di Arsiero.

Tra gli obiettivi di questo triennio 22/24, presidente e vicepresidente intendono portare avanti attività alla base dell'istituzione, quali formazione e prevenzione. In particolare potenziando il progetto di prevenzione 'Una montagna di sicurezza', rivolto sia agli adulti che ai più giovani, con l'intenzione di portarlo al più presto all'interno degli istituti scolastici e implementando la divulgazione di materiale informativo e di momenti didattici. Il direttivo intende poi continuare il rafforzamento della formazione tra i propri volontari, anche nell'ottica della loro stessa sicurezza durante gli interventi, grazie all'impegno delle diverse Scuole presenti all'interno del Corpo, attinenti a ogni ambito operativo, sia tecnico che sanitario.  

http://example.comnews-8283.atom "Dai romantici a Segantini" - aperte adesso le prenotazioni! - 2022-01-23T08:35:37+01:00 2022-01-23T08:57:23+01:00 Il 29/1 a Padova, nel Centro San Gaetano, grande mostra Dai romantici a Segantini. Storie di lune e poi di sguardi e montagne, capolavori dalla Fondazione Oskar Reinhart

La mostra, curata da Marco Goldin (che firma anche il catalogo, edizione cartonata di 216 pagine con 130 illustrazioni a colori), con 75 opere in totale, è assolutamente nuova per l’Italia, con quadri bellissimi mai visti prima nel nostro paese. 

La vendita dei biglietti d’ingresso è aperta per i privati (con date al momento acquistabili fino al 27 febbraio) e per le prenotazioni per i gruppi per date fino al 27 marzo, sul sito di Linea d'ombra e al call center 0422 429999.

Sabato 22 gennaio, in allegato con “Corriere della Sera” e “Io donna”, verrà diffuso gratuitamente un quaderno promozionale sulla mostra e su “Padova Urbs picta”, da poco diventata patrimonio Unesco. Un motivo in più per venire in città a visitare la grande mostra al San Gaetano assieme a Giotto e alla Cappella degli Scrovegni e a tutti gli altri cicli affrescati del Trecento. Il quaderno a colori di 32 pagine si troverà nel Triveneto, in Lombardia, in Emilia Romagna e nelle Marche. Per tutti gli altri, sempre dal 22 gennaio, sarà scaricabile dal sito di Linea d'ombra.

Infine, Marco Goldin terrà personalmente due visite guidate alla mostra, in assoluta anteprima rispetto all’apertura, giovedì 27 gennaio, alle ore 17.30 e alle ore 20. Un’occasione evidentemente unica di assaporare tanti capolavori, con le sale ancora chiuse al pubblico, attraverso il racconto del curatore. Saranno soltanto 40 i posti disponibili, 20 per ogni gruppo. L’acquisto del biglietto sarà possibile da lunedì 24 gennaio dalle ore 9.

http://example.comnews-8287.atom Muore colto da malore sulla Piana di Marcesina - 2022-01-23T08:26:00+01:00 2022-01-24T08:31:28+01:00 Enego (VI), 23 - 01 - 22

Verso le 14.15 il 118 di Vicenza è stato allertato per un escursionista colto da malore, mentre con la moglie e alcuni amici si trovava sulla Piana di Marcesina, lungo il sentiero che porta verso Val Maron, a un chilometro circa di distanza dal Rifugio Marcesina. Sul posto è stato inviato l'elicottero di Treviso emergenza, atterrato a venti metri dal gruppo impegnato nel tentativo di rianimare S.S., 57 anni, di Villorba (TV). Equipe sanitaria e tecnico di elisoccorso sono subentrati nelle manovre, proseguite per oltre 40 minuti, finché purtroppo al medico non è rimasto che constatare il decesso dell'uomo. La salma è stata quindi trasportata a valle dall'elicottero. Due motoslitte del Soccorso alpino di Asiago sono arrivate fino a Val Maron per andare incontro ai compagni dell'escursionista, rientrati assieme ai Carabinieri di Enego.

http://example.comnews-8286.atom Due interventi in montagna - 2022-01-23T08:25:00+01:00 2022-01-24T08:26:40+01:00 Belluno, 23 - 01 - 22

Attorno alle 13.20 la Centrale del Suem è stata allertata per uno scialpinista che si era sentito poco bene, mentre con un compagno stava scendendo a piedi in conserva dal Crissin di Laggio, nel comune di Vigo di Cadore. E.C., 57 anni, di Vittorio Veneto (TV), che lamentava un'improvvisa tachicardia, una volta geolocalizzato il punto in cui si trovava è stato raggiunto dal tecnico di elisoccorso sbarcato nelle vicinanze. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha poi recuperato in due rotazioni, con un verricello di 20 metri, lui e il compagno, per poi trasportarli a Vallesella. L'uomo colto da malore è quindi stato accompagnato in ambulanza all'ospedale di Pieve di Cadore per le verifiche del caso. L'amico è invece salito a riprendere la propria macchina con una squadra del Soccorso alpino del Centro Cadore, pronta a intervenire in supporto alle operazioni.

Di seguito l'eliambulanza è volata sulla Forca Rossa di Falcade, per uno scialpinista che, scendendo in compagnia di amici, aveva riportato un probabile trauma alla caviglia. Imbarcato in hovering, A.B., 50 anni, di Venezia, è stato poi trasportato all'ospedale di Belluno. 

http://example.comnews-8285.atom Turista taiwanese scivola sul lago di Misurina - 2022-01-23T08:23:00+01:00 2022-01-24T08:25:07+01:00 Auronzo di Cadore (BL), 23 - 01 - 22

Attorno alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è stato inviato a Misurina, poiché, mentre stava camminando sopra il lago ghiacciato, una turista taiwanese di 54 anni era scivolata battendo la testa. Atterrati nelle vicinanze, equipe medica e tecnico di elisoccorso hanno raggiunto la donna, le hanno prestato le prime cure e la hanno caricata a bordo. Sul posto è intervenuto in supporto alle operazioni anche un tecnico del Soccorso alpino di Auronzo. L'infortunata è stata trasportata a Vallesella e affidata a un'ambulanza diretta all'ospedale di Pieve di Cadore, in quanto l'elisoccorso è stato di seguito dirottato sul Crissin di Laggio per un malore.

http://example.comnews-8284.atom Escursionista perde l'orientamento sulla neve - 2022-01-23T08:21:00+01:00 2022-01-24T08:23:03+01:00 Livinallongo del Col di Lana (BL), 23 - 01 - 22

Alle 13.50 circa il Suem 118 è stato attivato dalla Centrale di GeoResQ, allertata da un'escursionista che si era smarrita perdendo l'orientamento sulla neve tra due sentieri in località Ciamplò. Messa in contatto telefonico con il Soccorso alpino di Livinallongo, la donna è stata rassicurata e indirizzata a rientrare sulla traccia corretta, mentre una squadra le andava incontro. Sempre al cellulare con lei, i soccorritori hanno raggiunto E.B., 39 anni, di Gaiarine (TV), che era riuscita ad arrivare sul sentiero, e la hanno accompagnata fino alla macchina.

http://example.comnews-8282.atom Soccorsa sciatrice di fondo - 2022-01-22T08:20:00+01:00 2022-01-23T08:23:54+01:00 Enego (TV), 22 - 01 - 22

Verso le 13.30 è stato allertato il Soccorso alpino di Asiago, a seguito della caduta di una fondista avvenuta nella zona del Rifugio Moline. La donna, che era partita assieme a due amici dal Centro fondo di Campomulo e aveva percorso una decina di chilometri, si era fatta male a un polso, riportando inoltre un sospetto trauma cranico dopo aver sbattuto la testa. Tre soccorritori hanno raggiunto con due motoslitte S.C.  59 anni, di Vicenza, e, dopo aver valutato le sue condizioni e averle prestato prima assistenza, la hanno caricata a bordo, per trasportarla a Campomulo dove attendeva l'ambulanza.

http://example.comnews-8281.atom Iceclimber vola da cascata di ghiaccio - 2022-01-22T08:17:00+01:00 2022-01-23T08:20:41+01:00 Rocca Pietore (BL), 22 - 01 - 22

Attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino della Val Pettorina è stato attivato per uno scalatore volato da una cascata di ghiaccio nei Serrai di Sottoguda. R.O., 33 anni, di Valle Aurina (BZ), era caduto dalla Cattedrale per una decina di metri,  riportando la sospetta frattura di una gamba, ed era poi stato calato a terra dal compagno. Una squadra ha raggiunto l'iceclimber in quad partendo dall'alto e una squadra a piedi dall'ingresso basso, per prestargli il primo aiuto, stabilizzandogli l'arto e coprendolo con un telo termico in attesa dell'elisoccorso. Arrivato sulla verticale, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha sbarcato il tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio nella profonda gola, con un verricello di 65 metri. La barella con l'infortunato è stata poi recuperata con la stessa modalità e l'eliambulanza è quindi volata in direzione dell'ospedale di Belluno.

http://example.comnews-8280.atom Cacciatore ruzzola per 100 metri sul Monte Piz - 2022-01-22T08:10:00+01:00 2022-01-23T08:13:57+01:00 San Gregorio nelle Alpi (BL), 22 - 01 - 22

Alle 11.15 circa il Soccorso alpino di Feltre è stato allertato per un cacciatore ruzzolato un centinaio di metri sul Monte Piz, mentre cercava di recuperare un muflone abbattuto. Un compagno di M.F., 22 anni, di San Gregorio nelle Alpi (BL), era infatti corso ad avvertire il gestore del Rifugio Le Ere che, lanciato l'allarme, aveva subito raggiunto l'infortunato per dargli prima assistenza, fornendo poi le precise coordinate Gps del punto in cui si trovava alle squadre. Partiti in fuoristrada, per poi proseguire a piedi a causa dello spesso strato di ghiaccio, nove soccorritori sono arrivati dal ragazzo, affiancati poi dal tecnico di elisoccorso e dal medico dell'elicottero di Treviso emergenza, sbarcati con il verricello. Prestate le prime cure per un taglio sulla testa e un possibile trauma cranico, l'infortunato è stato imbarellato, recuperato e trasportato all'ospedale di Belluno.

http://example.comnews-8279.atom Ricerca in corso nella zona di Campolongo sul Brenta - 2022-01-22T08:08:00+01:00 2022-01-23T08:34:46+01:00 Valbrenta (VI), 22 - 01 - 22

Sono in corso da ieri le ricerche di una donna di 88 anni, uscita per la consueta passeggiata quotidiana e mai più rientrata nella propria abitazione a Campolongo sul Brenta. Gesuina, chiamata da tutti Teresa, è stata vista l'ultima volta, da due distinte persone, verso le 13.15 di ieri mentre risaliva il sentiero numero 765. Verso le 19.30 è stato chiesto l'intervento del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa, che si è affiancato ai Vigili del fuoco e alla Protezione civile di Valbrenta, per percorrere i sentieri che salgono verso l'Altopiano di Asiago, dove, a mezzacosta, l'anziana raggiungeva una casera. Le ricerche si sono protratte nella notte, anche con un drone con termocamera fatto arrivare dai Vigili del fuoco, senza alcun esito. Al momento le perlustrazioni stanno proseguendo concentrate sopra l'abitato di Campolongo e a salire verso l'Altopiano. Per il Soccorso alpino sono presenti le Stazioni di Pedemontana del Grappa e Asiago, cui si uniranno i soccorritori delle Prealpi Trevigiane. Teresa indossava al momento di uscire un giacchino leggero, una gonna grigia e calzava le ciabatte. 

 

È stata ritrovata in discrete condizioni, lontano dal sentiero in un bosco difficilmente accessibile, l'anziana di Valbrenta (VI), le cui ricerche erano partite ieri al mancato rientro dalla consueta passeggiata. Questa mattina l'area attorno all'abitato di Campolongo sul Brenta è stato suddiviso in zone da affidare alle squadre impegnate nella ricerca, tra Soccorso alpino di Pedemontana del Grappa e Asiago, Vigili del fuoco con un'unita cinofila e Protezione civile di Valbrenta. Una squadra, cui era stata affidata da perlustrare una superficie assai impervia, verso le 10.30 ha fortunatamente sentito i richiami della donna di 88 anni e si è precipitata da lei, distesa tra la fitta vegetazione, per prestarle prima assistenza Avvertito il campo base, sul luogo sono state dirottati altri soccorritori con la barella e alcuni Vigili del fuoco. Imbarellata, l'anziana è stata trasportata alla strada e affidata all'ambulanza diretta al l'ospedale di Bassano per le verifiche del caso.

http://example.comnews-8278.atom Scivola su una lastra di ghiaccio - 2022-01-19T08:27:00+01:00 2022-01-20T08:31:30+01:00 Lusiana Conco (VI), 19 - 01 - 22

Alle 15.30 circa la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Asiago, per un'escursionista che, mentre in comitiva scendeva dal Monte Corno, era scivolata su una lastra di ghiaccio incontrata lungo la strada forestale che stava percorrendo, riportando un sospetto trauma alla caviglia. Quattro soccorritori, tra i quali un infermiere, hanno raggiunto la donna, L.R., 74 anni, di Cadoneghe (PD), mentre un quinto organizzava il rendez vous con l'ambulanza. Un volta stabilizzato il piede, l'infortunata è stata imbarellata, trasportata per circa 3 chilometri fino alla strada e lì affidata all'ambulanza diretta all'ospedale di Asiago.

http://example.comnews-8277.atom Prossimi eventi a Borgo Valbelluna e dintorni - 2022-01-18T07:47:32+01:00 2022-01-18T08:07:49+01:00 gli appuntamenti a Borgo Valbelluna e dintorni non si fermano, di seguito alcuni degli eventi in programma nei prossimi giorni.

BORGO VALBELLUNA:

MERCATINO DEL LIBRO USATO - FINO AL 30 GENNAIO Palazzo delle Contesse in piazza Papa Luciani a Mel
Il gruppo di volontariato "Facciamo centro" ha prorogato per tutto il mese di gennaio il mercatino del libro usato il presso il Palazzo delle Contesse, il cui ricavato andrà per la sistemazione dell'area dell'ex campo sportivo di Mel. Sarà aperto negli stessi orari di apertura del museo: sabato e domenica dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00

TRA PREISTORIA E MEDIOEVO - PROROGATA FINO AL 20 FEBBRAIO Palazzo delle Contesse in piazza Papa Luciani a Mel
Per i 25 anni del Museo di Mel, un’esposizione di reperti archeologici mai vista! Entrata gratuita, necessario il super green pass (accesso consentito solo a vaccinati o guariti dal covid) e mascherina chirurgica indossata. Aperta sabato e domenica dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00. 

Stato sentieri: prima di partire è buona norma consultare il bollettino valanghe sul sito dell'ARPAV . Allo stato attuale si segnala un rischio debole di livello 1.

----------------------------------------------------------------------- 

PASSEGGIATE ED ESCURSIONI:

CIASPOLATE IN MONTE GRAPPA - PARTENZA DAL RIFUGIO BOCCHETTE
Con guida naturalistica autorizzata, anello facile ed adatto a tutti.
>  lunedì 17 ore 14:00
>  sabato 22 gennaio in notturna ore 18:00
>  giovedì 27 ore 14:00
>  domenica 30 ore 10:00
Per info: Viaggi Discovering Veneto info@discoveringveneto.com telefono: 340 2545687

CIASPOLATA SULL'ALTOPIANO DELLE PALE DI SAN MARTINO - PARTENZA DAL PARCHEGGIO DELL'IMPIANTO DI RISALITA COL VERDE ROSETTA
SABATO 22 GENNAIO
 Con guide alpine Dolomiti Guides
Lo sconfinato deserto bianco dell'altopiano delle Pale sarà il nostro terreno di gioco per divertirci in un ambiente inusuale quanto unico in Dolomiti. Possibilità di pranzare in rifugio. Difficoltà: facile o medio in base al gruppo. Dislivello: 250 m.
Costo: € 30 cadauno (possibile nolo ciaspole e bastoncini) non comprende impianto di risalita Col Verde Rosetta.
Info e prenotazioni: info@dolomitiguides.com  3315089786

CIASPOLATE CON LE GUIDE MAZAROL
Con guide naturalistiche AIGAE
>  sabato 22 gennaio - NELLA CULLA DEL LAGORAI – ciaspolata giornaliera con la Guida Mazarol YURI
>  domenica 23 gennaio - BECCO DE RA MAROGNA E LA MURAGLIA DA MALGA GIAU - ciaspolata giornaliera con la Guida Mazarol ARON
>  domenica 23 gennaio - L’ANFITEATRO DELLA VAL DE LA MALISIA – ciaspolata giornaliera con la Guida Mazarol AXEL
>  mercoledì 26 gennaio - LE SPLENDIDE TRE CIME DI LAVAREDO! – ciaspolata giornaliera con la Guida Mazarol AXEL
Info e adesioni: 3290040808 - guide.pndb@gmail.com
I posti sono limitati, possibilità di iscriversi fino a 48 ore prima.

-----------------------------------------------------------------------

MOSTRE E MUSEI:

VISITE GUIDATE MOSTRA "ACQUA FERRO FUOCO, ARTE DELLE SPADE NEL BELLUNESE"  -  BELLUNO - SABATO 22 - DOMENICA 23 GENNAIO
In occasione della mostra "Acqua ferro fuoco, arte delle spade nel bellunese" Marta Azzalini, Annamaria Canepa e Valentina Pellegrinon organizzano delle visite guidate alla mostra e alla sala degli spadai.
Costo 8€ a persona + biglietto d'ingresso 5€
Per tutte le informazioni museo.belluno@gmail.com 0437 956305

MOSTRA PANNELLI IN LEGNO DINO BUZZATI  -  LIMANA - FINO AL 21 GENNAIOOrganizzata dal Comune di Limana, Assessorato alla Cultura e Biblioteca, in collaborazione con il Centro Consorzi di Sedico la mostra dei pannelli in legno, con tema Dino Buzzati, realizzati dagli studenti della Scuola del Legno di Sedico rimarrà esposta all'esterno della Biblioteca di Limana fino al giorno 21 gennaio 2022 e potrà essere visitata durante gli orari di apertura al pubblico della Biblioteca: lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 14:30 alle 18:30

MOSTRA "L'OM SELVARECH  -  MASCHERE E MESTIERI BELLUNESI - FINO AL 1°MARZO - SOSPIROLOIn mostra i disegni di storie e maschere bellunesi e alcuni relativi alla mostra "A mano come una volta: i mestieri del passato".Aperta martedì' e giovedì dalle 14:30 alle 18:30, il mercoledì dalle 10:30 alle 12:30 e il sabato dalle 9:30 alle 12:00. Chiuso la domenica, il lunedì e il venerdì.

Segnaliamo inoltre l'esposizione in centro storico ad Agordo di opere a tema invernale di artisti del territorio tra i quali citiamo Walter Bernardi, Laura Ballis, Sonia Biesuz e Walter Savio.

-----------------------------------------------------------------------

CONCERTI,TEATRO, CONFERENZE:

DAL DOMINIO VISCONTEO ALLA PRIMA DEDICIONE A VENEZIA - SALA BIANCHI - BELLUNO - VENERDì 21 GENNAIO - ORE 17:00
Presentazione del nuovo studio di Enrico Bacchetti riguardante la transizione di Belluno dal dominio dei Visconti a quello veneziano nel 1404. La presentazione è a cura dell'Assessore alla Cultura del Comune di Belluno Marco Perale.
L'ingresso sarà possibile solo con GREEN PASS RAFFORZATO e mascherina FFP2.
Per informazioni: Comune di Belluno Area Cultura 0437 913191 cultura@comune.belluno.it

IL LADRO - SALA TEATRO RASAI - SEREN DEL GRAPPA - SABATO 22 GENNAIO - ORE 20:45
Divertente commedia con finale a sorpresa, messa in scena dalla compagnia Teatroinsieme APS di Zugliano (VI) adattamento e regia Gabriella Loss.
Apertura biglietteria ore 20:00, ingresso € 12,00 Prenotazione obbligatoria
Per informazioni e prenotazioni: salateatrorasai@gmail.com 3336810613

Segnaliamo inoltre gli eventi al Teatro Comunale di Belluno:
>  Stagione di prosa
 a cura della Fondazione Teatri delle Dolomiti, sul loro SITO trovate i dettagli di tutti gli spettacoli in calendario.
>  Stagione di Belluno Miraggi a cura dell'associazione Slow Machine, sul loro SITO tutti i dettagli degli eventi in calendario.
>  69° stagione del Circolo Culturale Bellunese: 21 imperdibili concerti tra musica classica e jazz, sul loro SITO tutti i dettagli.

-----------------------------------------------------------------------

TUTTI GLI EVENTI LI TROVATE QUI!
-
IAT - Ufficio Turistico Borgo Valbelluna  Piazza Papa Luciani 432026 Mel di Borgo Valbelluna (BL)   Tel. 0437 544294   turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it
Orari:     LUN e MAR Chiuso       MER, GIO, VEN 10:00 - 16:00      SAB e DOM 10:00 - 13:00 / 14:00 - 17:00

http://example.comnews-8276.atom Cade da alcuni metri mentre taglia una pianta - 2022-01-17T07:40:00+01:00 2022-01-18T07:47:22+01:00 Vittorio Veneto (TV), 17 - 01 - 22

Attorno alle 11.20 il Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane è stato allertato dal 118, per intervenire in supporto dell'elisoccorso in località Confin dove, a un centinaio di metri dalla propria abitazione, un uomo si era infortunato durante il taglio di una pianta. Sbarcati con un verricello nelle vicinanze del luogo dall'elicottero di Treviso emergenza, dopo che la moglie è andata loro incontro per indicare il punto esatto dell'incidente, tecnico di elisoccorso e medico hanno raggiunto l'infortunato, che a causa di un probabile contraccolpo era caduto per 4-5 metri in una scarpata fino alla stradina sottostante e lamentava dolori alla schiena e al bacino. Prestate le prime cure, l'uomo è stato imbarellato e recuperato con un verricello per essere trasportato all'ospedale di Treviso. Sul posto una squadra di soccorritori, che ha anche liberato un varco tra la vegetazione per facilitare le operazioni, e l'automedica.

http://example.comnews-8270.atom Le vacanze del futuro? In ville e castelli tra Treviso e Belluno - 2022-01-16T08:48:44+01:00 2022-01-16T08:56:38+01:00 Confagricoltura a Susegana presenta un progetto per rilanciare otto dimore storiche. Caccia ai contributi per la promozione e appello per una fiscalità più leggera

SUSEGANA. Il turismo del futuro passa per castelli, ville e dimore storiche.

«È il turismo slow» puntualizza la principessa Isabella Collalto de Croÿ, presidente dell’Associazione Ville Venete.

Si tratta di un turismo non di massa, ma di nicchia, come gran parte di quello interessato a visitare le colline Unesco, che ad agosto 2021 ha fatto registrare sulle “rive” 60 mila presenze – come ricorda l’assessore regionale Federico Caner - il 19% in più del 2019.

http://example.comnews-8269.atom Un concerto per il Giorno della Memoria 2022 - Olivier Messiaen (1908 – 1992): Quatuor pour la fin du Temps (Quartetto per la fine del Tempo) - 2022-01-16T08:28:40+01:00 2022-01-16T08:48:38+01:00 Concerto organizzato dal Circolo Culturale Bellunese, in collaborazione con Isbrec, Circolo Cultura e Stampa Bellunese, e Fondazione “Società Bellunese”

Olivier Messiaen (1908 – 1992) - Quatuor pour la fin du Temps
en hommage à l’Ange de L’Apocalypse, qui lève la main vers le ciel en disant: «Il n’y aura plus de Temps» (Stalag VIII A. Görlitz, Silésie. En janvier, 1941) - Edizioni Durand, Paris

1. Liturgie de Cristal
2. Vocalise, pour l’Ange qui annonce la fin du Temps
3. Abîme des oiseaux
4. Intermède
5. Louange à l’Éternité de Jésus
6. Danse de la fureur, pour les sept trompettes
7. Fouillis d’arcs-en-ciel, pour l’Ange qui annonce la fin du Temps
8. Louange à l’Immortalité de Jésus

Drammaturgia e voce narrante Sandro Cappelletto
Ex Novo Ensemble: Davide Teodoro (clarinetto), Carlo Lazari (violino), Carlo Teodoro (violoncello), Aldo Orvieto (pianoforte)

Giovedì 27 gennaio 2022 ore 20.30, Belluno – Teatro Comunale
Ingresso: Interi € 20 – Soci € 15 – Studenti € 5
Solo su prenotazione presso Agenzia Alpe Bellunese   Tel. 0437 940407    E-mail: info@alpebellunese.it
Per l’accesso ai concerti è obbligatorio il Super Green Pass (a partire dai 12 anni) e l’utilizzo della mascherina FFP2 nel rispetto delle norme anti Covid-19.

Quartetto per la fine del Tempo
Poi vidi un altro Angelo potente, che scendeva dal cielo avvolto da una nube; sopra il capo aveva l’iride, il suo volto era come il sole e le gambe come colonne di fuoco. Teneva in mano un piccolo libro aperto e pose il suo piede destro sul mare e il sinistro sulla terra, poi gridò con voce possente come il ruggito del leone. A questo grido i sette tuoni fecero sentire le loro voci. E quando i sette tuoni ebbero parlato, io mi accingevo a scrivere, ma sentii una voce dal cielo che diceva: «Sigilla le cose di cui hanno parlato i sette tuoni e non le scrivere». Poi, l’Angelo che avevo visto in piedi sul mare e sulla terra alzò la mano destra verso il cielo e giurò per il Vivente nei secoli dei secoli, che ha creato il cielo e quanto esso contiene, la terra e quanto in essa vi è, il mare e quanto racchiude, che non vi sarà più dilazione di tempo; ma nel giorno in cui si farà sentire la voce del settimo Angelo e quando egli suonerà la tromba, il mistero di Dio sarà compiuto, come ne ha dato la buona novella ai suoi servi, i profeti.     Il Libro dell’Apocalisse – cap. X, 1-7

In nome dell’Apocalisse, si è rimproverato alla mia opera la sua calma e il suo carattere spoglio. I miei detrattori dimenticano che l’Apocalisse non contiene soltanto mostri e cataclismi: vi si trovano anche silenzi di adorazione e meravigliose visioni di pace. Inoltre, io non ho mai avuto intenzione di fare un’Apocalisse: sono partito da una figura amata (quella dell’«Angelo che annuncia la fine del tempo»), e ho scritto un Quartetto per gli strumenti (e i musicisti) che avevo sottomano, e cioè: un violino, un clarinetto, un violoncello, un pianoforte.   Olivier Messiaen

http://example.comnews-8275.atom Anziano colto da malore in Val della Giara - 2022-01-16T07:55:00+01:00 2022-01-17T07:57:00+01:00 Pove del Grappa (VI), 16 - 01 - 22

Attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è stato allertato per intervenire in Val della Giara, dove un escursionista che si trovava assieme alla moglie in prossimità di una malga, non distante dell'abitato, era stato colto da malore. L'anziano, 86 anni, è stato raggiunto dal tecnico di elisoccorso e dall'equipe medica dell'elicottero di Treviso emergenza, sbarcati in hovering nelle vicinanze. Medico e infermiere si sono presi cura dell'uomo, che si è ripreso ed è stato accompagnato dai soccorritori alla vicina ambulanza, partita in direzione dell'ospedale per eventuali approfondimenti e verifiche

 

http://example.comnews-8274.atom Parapendio sospeso tra gli alberi - 2022-01-16T07:54:00+01:00 2022-01-17T07:55:35+01:00 Borso del Grappa (TV), 16 - 01 - 22

Attorno alle 13.15 è scattato l'allarme per un parapendio precipitato sotto il decollo Stella Alpina sul Monte Grappa, con il pilota fortunatamente incolume, ma sospeso tra le piante a 10 metri da terra. Cinque soccorritori hanno individuato dove si trovava la vela e una volta sotto la pianta sono saliti con tecniche di tree climbing. Assicurato, l'uomo è stato calato a terra. I soccorritori lo hanno poi accompagnato a Semonzo, sede dell'atterraggio Paradiso, alla sua auto.

http://example.comnews-8273.atom Nuovo infortunio per caduta nella palestra di roccia - 2022-01-16T07:52:00+01:00 2022-01-17T07:54:17+01:00 Sant'Anna d'Alfaedo (VR), 16 - 01 - 22

Verso le 13.40 è nuovamente scattato l'allarme per un freeclimber caduto in parete nella palestra di roccia di Campore. S.M., 33 anni, di Pavullo nel Frignano (MO), salendo primo di cordata era volato 5/6 metri e lamentava dolori nella zona lombare. Giunto sul posto, l'elicottero di Verona emergenza ha sbarcato il tecnico di elisoccorso con un verricello di 30 metri. Recuperato, l'infortunato, che era in compagnia di amici, è stato trasportato all'ospedale di Negrar.

http://example.comnews-8272.atom Soccorso freeclimber nella falesia di Ceredo - 2022-01-16T07:51:00+01:00 2022-01-17T07:52:53+01:00 Sant'Anna d'Alfaedo (VR), 16 - 01 - 22

Alle 11.45 circa, a seguito dell'attivazione da parte della Centrale del 118, l'elicottero di Verona emergenza è decollato in direzione della falesia di Ceredo, dove un freeclimber si era fatto male. Caduto per alcuni metri mentre stava arrampicando, il 29enne di Creazzo (VI), aveva infatti riportato un sospetto trauma al piede. Raggiunto il luogo dell'incidente dalle coordinate ricevute, con i compagni che facevano segnali dal basso, l'eliambulanza ha calato il tecnico di elisoccorso con un verricello di una trentina di metri. Valutata la situazione in contatto radio con il medico a bordo, l'infortunato è stato issato a bordo, preso in carico dall'equipe sanitaria e trasportato all'ospedale di Negrar. Fatta rientrare la squadra del Soccorso alpino di Verona che stava sopraggiungendo.

http://example.comnews-8271.atom Fondista ritrovato nella notte, dopo il mancato rientro - 2022-01-16T07:47:00+01:00 2022-01-17T07:51:31+01:00 Gallio (VI), 16 - 01 - 22

Ieri sera verso 22.30 dal Rifugio Campomulo è scattato l'allarme per il mancato rientro di un fondista. L'uomo aveva noleggiato l'attrezzatura verso le 13, dicendo che era un appassionato di speleologia e che voleva raggiungere da solo l'abisso di Malga Fossetta, che si trova nel comune di Enego ed è una delle grotte più profonde d'Italia che scende fino a 1000 metri di profondità. Alla chiusura delle piste alle 17, il 42enne di Dolo (VE) non si era ancora presentato, la macchina sempre al parcheggio. Quando poi sono rientrati anche i battipista dal consueto giro senza incrociarlo, si è temuto non si trattasse di un semplice ritardo. Tramite il 118, è stato quindi allertato il Soccorso alpino di Asiago, che, con cinque soccorritori e due motoslitte, assieme al personale del Rifugio con altre due motoslitte ha avviato la ricerca. Avvisati anche i Carabinieri, poiché non c'era un numero di cellulare per provare a contattarlo. Si trattava di controllare i dieci chilometri che da Campomulo portano alla Malga, al momento chiusa, e il chilometro che dalla Malga porta all'ingresso dell'abisso, per vedere poi se si trovavano gli sci e capire se l'uomo fosse entrato. Arrivati a Malga Mandrielle, poco prima di mezzanotte i soccorritori lo hanno trovato sulla pista che era uscito dal bosco. Stava bene, pur avanzando lentamente. Ai soccorritori l'uomo ha detto di avere avuto problemi nel superare le piante abbattute da Vaia. Caricato a bordo, è stato riaccompagnato al Rifugio.

http://example.comnews-8267.atom A Palafavera la Coppa Italia di biathlon: sabato 15/1 la Mass Start, domenica 16/1 la Sprint. In palio il memorial Arduino Costantin. Organizzazione dello Sci club Valzoldana. - 2022-01-15T09:21:48+01:00 2022-01-16T08:27:39+01:00 Torna lo spettacolo del biathlon al cospetto di Pelmo e Civetta quando si svolgerà la Coppa Italia Fiocchi, circuito federale per atleti delle categorie assolute e giovanili.

Si gareggerà ai 1.500 metri di altitudine del centro di biathlon di Palafavèra, struttura che ha ospitato la Coppa Italia già in altre due occasioni (2019 e 2021) e che è stata teatro di diversi Campionati italiani per le categorie Ragazzi e Allievi.

L’evento, che metterà in palio il memorial Arduino Costantin (andrà alla prima società classificata), è curato dallo Sci club Valzoldana, presieduto da Arcangelo Panciera, che ha dichiarato: «La recente nevicata e la successiva riduzione della temperatura hanno reso la pista perfetta. Siamo orgogliosi di riproporre la Coppa Italia nella nostra struttura di Palafavera ed orgogliosi della collaborazione con le Fiamme Oro». Il club locale sarà supportato dal Gruppo sportivo delle Fiamme Oro di Moena, una delle realtà di riferimento nel mondo italiano degli sport invernali.

Il programma prevede per sabato 15 gennaio la Mass Start (partenza di massa), con prima partenza alle 9.30, domenica 16 gennaio la gara Sprint, con prima partenza sempre alle 9.30.

«Il tracciato è stato leggermente modificato rispetto alle scorse stagioni, ma rimane spettacolare e tecnico», fa presente Pierluigi Costantin, zoldano, ex azzurro dello sci di fondo ed ex tecnico delle nazionali italiane di fondo e biathlon, ora tecnico alle Fiamme Oro, nonché direttore di pista in occasione della due giorni di Coppa Italia a Palafavèra. «Si tratta di una pista caratterizzata da diverse curve e parecchi saliscendi che alla fine si rivela dura anche se non ci sono grandissimi dislivelli. Costringe a rilanciare l’azione continuamente».

«Un plauso allo Sci club Valzoldana per questo impegno organizzativo», sottolinea Roberto Bortoluzzi, presidente del comitato regionale veneto della Federazione italiana degli sport invernali. «Da tempo il sodalizio investe nel biathlon. E da tempo investe nel biathlon anche il nostro comitato che ha creduto nella disciplina già una ventina di anni fa quando era poco conosciuta. Ora il biathlon è una disciplina emergente che ci auguriamo possa trovare sempre più in Palafavèra una struttura di riferimento, per l’ambito regionale, ma anche per quello nazionale: la location è ideale, occorre che le amministrazioni interessate investano per potenziare questa realtà che ha margini di crescita notevolissimi e che, potenziata, diventerebbe fondamentale per la crescita dei nostri ragazzi».

http://example.comnews-8268.atom Conferenza - Giovan Battista Frescura e gli scavi di Mel - 2022-01-15T09:00:45+01:00 2022-01-16T08:28:17+01:00 in programma sabato 15 gennaio alle ore 20:30 presso la Sala Convegni del Palazzo delle Contesse di Mel di Borgo Valbelluna.

Continuano gli appuntamenti di approfondimento nell’ambito della mostra “Tra Preistoria e Medioevo. Ritrovamenti archeologici dal territorio di Mel, Trichiana e Lentiai” promossa dall’Amministrazione comunale di Borgo Valbelluna, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso, i Musei Civici di Belluno e il Museo Civico di Feltre.
L’incontro di sabato 15 gennaio vuole ricordare e dare un volto a un nome che ricorre spesso accanto ai reperti conservati presso il museo di Mel: quello di Giovanni Battista Frescura, definito lo “Schliemann cadorino” per la formazione autodidatta e per le grandi scoperte archeologiche.
Dopo le iniziative estive organizzate a Calalzo dalla Magnifica Comunità di Cadore, il Comune di Calalzo di Cadore e il Gruppo Archeologico Cadorino per rendere omaggio a Giovanni Battista Frescura nel centenario della sua nascita, è ora la volta di Mel, grazie alla collaborazione della Magnifica Comunità di Cadore.
Letizia Lonzi, storica dell’arte, che ha curato con Antonio Genova la mostra a Calalzo, e Diego Battiston, archeologo, porteranno l’attenzione sulla personalità di Giovanni Battista Frescura, poco nota ai non addetti ai lavori, e sulle sue celebri scoperte nel Cadore e nel Bellunese, soffermandosi in particolare sugli scavi condotti a Mel tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60, che portarono al rinvenimento di una delle più antiche necropoli della Valbelluna, utilizzata in modo continuativo dai Veneti Antichi dall’VIII al V secolo a.C. I corredi delle tombe costituiranno poi, nel 1996, il primo nucleo del Museo Civico Archeologico di Mel.
La conferenza sarà l’occasione anche per capire come lavorava un archeologo in quegli anni, attraverso i suoi taccuini, scritti a mano e illustrati, che predispose durante le varie campagne di scavo condotte a Mel, annotando scrupolosamente schemi stratigrafici, posizionamento e disegni dei reperti, planimetrie, date e tempi.
In programma altre conferenze e attività al Museo Archeologico di Mel grazie alla proroga della mostra “Tra Preistoria e Medioevo. Ritrovamenti archeologici dal territorio di Mel, Trichiana e Lentiai” fino al 20 febbraio 2022 che, in occasione della conferenza, sarà visitabile fino alle ore 20:30 con geen pass rafforzato.

Appuntamento sabato 15/1 alle 20.30 nella sala convegni del Palazzo delle Contesse di Mel – Borgo Valbelluna. Accesso libero con green pass rafforzato e mascherina FFP2.
Con l’occasione, sarà possibile visitare la mostra “Tra Preistoria e Medioevo. Ritrovamenti archeologici dal territorio di Mel, Trichiana e Lentiai” che estende l’orario di apertura pomeridiano sino alle 20.30.
Per info: www.museomel.it

-
IAT - Ufficio Turistico Borgo Valbelluna  Piazza Papa Luciani 432026 Mel di Borgo Valbelluna (BL)   Tel. 0437 544294   turismo.mel@borgovalbelluna.bl.it
Orari:     LUN e MAR Chiuso       MER, GIO, VEN 10:00 - 16:00      SAB e DOM 10:00 - 13:00 / 14:00 - 17:00

http://example.comnews-8266.atom Recuperate tre turiste francesi sul sentiero per il Vandelli - 2022-01-15T08:24:00+01:00 2022-01-16T08:25:36+01:00 Cortina d'Ampezzo (BL), 15 - 01 - 22

Attorno alle 13.30, a seguito della loro richiesta di aiuto, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Sorapis, dove, salendo il sentiero numero 215 che porta al Rifugio Vandelli, tre turiste francesi 23enni erano rimaste bloccate, senza saper più tornare sui loro passi, né avanzare. Un delle tre, infatti, era riuscita ad attraversare un canale ricoperto di neve dura, mentre le due compagne si erano fermate prima, ma lei stessa non era più in grado di percorrerlo a ritroso. Individuato il punto in cui si trovavano - dopo il tratto attrezzato con le scalette - il tecnico di elisoccorso le ha recuperate una alla volta con un verricello di 25 metri. Le tre ragazze sono poi state lasciate al Passo Tre Croci.

http://example.comnews-8265.atom Escursionista colto da malore in Lessinia - 2022-01-15T08:22:00+01:00 2022-01-16T08:24:06+01:00 Bosco Chiesanuova (VR), 15 - 01 - 22

Attorno alle 11.20 la Centrale del 118 è stata allertata per un escursionista colto da malore, mentre con la moglie e alcuni amici stava percorrendo in salita i crinali sopra Contrada Tinazzo diretto a una malga. L'uomo aveva perso conoscenza e si era ripreso poco dopo accudito dai presenti. Individuato il punto in cui si trovava il gruppo, l'elicottero di Verona emergenza ha sbarcato in hovering nelle vicinanze tecnico di elisoccorso ed equipe medica, che hanno prestato le prime cure a S.L., 70 anni, di Verona. Imbarcato con un verricello sull'eliambulanza, l'escursionista è stato trasportato all'ospedale di Borgo Trento per le valutazioni del caso. Una squadra del Soccorso alpino di Verona si stava muovendo per eventuale supporto alle operazioni.

http://example.comnews-8261.atom Cansiglio, l’incredibile spettacolo del grande freddo - 2022-01-14T10:04:06+01:00 2022-01-14T10:36:22+01:00 Sembra un tramonto sulle nevi della Lapponia invece è località “ai Pich” dove si registra un -24,6°. Ma nel fine settimana arriverà l’inversione termica

Il Cansiglio, altopiano delle Prealpi Carniche posto a cavallo delle province di Belluno, Treviso e Pordenone, sovrasta con le pendici esterne a sud e a est la pianura veneto-friulana, mentre a nord è delimitato dalla regione dell’Alpago e a nord est dal gruppo montuoso del Cavallo; infine, ad ovest, la Val Lapisina lo separa dal Col Visentin.

Dalla caratteristica forma a catino, è costituito nella sua parte centrale da tre depressioni: Pian Cansiglio, Valmenera e Cornesega, dove si raggiunge la quota più bassa (898 m). I rilievi circostanti hanno un’altezza attorno ai 1300 m, tranne ad ovest e a sud ovest, in corrispondenza del M. Millifret (1577 m) e del M. Pizzoc (1565 m); ad est con il M. Croseraz si raggiungono i 1694 m. I principali solchi vallivi, dai quali si accede alla conca, sono quelli di Campon (1050 m) a nord e quello della Crosetta (1118 m) a sud.

Il clima è temperato freddo con estati fresche. L’aria fredda che scende dai versanti interni ristagna nella conca dando origine al caratteristico fenomeno dell’inversione termica: la temperatura diminuisce procedendo dai rilievi circostanti alle zone centrali più basse. Gli estremi termici sono compresi, pur se in condizioni eccezionali, tra i +30° e i –30° C.

http://example.comnews-8260.atom Archivio Storico del Comune di Belluno - Invito presentazione del libro "Belluno. Dal dominio visconteo alla prima dedizione a Venezia (1404)", 21/01/2022 - 2022-01-14T09:48:58+01:00 2022-01-14T10:04:02+01:00 L'incontro a Belluno il 21/1 alle 17.00 in sala "Bianchi": interventi dell'assessore Marco Perale, il prof. Gian Maria Varanini dell'Università di Verona e l'Autore.

L'Archivio Storico del Comune di Belluno organizza la presentazione del libro "Belluno. Dal dominio visconteo alla prima dedizione a Venezia (1404)" recentemente pubblicato dall'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, edizione critica e saggio di Enrico Bacchetti di un manoscritto conservato presso l'Archivio storico del Comune di Belluno.

L'accesso sarà consentito dietro presentazione di green pass rafforzato e mascherina FPP2 indossata.

Archivio storico del Comune di Belluno   Via Marisiga 111   32100 Belluno   tel. 0437 913633 - 0437 913631
archiviostorico@comune.belluno.it    http://archivio.comune.belluno.it

--

Info da Orietta Ceiner:
Archivista antico,   Direttrice Archivio Storico,   Ambito Servizi alla Persona,   Area Cultura - Archivio Storico
Via Marisiga, 111 - 32100 Belluno   0437 913633   PEC belluno.bl@cert.ip-veneto.net   archiviostorico@comune.belluno.it
oceiner@comune.belluno.it   www.comune.belluno.it   www.archivio.comune.belluno.it

http://example.comnews-8259.atom Un nuovo anno tutto da scoprire a Feltre - 2022-01-14T09:31:08+01:00 2022-01-14T09:48:54+01:00 Sarà un 2022 di appuntamenti ed iniziative per tutti i gusti ed età a Feltre. Nell'attesa scorrete con noi alcune idee su cosa fare in città in gennaio.

ABBIAMO UN REGALO PER VOI - ECCO LA NOSTRA SORPRESA DI INIZIO ANNO...
Venite con noi in un viaggio nel tempo, alla scoperta della storia di uno dei luoghi fino a questo momento meno conosciuti di Feltre. Stiamo parlando del Parco della Rimembranza, il grande spazio verde antistante le scuole elementari Vittorino da Feltre. Distrutto da Vaia, il parco sta ora rinascendo e vi svela il suo passato con questo video realizzato dal Comune di Feltre e finanziato nell'ambito dell'accordo tra Presidenza del Consiglio dei Ministri e Regione Veneto per la valorizzazione dei territori colpiti dall'Evento Vaia in memoria della Grande Guerra.
E' il nostro regalo di inizio anno, e un modo per augurarvi un 2022 di scoperte e riscoperte dei tesori feltrini.


NEL SEGNO DELLA BELLEZZA
Galleria Rizzarda con anche l'esposizione dei vetri d'arte Franzoia Nasci e Museo Civico sono aperti con i consueti orari. Per saperne di più cliccate qui:    MUSEO CIVICO    GALLERIA D'ARTE MODERNA CARLO RIZZARDA
Accesso come da normativa vigente con green pass rafforzato.
 
LA SCUOLA CHE VORREI: IL DIRITTO DI CRESCERE FELICI
Online la registrazione dell'incontro con Daniela Lucangeli
DI COSA ABBIAMO PARLATO: Che scuola vorrebbero i nostri bambini? Una scuola in cui giocare, non c'è dubbio! Un luogo in cui divertirsi imparando, dove fare e provare, uno spazio in cui esprimere fantasia e creatività e poter sperimentare. Un posto dove sentirsi protagonisti attivi e in prima persona della propria crescita.
Ce ne parlerà in questo incontro la Professoressa Daniela Lucangeli, prorettrice dell'Università di Padova.
Sarà l'occasione per capire anche come stiamo concretizzando questo nuovo modello scolastico sul territorio feltrino, dove sta prendendo forma il nuovo Polo 0-6 promosso dal Comune di Feltre e rivolto ai bambini dalla nascita ai 6 anni.
CLICCA QUI PER VEDERE L'INCONTRO

SIETE RIMASTI SENZA LIBRI DA LEGGERE?
Nessuna paura! Continua ad essere attivo il servizio di prestito digitale GRATUITO, che riguarda libri ma anche giornali, riviste, video, audiolibri e musica. Li potete scaricare direttamente sul vostro tablet, PC o smartphone ed è un servizio completamente gratuito. L'unico requisito è avere la tessera della biblioteca, anche questa gratuita. Se non la possedete potete richiederla scrivendo una mail alle bibliotecarie. 
CLICCA QUI PER IL TUTORIAL SU COME CHIEDERE UN PRESTITO DIGITALE

ATTENZIONE!
Green Pass e super green pass: cosa cambia per i luoghi di cultura alla luce delle nuove precisazioni del Ministero?
Per visitare i musei è neccessario super green pass (no tampone) e così anche per la biblioteca.
Se non lo avete e volete continuare ad utilizzare il servizio prestito e restituzione potete comunque:
> per la restituzione: lasciare i libri nell'apposito box esterno alla biblioteca
> per il prestito: attendete in atrio per richiedere i volumi e per ritirarli.

Our mailing address is: VisitFeltre  Via Luzzo, 10  Feltre, Belluno 32032  Italy