Via del Cansiglio - Torrione

Via San Pietro, Via del Cansiglio e Torrione

Usciti dalla chiesa di S.Pietro, ci troviamo nell'omonima piazzetta. non imbocchiamo il vicolo S.Pietro, che ci riporterebbe in via Mezzaterra, ma proseguiamo verso nord, lungo via S.Pietro, prima, e via del Cansiglio, dopo.
L'edificio che nell'angolo tra il Vicolo S.Pietro e la Via S.Pietro é il Palazzo Grini, che risale al sec. XVI. Da notare la "Porta dei Morti", la porta accostata alla porta principale, così chiamata perché serviva per l'uscita del feretro, quasi a non contaminare l'entrata principale.

Al termine di Via S.Pietro si diparte un bivio: a sinistra Via Pierio Valeriano e, quindi, ancora in Piazza del Mercato (delle Erbe); proseguendo invece a destra per via del Cansiglio ci si allontana dal quartiere religioso dei francescani, fino a giungere in Piazza Mazzini, detta dai bellunesi "Piazza del pesce", per il mercatino che si tiene qui ogni giorno (non più del pesce, ma di generi alimentari).

Raggiunta Piazza Mazzini, si osserva sulla sinistra il cancello di accesso al cortile del Torrione
[La foto il particolare dei lampioni a muro in ferro battuto posti sui pilastri del cancello di entrata: l'eleganza del motivo floreale e la fattura elle decorazioni, non usuali a Belluno, fa pensare siano opera del fabbro milanese Mazzucotelli, operante anche nel Trevigiano.]
Da quassù, è possibile vedere il vecchio quartiere di Borgo Pra dall'alto, affacciandosi dal muretto del cortile, così come il Quartiere Ardo, sulla sinistra.

Il torrione fu costruito probabilmente sulle rovine di un fortino romano, ma già nel Cinquecento era nelle condizioni pressoché attuali.
Vista panoramica su Baldenich Nel X secoloal suo posto vi era un Castello detto Dollone e poi Doglion. E' quindi uno dei più significativi monumenti storici della città.
Salendo sul torrione si può osservare non solo un bellissimo panorama, ma anche le finestrelle strombate utilizzate dai balestrieri per difendere la città. Scendendo si può accedere al camminamento esterno dell'antico torrione, tramite una gradinata. Da qui, sono ben osservabili la grandezza dell'opera difensiva, lo spessore delle mura e...le edere di cui esso è vittima. 

menu
menu