Eventi, avvenimenti, manifestazioni Belluno e provincia

10° Premio Mattador - ecco i vincitori della sezione Soggetto

Premio-Mattador-2019

La Giuria a Trieste ha annunciato i nomi dei finalisti della sezione “miglior soggetto”, l’annuncio è stato dato sabato 22 giugno

I vincitori della sezione Soggetto ai quali va la Borsa di formazione Mattador sono: 
Giorgio Maria Nicolai Mastrofrancesco e Francesco Logrippo (26 anni entrambi, Roma) con Prognosi Riservata 
Mattia Gradali
, 27 anni, di Piacenza assieme a Giulia Betti, 24 anni, di Senigallia (Ancona) con Tutto si trasforma

Nuovi scrittori e nuove storie, anche in questa 10° edizione, il Premio Mattador tasta il polso del paese attraverso i racconti dei ragazzi che partecipano al concorso: confronto con il passato, instabilità esistenziale, rapporti sentimentali. Sono questi i temi maggiormente frequentati nei soggetti finalisti del Premio Internazionale per la Sceneggiatura dedicato a Matteo Caenazzo e rivolto a nuovi talenti dai 16 ai 30 anni. I vincitori si aggiudicano la Borsa di formazione Mattador: alla fine del percorso, al migliore sviluppo del soggetto andrà il premio di1.500 euro.

Prognosi riservata è un mockumentary dedicato alla rarissima malattia di cui soffre Ciro: allergia alle istituzioni. Le conseguenze lo debilitano e l’unica cura che sembra aver trovato è quella di rubare. Ma rubare è un reato e se si viene presi si finisce nell’istituzione per eccellenza: il carcere. Tutto si trasformaracconta di Ottavio che lavora in un obitorio e, a modo suo, ama avere a che fare con i morti. Non ama altrettanto rapportarsi con i vivi, ma l’incontro con l’orfana Kiku cambierà le sue prospettive. L’annuncio è stato dato sabato 22 giugno nella conferenza stampa organizzata dall’Associazione Mattador ospitata dal Comune di Trieste nella sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich.

A Venezia il 17 luglio prossimo saranno resi noti anche i nomi dei vincitori delle altre sezioni di Mattador: sceneggiatura, Corto86 e Dolly. Il primo riceverà un premio di 5.000euro; il secondo vedrà prodotto il cortometraggio tratto dalla propria sceneggiatura; per Dolly, il premio sarà laBorsa di formazione sullo sviluppo della storia disegnata.

Gli elaborati, selezionati dai Lettori del Premio tra i ben 232 pervenuti da tutta Italia e dall’estero, sono stati valutati durante una riunione a porte chiuse dalla Giuria Mattador 2019 costituita daGianluca Arcopinto, produttore, presidente di Giuria, Valentina Pedicini, regista, Giampiero Rigosi, romanziere, sceneggiatore e direttore didattico di Bottega Finzioni, Tonino Zera,scenografo, Francesca Scanu, sceneggiatrice e produttrice.

All’incontro, coordinato dal presidente del Circolo della stampa di Trieste PierluigiSabatti, hanno portato il loro saluto Alessia Rosolen,assessore al lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia della Regione Friuli Venezia Giulia; Giorgio Rossi, assessore alla cultura, sport e giovani del Comune di Trieste; Maurizio Fermeglia,rettore dell’Università di Trieste; Nives Zudič Antonič, direttrice del dipartimento di Italianistica dell’Università del Litorale; Laura Carlini Fanfogna, direttrice del servizio musei e biblioteche del Comune di Trieste e Francesco De Luca,direttore organizzativo del Teatro Miela. Tra i graditi ospiti anche Riccardo Caldura, docente di fenomenologia delle arti contemporanee all’Accademia di Belle Arti di Venezia e l’artista internazionale Loris Cecchini, autore del Premio d’Artista Mattador 2019.

Con l’occasione, a cura di Fabrizio Borin, Pietro Caenazzo, Andrea Magnani, Gianluca Novel e Mauro Rossi per l’Associazione Mattador, sono state illustrate le prossime pubblicazioni delle Edizioni EUT/Mattador, già presentate all’ultimo Salone Internazionale del Libro di Torino e sono stati anticipati gli appuntamenti del Decennale del Premio Mattador che si svolgeranno ad ottobre 2019 a Trieste, tra i quali, la serata di presentazione al Teatro Miela venerdì 25 ottobre e la mostra del Premio d'Artista Mattador, che inaugurerà sabato 26 ottobre al Museo Revoltella.

La Giuria e i vincitori delle quattro sezioni proposte dal Concorso, sceneggiatura per lungometraggio, soggetto per lungometraggio, sceneggiatura per cortometraggio CORTO86 e sceneggiatura disegnata DOLLY “Illustrare il cinema”, si incontreranno a Venezia in occasione della Cerimonia di Premiazione che si terrà mercoledì 17 luglio alle 18.00 nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice.

L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste, Regione del Veneto, Fondazione Kathleen Foreman Casali di Trieste, a donazioni private e quote associative.

Maggiori informazioni sul sito www.premiomattador.it.

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu