Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Oltre 5 mila visitatori in due mesi per la mostra dossier "La Madonna dei Vecellio" di Pieve di Cadore, Belluno

mostra dossier La Madonna dei Vecellio

Terminata domenica 18/9 l’esposizione sviluppata attorno all’opera di Tiziano e della sua bottega “La Madonna della Misericordia”, in prestito dalle Gallerie degli Uffizi di Firenze

La mostra si è rivelata un successo, facendo da traino alla proposta culturale dell’estate cadorina: i musei della Magnifica Comunità di Cadore hanno registrato un incremento di presenza del 7,8% rispetto al 2021.
L'esposizione ha celebrato il 100° della dichiarazione di monumento nazionale della Casa natale di Tiziano Vecellio, dove è stata allestita, e sabato 17/12 seguirà il convegno “Il centenario della Casa natale di Tiziano. Dall’abitazione dei Vecellio al monumento nazionale” a Pieve di Cadore.

La mostra dossier “La Madonna dei Vecellio” organizzata dalla Magnifica Comunità di Cadoreda sabato 2/7 a domenica 18/9/2022 a Pieve di Cadore, Belluno, nella Casa natale di Tiziano Vecellio per celebrare il centenario della dichiarazione di monumento nazionale dell’illustre dimora (tra i primi nel Bellunese), si è chiusa con un record di visitatori: ben 5290 nell’arco di soli due mesi.

Nel dipinto “La Madonna della Misericordia” di Tiziano e della sua bottega (1573) sono raffigurati i familiari del pittore in una sorta di istantanea domestica: esporre la tela nella quattrocentesca dimora dei Vecellio, grazie al prestito delle Gallerie degli Uffizi di Firenze, ha avuto il significato di “riportare a casa” i suoi antichi abitanti.
L’idea e la formula della mostra dossier, che ha visto l’affiancamento all’opera di documenti e oggetti d’epoca, si sono rivelate vincenti e grazie al traino de “La Madonna dei Vecellio” si è potuto registrare un aumento dei visitatori nei musei cadorini pari al 7,8% rispetto al 2021. Nel mese di agosto, in particolare, è stata raggiunta la media di 80 persone al giorno, con un picco il 20 agosto di 173 persone e, se a luglio i visitatori stranieri hanno rappresentato il 30% del totale, ad agosto è prevalsa la presenza degli italiani, con un aumento dei cadorini e dei bellunesi rispetto agli anni scorsi.

“La Madonna dei Vecellio” si è inserita in un percorso di promozione culturale che la Magnifica Comunità ha intrapreso da alcuni anni e che dal 2019 si fregia della collaborazione con le Gallerie degli Uffizi di Firenze, dalle quali sono stati ottenuti ed esposti nel 2019 il Ritratto di Tiziano (olio su carta incollata su tavola) e Ritratto di Tiziano (olio su tela) nell’ambito della mostra “Tiziano. L’enigma dell’autoritratto”, e nel 2021 il dipinto Battaglia (metà del XVI secolo), dedicato alla Battaglia di Cadore, esposto nella mostra “La Battaglia di Cadore. Storia, contesti, copie da Tiziano”.

Stiamo investendo molte risorse sulla Casa natale di Tiziano Vecellio, - spiega Renzo Bortolot, presidente della Magnifica Comunità di Cadore -consapevoli dell’enorme potenzialità di questo luogo, capace di richiamare l’interesse internazionale di appassionati e curiosi a Pieve di Cadore. Ogni anno sviluppiamo nuovi progetti, sostenibili sotto il profilo economico e vincenti sul profilo storico - scientifico, costruendo sempre nuove relazioni, capaci di generare un turismo culturale locale di qualità”.

Conclusa la mostra dossier, continuano le celebrazioni del centenario della dichiarazione di monumento nazionale della Casa natale di Tiziano Vecellio: è infatti in programma un convegno che si svolgerà a Pieve di Cadore il 17/12/ 2022, nella data esatta della ricorrenza (Regio decreto n.1725 del 17 dicembre 1922), intitolato “Il centenario della Casa natale di Tiziano. Dall’abitazione dei Vecellio al monumento nazionale”.

Le iniziative sono organizzate in collaborazione con la Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore e con il prezioso sostegno della Regione del Veneto, della Fondazione Cariverona e di Cortina Banca.

Per informazioni: magnificacomunitadicadore.it

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu