Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Al via la Coppa d’Oro delle Dolomiti. Presentata la 74ma edizione. Sabato il passaggio in piazza Martiri alle 10.45

coppa-doro-dolomiti-2020

Un percorso bello e sportivo quello del 2021, presentato a Belluno il 15 luglio nella conferenza stampa a Palazzo Piloni, sede dell’Amministrazione Provinciale

“Un’occasione di ripartenza, di una manifestazione che ha come punto di riferimento Cortina d’Ampezzo Regina delle Dolomiti – ha detto Roberto Padrin, presidente della Provincia  – per un territorio che molto ha da offrire in termini paesaggistici e naturalistici. È infatti un marchio, quello della Coppa d’Oro appartenente all’Automobile Club Belluno, che sempre punta alla valorizzazione dei meravigliosi paesaggi dolomitici ospitanti la competizione”.
“L’edizione di quest’anno – sottolinea il presidente dell’AC Belluno Lucio De Mori – non è una passeggiata. Questa edizione ha molti contenuti agonistici. Domani mattina si fa sul serio! Ferrari definiva la Coppa d’Oro la Mille Miglia della montagna. Un percorso che si snoda per 550 chilometri con 15mila curve per la soddisfazione degli equipaggi sportivi”.

Partenza da Cortina per il passo Giau, poi Falzarego e intra i Sass del passo Valparola, poi il passo delle Erbe fino a Bressanone e all’Abbazia di Novacella, dove si sosterà per il pranzo. Di nuovo in marcia poi per Vandoies, Terento, Chienes, alla volta del passo Furcia. quindi Valdaora, Villabassa e Dobbiaco per ritornare verso sud e rientrare nel quartier generale del Miramonti Majestic Grand Hotel attraverso il passo Tre Croci.

Il ricchissimo giro sarà l’anteprima di una secondo giorno altrettanto importante: questa volta da Cortina a scendere, verso il Bellunese, si passa in Cadore, poi Ponte nelle Alpi e l’immancabile passaggio a Belluno, nel cuore della città, a piazza dei Martiri.

“Sabato è il giorno di mercato” ricorda il presidente dell’AC Belluno De Mori, orgoglioso di poter riportare lo spettacolo in Piazza dei Martiri, dove le magnifiche vetture d’epoca transiteranno intorno alle 10:45. Le auto proseguiranno poi verso il Mas, Sedico, Cesiomaggiore, Sinistra Piave con sosta nella piazza di Mel. La Mille Miglia della montagna toccherà diverse altre località dolomitiche per far poi concludere la tappa nuovamente a Cortina, la Regina delle Dolomiti, questa volta passando da passo Duran, Forcella Staulanza e infine passo Giau.

La competizione è valevole per il Campionato Italiano Grandi Eventi ACI Sport.

Alla conferenza stampa era presente anche Marco Rogano, direttore generale di ACI Sport spa, che ha portato i saluti del presidente nazionale dell’Aci Angelo Sticchi Damiani, che come ogni anno sarà a Cortina nelle vesti di partecipante. “Quest’anno – prosegue Rogano – la Coppa d’Oro delle Dolomiti persegue un punto di grande interesse per ACI, quello della sostenibilità, è infatti la prima gara nazionale ad ottenere una certificazione ambientale”.

Diverse sono le nazioni rappresentate, con tante vetture anteguerra in gara, la più antica proprio quella dell’equipaggio top Belotti – Plebani, una Bugatti 37A del 1927. Anche ACI Sport TV sarà della partita con un ampio servizio: previsti anche interventi in diretta; il tutto in onda sul canale Sky 228 e visibile su www.acisport.it e sulla pagina Facebook www.facebook.com/acisporttv

In diretta e aggiornamenti live anche sui canai ufficiali della gara:
www.facebook.com/coppadorodelledolomiti
www.instagram.com/coppadorodolomiti/

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu