Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Chiusura crowdfunding SlowMachine

Hangar-11---Vertigini-1

La campagna di SlowMachine, lanciata il 12/1 e conclusasi il 20/2, a sostegno del progetto "Vertigini Performing Arts Festival", si è chiusa nel migliore dei modi.

Il progetto Vertigini_Performing Arts Festival ha raggiunto il traguardo!
Il traguardo è stato raggiunto e superato e il progetto ha visto il contributo di 105 sostenitori. Dati che fanno ben sperare, che indicano la grande voglia di ripartire, di ritrovarsi, in sicurezza, a condividere.
Il progetto, che era stato selezionato da CrowdFunder35, il primo progetto di crowdfunding nato dalla collaborazione tra Funder35 e Fondazione Sviluppo eCrescita CRT, e inserito sulla piattaformaEPPELA, era finalizzato alla raccolta fondi che darà la possibilità a SlowMachine di proseguire la riqualificazione dello spazio Hangar11 e di realizzare la prossima edizione di “Vertigini”, primo festival di arti performative della Provincia di Belluno.
I contenitori culturali si sono tristemente svuotati in questo lungo anno pandemico, ma i progetti non si sono fermati e SlowMachine ha cercato, in questo tempo sospeso, di porre le basi per ripartire in sicurezza, con progetti innovativi e multidisciplinari, che coinvolgessero il territorio in prima persona.

SlowMachine può ora apprestarsi ad organizzare la II edizione del Festival Vertigini. Non è ancora possibile indicare un periodo preciso, ma adesso, grazie alla campagna crowdfundig realizzata, ci sono i fondi necessari perché il Festival si possa fare.

Visti i nuovi andamenti della pandemia, è purtroppo ancora presto per ipotizzare delle date, ma ora tutto è pronto e l’Hangar11, spazio in via di riqualificazione presso l’ex-caserma Piave che SlowMachine sta trasformando in teatro, potrà finalmente iniziare a ritrovare la sua dimensione di spazio performativo, che ospita arti dal vivo, pubblico in presenza e in sicurezza.

“Ringraziamo con tutto il cuore i tantissimi sostenitori– sottolineano Badhan e Strada, curatori del progetto - per averci dato un segno concreto, per credere in noi e nel nostro progetto, per aver dimostrato che arte e cultura sono importanti e necessarie in questo momento drammatico per il settore. Ci teniamo a ringraziare inoltre la Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, FUnder35 e alla piattaforma Eppela, Fontana s.r.l., Gioielleria Boni, Bottega Manolli, la trasmissione radiofonica“Si può fare” di Radio24 che ci ha ospitati per parlare di riqualificazione urbana attraverso arte e cultura, Radio Belluno eRadio Birikina.– E concludono - Non vediamo l'ora di accogliervi tutti all'Hangar11”.

SlowMachine
È una compagnia teatrale guidata da Rajeev Badhan ed Elena Strada nata nel 2012 con l’intento di realizzare progetti artistici di commistione tra teatro, performance e video. Negli anni ha prodotto numerosi spettacoli multimediali, ideato e curato la stagione teatrale di teatro contemporaneo Belluno Miraggi presso il teatro Comunale di Belluno, guidato progetti di Community Art e di formazione, allacciato collaborazioni con numerosi enti e teatri regionali e nazionali, ottenuto riconoscimenti nazionali per i progetti realizzati. Nel 2015 ha inoltre iniziato la riqualificazione di Hangar11, uno spazio in via di degrado nella prima periferia di Belluno che sta trasformando, da rimessa per automezzi militari, in spazio teatrale e dove è nato il Festival Vertigini, primo festival di performing arts della Provincia. 

Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
Costituita nel 2007 per iniziativa della Fondazione CRT, è un ente senza fine di lucro che collabora per lo sviluppo e la crescita del territorio di riferimento del fondatore, cui sono collegate le proprie finalità istituzionali. Opera affiancando l'attività istituzionale tradizionale della Fondazione CRT con molteplici attività a carattere innovativo, ascrivibili al campo ed alle logiche di impact investing.
La Fondazione Sviluppo e Crescita CRT ha come obiettivo il trasferimento delle competenze, lo sviluppo di nuove reti, l'incremento della sostenibilità dei progetti e la promozione dell'innovazione.

Eppela
È per contatti, progetti e raccolta la prima piattaforma italiana di crowdfunding reward-based e tra le prime 5 in Europa. Fondata a fine 2011 da Nicola Lencioni, è la prima realtà italiana ad aver inoltre ideato un modello di collaborazione in partnership, chiamato Mentoringpensato per aziende e istituzioni interessate ad utilizzare la piattaforma per individuare talenti e sostenere progetti meritevoli di interesse. Eppela ha come obiettivo ultimo quello di rivoluzionare il mercato del lavoro e dare valore ai suoi protagonisti. Un mercato che sia fondato sulla meritocrazia e sulla capacità di sfidare i limiti di un sistema estremamente burocratico.

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu