Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Giornate FAI di Primavera Sabato 15 e domenica 16 maggio 2021 in Provincia di Belluno - Percorso n° 1

sito-archeologico-di-lagole_1
sito-archeologico-di-lagole_2

Il sito archeologico e naturalistico di Lagole a CALALZO DI CADORE, BELLUNO

 

A CURA DI DELEGAZIONE FAI DI BELLUNO

Làgole è situata nei pressi del lago artificiale di Centro Cadore ed è raggiungibile a piedi dalla stazione ferroviaria di Calalzo, capolinea della ferrovia che collega il Cadore con la pianura. Dista pochi chilometri da Pieve e dalla sede della Magnifica Comunità Cadorina, dove sorge il museo archeologico in cui sono oggi conservati i reperti qui rinvenuti. L'area, caratterizzata dalla presenza di acque termali fredde dalle molteplici proprietà curative, è stata frequentata sin dal VI° secolo a.C.

Nel sito era presente un santuario dedicato a Trumusiati, divinità sanante invocata dagli antichi Veneti, il cui nome è riportato in numerosissimi oggetti devozionali qui rinvenuti. L'importanza del sito è testimoniata dalla continuità della sua frequentazione dall'epoca preromana a quella tardo antica e dalla devozione praticata nello stesso santuario da popolazioni differenti. La romanizzazione del Cadore non fu infatti un momento di rottura ma di continuità, testimoniata dai ritrovamenti, che attestano anche la devozione a divinità sananti romane come Apollo ed Esculapio. Non mancano reperti che fanno pensare alla frequentazione del sito anche da parte di popolazioni celtiche.

Il luogo è caratterizzato da una suggestivo bosco rado di conifere, ricco di bellezze naturali, nel quale sgorgano numerose sorgenti ferrose dalla caratteristica colorazione rosso ruggine, ricche anche di zolfo e carbonati di calcio e magnesio. L'acqua di Làgole è utile per cicatrizzare le ferite, per la guarigione delle malattie della pelle, per problemi gastrointestinali e per alleviare dolori reumatici e riniti. I rivoli di acqua termale formano suggestivi laghetti, come quello “delle Tose”, nei quali oggi come un tempo i visitatori possono rinfrescarsi.

COSA SCOPRIRETE DURANTE LE GIORNATE FAI?

Làgole è un luogo suggestivo e misterioso, dove si veneravano divinità della fertilità e si celebravano culti legati alla libagione e al consumo rituale delle acque salutari. Qui storia e leggende si intersecano. Vi accompagneremo tra sorgenti termali, ruscelli e laghetti, raccontandovi la storia di questo luogo straordinario, ma anche antiche leggende come quella delle “Anguane”, misteriose frequentatrici di queste acque secondo la credenza popolare. Qui gli scavi, iniziati negli anni '40 del secolo scorso, proseguono ancora continuando a portare alla luce preziose testimonianza della storia antica del Cadore. I reperti rinvenuti sono conservati per la maggior parte presso il MARC, museo archeologico cadorino, nel palazzo della Magnifica Comunità a Pieve di Cadore che per l'occasione, previa prenotazione via email a info@museicadoredolomiti.it, riserva ai visitatori delle Giornate FAI di Primavera visite guidate gratuite con biglietto d'ingresso ridotto e copia omaggio della rivista Archeologia Viva con 7 pagine legate alla storia di Làgole.

TESTO SCRITTO DA DELEGAZIONE FAI DI BELLUNO

----------------------------------------------------------------------
Apertura a cura della Delegazione FAI di Belluno
orario:
Sabato: 
09:30 - 18:00 - Note: Turni di visita ogni 20 minuti per gruppi di massimo 15 persone
Domenica: 09:30 - 18:00 - Note: Turni di visita ogni 20 minuti per gruppi di massimo 15 persone
Note per la visita: si raccomandano abbigliamento e calzature idonee. In caso di meteo avverso l'evento potrebbe essere annullato.
Contributo suggerito a partire da: € 3,00

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu