Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Il Premio Gambrinus Giuseppe Mazzotti a Cortina D'Ampezzo, BL.

Logo Premio Mazzotti

Giovedì 30.07, all’Hotel Miramonti, incontro con lo scrittore Fabio Andina, vincitore 2019. Segue Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA

IL PREMIO GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI” A CORTINA D’AMPEZZO, BELLUNO:

GIOVEDÌ 30 LUGLIO PROPORRÀ UNA RIFLESSIONE SULL’IMPEGNO DI GIUSEPPE MAZZOTTI PER IL PAESAGGIO, ALLA QUALE SEGUIRÀ LA CONVERSAZIONE CON LO SCRITTORE FABIO ANDINA, AUTORE DE “LA POZZA DEL FELICE”
L’appuntamento si terrà all’Hotel Miramonti alle 18.00 e vedrà l’intervento del presidente del riconoscimento Roberto De Martin; si proseguirà quindi con il vincitore nella “Sezione Montagna” dell’edizione 2019, che sarà introdotto dal giornalista Stefano Vietina.

Il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, prestigioso e longevo (si è giunti alla XXXVIII edizione) concorso internazionale “per libri di montagna, alpinismo, esplorazione - viaggi, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione e Finestra sulle Venezie sulla civiltà veneta”, “sale” sulle Dolomiti tanto amate dal suo ispiratore Bepi Mazzotti, (Treviso, 1907 - 1981), eclettico intellettuale trevigiano  che fu scrittore, alpinista, gastronomo, salvatore delle ville venete, per molti anni consigliere del Touring Club Italiano. Promuove giovedì 30 luglio alle 18.00 all’Hotel Miramonti di Cortina D’Ampezzo, Belluno, l’appuntamento “Giuseppe Mazzotti: protagonista ieri e oggi per il Paesaggio” con il presidente Roberto De Martin, che approfondirà la visione anticipatoria di Mazzotti nei confronti del territorio veneto, per il quale già nel dopoguerra lo studioso ravvisava la necessità di tutela e salvaguardia come presupposto alla promozione. Prendendo le fila dalla ristampa avvenuta nel 2019 (Nuovi Sentieri Editore) de “La difesa del paesaggio italiano”, celebre rapporto predisposto a conclusione del lavoro della Commissione Franceschini, istituita nel 1964 e con la quale Mazzotti aveva collaborato, e presentato poi il 2 aprile 1968 al Rotary Club di Treviso, si identificheranno gli elementi del pensiero mazzottiano ancora di grande attualità.
Allora Mazzotti rilevava come fosse necessario un patto nuovo tra persone e istituzioni che portasse ad una presa di coscienza comune e, successivamente, ad un’indispensabile riforma per la protezione e la conservazione del paesaggio. “Allora - affermava - occorrono provvedimenti di carattere generale. In tale attesa dobbiamo sforzarci tutti, adoperarci tutti per salvare il salvabile, perché non si dica ancora, come è stato detto all’estero, che l’Italia è oggi abitata da un popolo di barbari, capitati per sbaglio a vivere in un paese che un tempo fu abitata da gente altamente civile”.

La seconda parte dell’appuntamento sarà invece dedicata all’incontro con lo scrittore Fabio Andina e alla presentazione del suo libro “La pozza del Felice” (Rubbettino, 2018), risultato vincitore nel 2019 del Premio Gambrinus Giuseppe Mazzotti nella sezione “Montagna: cultura e civiltà”. Introdotto dal giornalista Stefano Vietina, Andina illustrerà il romanzo ambientato sulle Alpi Svizzere, paesaggio mozzafiato che fa da sfondo all’incontro tra un giovane desideroso di cambiare vita sfuggendo dalla frenesia cittadina e un vecchio, Felice, che trascorre la propria vita in un susseguirsi di semplici gesti.

Fil rouge dell’incontro, che metterà in relazione un autore di ieri, Bepi Mazzotti, e uno di oggi, Fabio Andina, è la similare visione del paesaggio, inteso come immensa ma fragile ricchezza, della cui tutela deve preoccuparsi ognuno di noi. E per questa riflessione non poteva esservi contesto migliore di Cortina D’Ampezzo,  ambita meta turistica e sportiva per la quale la sostenibilità rappresenta una priorità.

L’incontro è ad ingresso gratuito, posti limitati in base alle normative per la limitazione del contagio da Covid-19.

Il Premio è promosso dall’Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti” e ne è main sponsor Intesa Sanpaolo, è patrocinato e sostenuto da Touring Club Italiano, Club Alpino Italiano, Regione del Veneto, Reteventi Provincia di Treviso, Comune di San Polo di Piave, Montura – Tasci s.r.l., Confartigianato del Veneto, Camera di Commercio Treviso - Belluno, Parco Gambrinus, Valcucine – Driade S.p.A. – FontanaArte S.p.A – Toscoquattro S.r.l, Stiga S.p.A.,  Consorzio Tutela Prosecco Doc - Consorzio Vini Venezia, Fondazione “Americo e Vittoria Giol”, Dieffebi S.p.A., Itas Mutua, Federazione Provinciale Coldiretti Treviso, Eclisse S.r.l., Latteria Soligo, Acqua Pejo S.r.l., Greenova Italia S.r.l., Assindustria Veneto Centro, Segmenti S.r.l., Generalvetri S.p.A, Confraternita del Raboso, Magis S.p.A., Umana S.p.A..

Per informazioni: Segreteria del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, tel. 0422 855609 – fax 0422 802070; e-mail info@premiomazzotti.it; www.premiomazzotti.it

Ufficio stampa Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”
Koiné Comunicazione | Ilaria Tonetto   Mob. 348 8243386

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu