Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Le Giornate della Mostra del Cinema di Venezia - I Film della Settimana della Critica in Veneto, nelle Province autonome di Trento e Bolzano Alto Adige, nella Regione autonoma Friuli Venezia Giulia

Le-Giornate-della-Mostra-del-Cinema-di-Venezia 2020

La magia della Mostra del Cinema di Venezia proseguirà fino alla fine di ottobre nelle Tre Venezie.

Cartella immagini: http://bit.ly/FICESIC2020
A partire dal 21 settembre torna infatti nelle sale l’edizione 2020 della rassegna “Le Giornate della Mostra del Cinema di Venezia”, iniziativa pluriennale di successo realizzata dalla FICE Tre Venezie con il contributo della Regione del Veneto, della Provincia autonoma di Trento, della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.
Le Giornate della Mostra del Cinema consentiranno al pubblico di appassionati di vedere, o rivedere, accompagnati dall’introduzione di un critico cinematografico, i film e i cortometraggi della 35° Settimana internazionale della Critica (SIC), Sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) nell’ambito della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia.
«Mai come in questa occasione il Festival di Venezia rappresenta un faro importante nella ripresa dell’attività cinematografica non solo italiana ma mondiale, con ricadute importanti anche su tutto l’indotto delle sale dopo il lungo periodo di chiusura forzata. – dichiara Franco Oss Noser, Presidente dell’Unione Interregionale Triveneta AGIS- Il periodo è prezioso per ripensare in maniera molto precisa e avanzata il ruolo della sala cinematografica, potenziandone la sua funzione di centro culturale sia urbano che di prossimità. Un rinnovamento di cui gli stessi esercenti devono diventare interpreti e innovatori e che le Istituzioni sono chiamate a coadiuvare. Voglio quindi ringraziare la Regione del Veneto, la Provincia autonoma di Trento, la Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige e la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia per il supporto che da anni danno a questa iniziativa»
«Un evento quale la circuitazione dei film della Settimana della Critica è molto importante, soprattutto dopo un periodo in cui il Cinema è stato messo a dura prova. – conferma Giuliana Fantoni, presidente della FICE delle Tre Venezie- In un momento storico in cui il contenuto cinematografico è a disposizione su tutti i canali e in tutte le modalità, il pubblico va ricostruito, rieducato, facendogli riscoprire l’esperienza unica della visione al cinema. E la sala stessa deve essere pronta a cambiare pelle per diventare un luogo improntato al dialogo con quel pubblico, andando oltre la semplice proiezione del film in cartellone, ospitando eventi, anteprime, incontri che costituiscano quel quid in più. Proiezioni di indubbio valore artistico, quali sono quelle della SIC, arricchite ulteriormente dall’approfondimento di un critico cinematografico, sono iniziative che vanno in questa direzione, trasformando la semplice proiezione in un momento di cultura vera e propria».

In Veneto le sale coinvolte saranno Cinema Italia di Belluno (lunedì 21 settembre); il Multiastra (giovedì 1° ottobre) e il Cinema Esperia (mercoledì 14 ottobre) di Padova; il Multisala Edera di Treviso (lunedì 28 settembre); il Cinema Odeon di Vicenza (lunedì 5 ottobre); e il Cinema Pindemonte di Verona (lunedì 28 settembre e lunedì 5 ottobre).
Nella Provincia autonoma di Trento i film arriveranno al Multisala Astra (mercoledì 23 settembre e lunedì 12 ottobre) e al Multisala Modena (mercoledì 30 settembre e mercoledì 14 ottobre), mentre, a Bolzano al Multisala Capitol (lunedì 28 settembre, 5 e 12 ottobre).
Ricca la rappresentanza delle sale anche nella Regione autonoma Friuli Venezia Giulia con il Multisala Kinemax di Monfalcone (GO) (giovedì 1° ottobre), Multisala Kinemax di Gorizia (giovedì 8 ottobre), il Multisala Cinemazero di Pordenone (martedì 13 e 20 ottobre), il Multisala Centrale di Udine (martedì 22 e 29 settembre) e il Cinema Ariston di Trieste (giovedì 15 e 22 ottobre).
Come sempre ampia e innovativa la programmazione cinematografica che arriva dalla Settimana della Critica: “Non odiare” di Mauro Mancini (Italia͕ Polonia͕ 2020, 96’), film che va dritto al cuore dei conflitti dell’oggi con uno straordinario Alessandro Gassman; “Hayaletler” di Azra Deniz Okyay (Turchia, Qatar, 2020, 90’), film vincitore del Gran Premio della 35° Settimana Internazionale della Critica, un viaggio nel tessuto urbano di Istanbul, fra crisi politiche, desideri, conflitti, hip hop e speculazioni; “Topside” di Celine Held e Logan George (USA, 2020, 90’), Premio Mario Serandrei - Hotel Saturnia per il miglior contributo tecnico, una riflessione accurata e visivamente potente sulla stratificazione di classe della società nordamericana contemporanea; “Pohani Dorogy” di Natalya Vorozhbyt (Ucraina, 2020, 100’), Premio Circolo del Cinema di Verona al film più innovativo della sezione; “50 (o dos ballenas se encuentran en la playa)” di Jorge Cuchi (Messico, 2020, 122’), agghiacciante romanzo di formazione (anti)sentimentale; “Tvano nebus” di Marat Sargsyan (Lituania, 2020 95’), opera che porta lo spettatore in un angolo dimenticato dell’Europa dove si combatte una guerra senza esclusione di colpi; “Shorta” di Anders Ølholm e Frederik Louis Hviid (Danimarca, 2020, 108’), reinvenzione del poliziesco politico in stile Robert Aldrich con poliziotti corrotti e poliziotti che si illudono di appartenere ai “buoni”. Non potrà mancare la proiezione dei film di apertura e chiusura della rassegna, presentati fuori concorso: “The book of vision” di Carlo S. Hintermann (Italia, Regno Unito, Belgio 2020, 95’), film di apertura, immersione fantasmagorica in una dimensione alternativa del cinema; e “The Rossellinis” di Alessandro Rossellini (Italia, Lettonia, 2020, 90’), evento speciale, film di chiusura della SIC, saga familiare come il più appassionante dei romanzi di appendice.
La proiezione dei lungometraggi sarà accompagnata anche dai corti della quinta edizione di SIC@SIC (Short Italian Cinema @ Settimana Internazionale della Critica) selezione di cortometraggi di autori italiani non ancora approdati al lungometraggio. Tra questi i vincitori: “J’ador” di Simone Bozzelli (Italia 2020, 16’), vincitore del Premio al miglior cortometraggio, crudele racconto di gioventù fra desiderio e violenza;  “Le mosche” (Italia 2020, 15’) di Edgardo Pistone, premio alla Migliore Regia, stilizzato racconto di strada partenopeo;; e “Gas Station” di Olga Torrico (Italia 2020, 10’), Premio al Miglior Contributo Tecnico, cinema di poesia sospeso fra racconto in prima persona e archivio.

Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti. È consigliabile la prenotazione secondo le modalità di ciascuna sala.
L’elenco completo delle proiezioni è disponibile sul sito: www.agistriveneto.it
Per aggiornamenti: www.facebook.com/agis.trevenezie

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu