Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Premio "Giuseppe Mazzotti" Juniores: prorogata al 31.05 la scadenza del bando, da quest'anno nazionale

Logo Premio Mazzotti Juniores
Premio Juniores 2020_vincitori Sez Letteraria

Da quest’anno aperto a tutti gli istituti superiori d’Italia, della Slovenia e della Croazia, al concorso è possibile concorrere con un testo o con un breve video.

Il tema su cui gli studenti dovranno riflettere è l’esplorazione.

Un mese in più per concorrere al XIV Premio Giuseppe Mazzotti Juniores, patrocinato dal Club Alpino italiano e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca:l’Associazione Premio letterario Giuseppe Mazzotti, che organizza il concorso riservato agli studenti degli istituti superiori d’Italia, della Slovenia e della Croazia, ha deciso di prorogare al 31 maggio la scadenza del bando (inizialmente prevista il 30 aprile), visto il difficoltoso andamento dell’anno scolastico in corso.

Il Premio, che nel 2021 si affaccia alla dimensione nazionale (fino al 2020 era riservato agli studenti degli istituti superiori del solo Triveneto, di Slovenia e Croazia) con una veste grafica completamente rinnovata, frutto della collaborazione con gli illustratori del Treviso Comic Book Festival, invita i giovani a riflettere e a esprimere le proprie considerazioni sul tema dell’esplorazione“che si rinnova in ogni piccola scoperta, affacciandosi ad angoli nascosti del proprio territorio, approdando ad un luogo solitario dove nessuno arriva e dove il cuore batte forte per le piccole meraviglie che si rivelano ai nostri occhi”.

Il suggerimento è quello di fare proprio l’approccio diGiuseppe Mazzotti, artefice della riscoperta delle peculiarità della Marca Trevigiana e del Veneto nel secondo dopoguerra,sempre curioso, analitico, capace anche di andare controcorrente, e di realizzare un testo o un video.

Il bando del Premio Giuseppe Mazzotti Juniores è scaricabile dal sitowww.premiomazzotti.it.

*Giuseppe Mazzotti(Treviso, 1907 - 1981), eclettico intellettuale e direttore dell’Ente provinciale del turismo per trentasette anni, “salvatore delle ville venete”, fu anche scrittore, alpinista, gastronomo, per molti anni consigliere del Touring Club Italiano. In sintesi, un acuto anticipatore del moderno marketing territoriale, con attenzione all’ambiente e alla sostenibilità.

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu