Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

PROGETTO TACI - PANCHINE ROSSE - BORGO VALBELLUNA - L’IMPEGNO DELL’AUSER CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

Panchina Rossa Trichiana inaugurazione
Panchina Rossa Trichiana inaugurazione

COMUNICATO STAMPA -25.11.2020


Per il Circolo Auser “Il Sole” di Mel non c’è confine che tenga. La seconda edizione del progetto regionale Auser “T.A.C.I. - Teatro, Arte, Cultura, Inclusione contro la violenza sulle donne” vede infatti ancora protagonisti diversi Circoli, dopo Belluno e Sospirolo che nel 2019, con la collaborazione dei Comuni, hanno aderito e inaugurato le simboliche “Panchine Rosse”. Pochi giorni fa Feltre, sarà poi la volta di Arsiè, Lamon e Pedavena. Oggi è stata la volta del Circolo di Mel che bando a campanilismi obsoleti e in rispetto ad una consolidata unione amministrativa, ha voluto che la Panchina Rossa trovasse posto a Trichiana. Il luogo, all’ombra di alti sempreverdi del parco Lotto, è ideale per soffermarsi a meditare su un fenomeno odioso quale la violenza sulle donne. Un aspetto sociale e culturale che non cenna a diminuire; un fenomeno universale, non circoscrivibile entro confini geografici né religiosi. “Non basta certo una giornata per ricordare efferati delitti, molestie o vessazioni d’ogni genere – ha detto la presidente del Circolo  Verena Dall’Omo aprendo la breve cerimonia – ma per l’Auser è un momento significativo nell’attività propria e costante di sensibilizzazione sul problema nel rispetto dei valori associativi, in sinergia con le Istituzioni pubbliche, i rapporti intergenerazionali, il rinnovo delle comunità locali come realtà solidali, aperte, plurali e inclusive”. Proprio in tal senso è giunto il saluto di Assia Belhandj, invitata dalla presidente Dall’Omo, coordinatrice per il bellunese del progetto Aisha, teso a portare aiuto e ascolto delle donne mussulmane vittime di malversazioni e violenze. Una iniziativa non priva di difficoltà ad imporsi: per un anno dal suo avviamento non c’è stata una sola richiesta d’intervento. Un aspetto per nulla sconosciuto anche da analoghe iniziative locali, regionali e nazionali. Presente alla cerimonia di inaugurazione, il sindaco di Borgo Valbelluna, Stefano Cesa, ha rimarcato la necessità di sempre maggiore sensibilizzazione sul problema, da allargare ad ogni componente sociale e ad ogni età, soprattutto giovanile, per aumentare e creare una coscienza diffusa, segno di rispetto per la persona in senso lato e in particolare nei confronti delle donne che vivono situazioni difficili. “Non sempre – ha concluso il sindaco – gli uffici dei Servizi sociali riescono ad affrontare e venire incontro alle situazioni che si presentano ed avere realtà sul territorio realtà come l’Auser è di grande aiuto per le stesse amministrazioni comunali”.

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu