Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Canale d'Agordo, sabato 7 maggio è tornata l’antica “Prozesión de Santa Crós”

Processione

L'evento coinvolge tutte le parrocchie della Valle del Biois assieme a Cencenighe e S. Tomaso: alle 7 alla chiesa della Pieve di Canale da dove è partito il cammino

Torna l’appuntamento con l’antica “Prozesión de Santa Crós”, evento di fede che coinvolge tutte le parrocchie della Valle del Biois, assieme a Cencenighe e San Tomaso, e che risale a tempi molto antichi (è documentata fin dal 1600).
Il corteo partito alle 7 dalla chiesa della Pieve di Canale è proseguito verso la chiesa della Beata Vergine della Salute di Caviola, di Villotta, di Falcade Alto. Da Somor, lungo il Troi de le Coste, i pellegrini hanno raggiunto la cappella di Valt e infine la chiesa di Sappade dove alle 12 si è celebrata una solenne Santa Messa cantata con i parroci della valle. Dopo la Santa Messa la processione è ripartita raggiungendo i villaggi di Pescosta, Busin, Tegosa, Feder, Fregona, Carfon, Toffol, Todesch, Cogul, Andrich per poi concludere la rogazione presso l’antica chiesa monumentale di San Simon dove tutti hanno cantato solennemente il Credo proprio nel luogo da dove partì l’evangelizzazione della valle.

Durante tutto il tragitto è suggestivo il suono delle campane di ogni singolo villaggio e il tradizionale bacio delle croci dei gonfaloni tra la Croce della chiesa madre di Canale – raffigurante i santi patroni della valle – e le croci delle chiese filiali. Gli antichi canti patriarchini – in particolare quello delle Litanie dei Santi – creano una particolare atmosfera di preghiera.

Durante la “Prozesión de Santa Crós” tutti i partecipanti vivono un intenso clima di preghiera e di fraternità in un’esperienza significativa che, traendo forza dalla storia, arriva a parlare anche al presente.

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu