Eventi, avvenimenti, manifestazioni, mostre di arte a Belluno e provincia

Domenica 18 dicembre, Nuovo Spazio di Casso - Un workshop sulla realizzazione degli "Scarpét"

Scarpèt Casso 1
Scarpèt Casso 2

Segnaliamo il prossimo evento proposto da Dolomiti Contemporanee presso il Nuovo Spazio di Casso al Vajont.

Si tratta di un workshop, aperto a tutti e gratuito, sulla storia e la realizzazione dei Scarpét, le tradizionali calzature dolomitiche. Con Maria Teresa Agnoli e gli artisti di DC.      Qui un post sull'evento.    In foto la grafica ufficiale.
Nell'occasione, e negli stessi rari del workshop (9:30 - 13:00), sarà possibile visitare la mostra Who Killed Bambi?, ancora allestita nello Spazio.
-------------------------------------
Gli Scarpét, o Skarpét, in bellunese, o le furlane, in Friuli. Ste scarpe o “… pantofole rustiche artigianali, tipiche e abituali calzature montanare d’un tempo, costituite da una suola di pezza fittamente trapunta (strapònta) con filo di canapo incerato e da una tomaia scollata, in panno o velluto nero, orlata o foderata, molto resistente … (Enzo Croatto, Vocabolario del dialetto ladino-veneto della Val di Zoldo, Belluno)”.
In ogni paese cambiava il disegno a decoro: ogni paese il suo fiore. Vengono rifatti oggi, in molti modi, perlopiù industriali, piace la foggia e il colore, son diventati di moda e in alcune declinazioni furbe costano parecchio.
A Claut ad esempio c’è La Clautana, con Nina e Francesca, dalla manifattura tradizionale è partita in questo caso un’impresa commerciale, li esportano e li vendono nel mondo.
A Vajont invece c’è Silvia, e a Perarolo c’è Maria Teresa Agnoli, e queste signore esperte che san rifare gli scarpét (o le furlane) interamente a mano, com’era nella tradizione, ci interessano, ed è con una di loro che facciamo il Laboratorio.
Queste signore, spesso anziane, tramandano il mestiere, qualche giovane la riprende, confezionarli è difficile e faticoso, servono dita d’acciaio, la storia, la tecnica, l’esecuzione.

Laboratorio sui Scarpet - Domenica 18 novembre 2022   Ore 9.30 - 13:00
Nel workshop a Casso, Maria Teresa Agnoli, di Perarolo di Cadore, sarà la nostra maestra: una fonte.
Ma ci saranno anche degli artisti contemporanei, che lavorano con la moda e la sperimentazione, cucendo innovazione e tradizione. Gli artisti hanno sempre interesse ad esplorare conoscere e riprendere: interagiranno con Maria Teresa, e poi faremo lo Scarpét di Dolomiti Contemporanee.

Nell’occasione, sarà possibile visitare la mostra Who Killed Bambi?, negli stessi orari del workshop.

Per iscriversi al workshop: info@dolomiticontemporanee.net         Altre Info: www.dolomiticontemporanee.net
---
L'evento è parte del programma dei Dolomiti Days 2022, iniziativa promossa dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, e si realizza in collaborazione con la Fondazione Dolomiti Unesco, la Magnifica Comunità di Montagna Dolomiti Friulane Cavallo e Cansiglio, insieme al Comune di Erto e Casso.

Nuovo Spazio di Casso al Vajont:   Via Sant'Antoni 1, Casso, Erto e Casso (Pn)

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie cosa sono
menu
menu